Le Mie Passeggiate

il sito di Giuseppe Albrizio

Tappa n. 019 - Cammino di Francesco: Poggio Moiano-Ponticelli di Scandriglia-Acquaviva di Nerola

La Via di Roma

La Via Francigena di San Francesco

Cammino di Francesco

Poggio Moiano-Ponticelli di Scandriglia-Acquaviva di Nerola

Tempo complessivo  ore 5,15 - ascesa 520 m - discesa 800 m - Km 19. Traccia GPX

Itinerario:

Dalla Piazza Vittorio Emanuele di Poggio Moiano (quota 500 m) si segue Via Torrione lasciando sulla destra il palazzo municipale e la chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista. Si scende lungo le stradine del borgo medievale passando accanto ad una fontana con vasche e ad un antico fontanile.

Giunti nel Fosso della Mola, quota 405 m, lo si traversa su un caratteristico ponticello ad un’arcata (i segni giallo-blu del Cammino non mancano e sono di conforto); dall’altra parte si sale ripidamente su un sentiero cementato fino a le Piana, quota 490 m (un esteso altopiano boscoso dove ci sono dei fabbricati rurali e delle ville).

Ad un bivio con una strada sterrata più ampia si prosegue dritti, si passa accanto ad una fattoria e all’incrocio successivo si prende a destra. Ad una biforcazione si trascura la strada di destra che porta alle cave di Poggio Moiano (visibili dal paese); poco più avanti si tralascia una strada a sinistra e al trivio dopo si prende a sinistra.

Sempre avanti sulla strada principale, trascurando altre diramazioni a destra e a sinistra, fino ad un ennesimo incrocio dove si gira a destra. Ignorando ancora tutte le biforcazioni secondarie, passando tra le piantagioni di olive, si arriva al termine della via nel punto d’incrocio con una larga strada brecciosa, quota 480 m (1 ora - ascesa 150 m - discesa 150 m - Km 4). Qui il Cammino di Francesco si divide: in direzione Sud (sinistra) si sale verso San Paolo Alto proseguendo poi per Ponticelli di Scandriglia, in direzione Nord (destra) si va verso l’Abbazia di Farfa (vedi Tappa n. 019b e Tappa n. 019c).

Si prende a sinistra in salita e in pochi minuti si giunge sulla sella tra il Colle Peloso a destra (Ovest) e la Cima della Colonnella a sinistra (Est), quota 545 m. Qui c’è un incrocio, la strada di sinistra porta nella località Santo Paolo alto. Si continua dritti in discesa (Sud-Ovest) costeggiando a sinistra grandi terreni coltivati ad oliveto; dopo una serie di tornanti si passa vicino alla località San Paolo basso (ci sono alcuni casali ridotti a ruderi), quota 426 m.

Ora bisogna fare attenzione perché c’è un incrocio con 6 vie e i cartelli del Cammino di Francesco potrebbero essere atterrati o divelti e nascosti. Poco prima dell’incrocio (sono tutte strade sterrate) si costeggia sulla sinistra un grande casale; appena superata la cascina (attualmente è un rudere) si prende la prima poderale a destra, Sud-Ovest (potremo essere tratti in inganno perché le altre strade vanno in piano ed hanno un fondo bianco e quindi sono “invitanti” mentre quella che percorreremo va in salita ed ha il fondo misto ad erba).

Si attraversa una piccola macchia di bosco e si intercetta una sterrata che si prende a sinistra, quota 440 m, si continua in discesa e al successivo incrocio, quota 410 m, si va a destra (in questa zona la maggior parte dei cartelli che indicano il Cammino sono nascosti dalla vegetazione o sradicati).

La sterrata, passando tra bosco ed oliveti, aggira il versante Sud della Cima Pianelli rimanendo ad una quota quasi costante (si trascura una via che scende a sinistra); percorsi 2 Km si giunge ad un incrocio a T dove si prende a destra, quota 390 m.

Trascurando le successive deviazioni a destra e a sinistra ci si immette in Via XX Settembre e poi in Via Rieti entrando sulla piccola piazza, Madonna delle Grazie, nel borgo medievale di Ponticelli di Scandriglia, quota 320 m (fin qui da Poggio Moiano 2,40 ore - ascesa 270 m - discesa 420 m - Km 10).

Nota: da Ponticelli di Scandriglia la brochure (l'opuscolo di propaganda) invita ad andare a visitare, a qualche chilometro di distanza, il Santuario Francescano di Santa Maria delle Grazie che si trova nel territorio del comune di Scandriglia, lo sconsiglio perchè si trova completamente fuori dal percorso originale del Cammino di Francesco.

Visitato il centro del paese, si attraversa la Piazza Madonna delle Grazie in direzione Nord-Ovest costeggiando una torre del Castello Orsini e si scende nel fosso sottostante tramite una strada cementata. Superato un ponticello si va a sinistra e poi ancora a sinistra fino ad immettersi in Via San Martino che si prende a destra in salita.

Percorsi poche centinaia di metri alla prima diramazione si gira a destra e, dopo uno slargo, si scende lungo un’altra via cementata che porta nella località Valle Vallone (la via cementata parte a sinistra di una siepe; a destra di questa c’è una strada che va in piano e passa davanti al cortile di una casa).

Ad una biforcazione con una strada asfaltata a destra si continua a scendere a sinistra; intanto la via diventa sterrata e, passando tra campi coltivati, attraversa un fosso per poi risalire dall’altra parte. Continuando sempre per la strada principale (trascurando le strade provenienti da sinistra) si giunge all’incrocio con la Via Salaria Vecchia, quota 350 m.

Si continua dritti, Via Vallevara, si trascura una strada a destra e si scende lungo la strada sterrata di sinistra, si passa accanto ad uno scarico abusivo dove ci sono i resti di un tratto di un’antica via (forse la Salaria), quota 305 m. Ancora avanti fino ad una biforcazione, si può continuare dritti; se si prende a destra si passa vicino ad un grande fontanile (senza nome su IGM), quota 280 m, superata la sorgente si sale a sinistra fino ad immettersi sulla sterrata principale che passa tra grandi piantagioni di olivo.

Si trascura una strada secondaria a sinistra che porta a Poggio Corese, ad un’altra biforcazione si va a sinistra e ad un incrocio con una strada asfaltata si continua dritti. Si arriva cosi all’ingresso Ovest del piccolo centro abitato di Poggio Corese.

Poco più avanti si intercetta la Via Salaria Vecchia, quota 240 m, che si prende a destra. Si passa davanti ad una trattoria dove c’è un piccolo fontanile (Osteria dei Sorci su IGM) e dopo aver percorso 300 metri si gira a sinistra, quota 230 m. Qui bisogna fare un po’ di attenzione perché un tratto del sentiero è chiuso dalla vegetazione, ci si sposta di pochi metri a sinistra e si passa al lato di un terreno arato e poi si va a destra a riprendere la mulattiera che si immette subito su una piccola strada asfaltata.

Non c’è nessuna indicazione, si svolta a sinistra e si guada un torrente su un ponte (Fosso di Corese). Si prosegue lungo la strada principale, si passa vicino ad un vecchio mulino per la macina del grano, quota 210 m, (ruderi, ci sono ancora gli ingranaggi che venivano mossi dalla forza dell’acqua e che facevano girare le macine) e si sale ripidamente fino ad intercettare la Strada Provinciale n 28a, Via Romana, presso il quadrivio di Fonte Capocroce, quota 300 m circa. Se seguiamo la Strada Provinciale a sinistra in circa 2 ore, tra andata e ritorno, possiamo andare a visitare il paese di Nerola e vedere da vicino il suo castello visibile a grande distanza, Castello Orsini di Nerola (il castello attualmente è un hotel a 5 stelle).

Dalla Fonte Capocroce si prosegue dritti sulla Strada Provinciale Via Fonte Calamaro, alla prima biforcazione si abbandona la provinciale che curva a destra e si continua dritti; pochi metri dopo si trascura una strada a sinistra continuando dritti e alla terza biforcazione si va a destra (indicazioni per l’azienda agricola Er Pecoraro). Sempre passando tra terreni coltivati ad oliveto si inizia a scendere costeggiando un casale e poi una recinzione sulla destra fino ad incrociare una sterrata che si segue a destra.

Seguendo sempre la via principale dopo una ripida discesa si è ad una diramazione, sulla destra c’è una fontana con vasca, quota 225 m, si prosegue a destra fino all’incrocio con la strada Provinciale Via Fonte Calamaro che avevamo abbandonata in precedenza. Si prende a sinistra e dopo 5 minuti si passa vicino al bottino della Fonte Calamaro, quota 206 m, di solito nascosta da un fitto canneto. Trascurando le strade di destra e di sinistra si giunge all’intersezione con la Strada Statale 636 che presa a destra porta all’ingresso del paese di Acquaviva di Nerola, quota 216 m (da Ponticelli di Scandriglia fin qui 2,30 ore - ascesa 250 m - discesa 380 m - Km 9).

cartina 1-4

001a - cartina 1-4

cartina 2-4

001 - cartina 2-4

cartina 3-4

001 - cartina 3-4

cartina 4-4 

001 - cartina 4-4

001 - Piazza Vittorio Emanuele di Poggio Moiano (quota 500 m)

001

002 - fontana con vasche

002

003 - scorcio di Poggio Moiano

003

004 - stradine con scalette, Poggio Moiano

004

005 - antico fontanile

005

006 - ponte sul Fosso della Mole

006

007 - cartelli escursionistici del CAI

007

007a - durante una ricognizione per controllare la presenza dei segnali giallo-blu del Cammino di Francesco

007a

008 - sentiero cementato molto ripido

008

009 - Poggio Moiano visto dalle Piana

009

010 - un viale alberato da percorrere sulle Piana

010

011 - tra gli oliveti si nota il gruppo montuoso del Terminillo

011

012 - una fattoria con un casale ridotto a rudere, questo è il punto dove il sentiero si biforca

012

013 - a destra si va verso l’Abbazia di Farfa, a sinistra verso Ponticelli di Scandriglia. I due sentieri si riuniscono

nel paese di Acquaviva di Nerola

013

014 - località San Paolo basso (ci sono alcuni casali ridotti a ruderi), quota 426 m. La linea rossa indica

la traccia da percorrere

014

015 - cartello del Cammino di Francesco atterrato

015

016 - si passa vicino al cimitero di Ponticelli di Scandriglia

016

017 - Ponticelli di Scandriglia, da Via XX Settembre ci si immette su Via Rieti

017

018 - Ponticelli di Scandriglia

018

019 - …Superato un ponticello si va a sinistra e poi ancora a sinistra…

019

020 - …fino ad immettersi in Via San Martino che si prende a destra in salita…

020

021 - Ponticelli di Scandriglia in primo piano e in fondo il paese di Scandriglia

021

022 - Scandriglia (provincia di Rieti)

022

022a - Nota: da Ponticelli di Scandriglia la brochure (l'opuscolo di propaganda) invita di andare a visitare a qualche

chilometro di distanza il Santuario Francescano di Santa Maria delle Grazie che si trova nel territorio del comune

di Scandriglia, lo sconsiglio perchè si trova completamente fuori dal percorso originale del Cammino di Francesco.

022a

023 - …Percorsi poche centinaia di metri (di Via San Martino) alla prima diramazione si gira a destra…

023

024 - un cavallo pezzato

024

025 - si cammina sempre tra piantagioni di olivo

025

026 - un tratto di un’antica strada, forse la Salaria

026

027 - massi ciclopici per sostenere l’antica strada

027

028 - fontanile senza nome su IGM

028

029 - buchi fatti dal picchio

029

030 - potatura degli oliveti

030

031 - una piccola edicola sacra a Poggio Corese

031

032 - cartello all’ingresso di Poggio Corese

032

033 - antica trattoria (Osteria dei Sorci su IGM)

033

034 - …si gira a sinistra, quota 230 m. Qui bisogna fare un po’ di attenzione perché un tratto del sentiero è chiuso

dalla vegetazione…

034

035 - …ci si sposta di pochi metri a sinistra e si passa al lato di un terreno arato e poi si va a destra a

riprendere la mulattiera…

035

036 - …che si immette subito su una piccola strada asfaltata. Non c’è nessuna indicazione, si svolta a sinistra…

036

037 - …si guada un torrente su un ponte (Fosso di Corese)…

037

038 - un antico mulino utilizzato fino al secolo scorso (1900) per il grano

038

039 - una delle pesanti macine in pietra che venivano mosse dalla forza dell’acqua

039

040 - ruote che giravano grazie al passaggio dell’acqua ed erano collegate alla macina tramite dei nastri

040

041 - Nerola (provincia di Roma) con il castello Orsini

041

041a - cartello escursionistico del Cammino di Francesco nel borgo di Nerola

041a

041b - veduta del castello Orsini di Nerola

041b

041c - castello Orsini di Nerola

041c

042 - quadrivio di Fonte Capocroce, quota 300 m circa

042

043 - la Fonte Capocroce, asciutta e in pessimo stato

043

044 - …Sempre passando tra terreni coltivati ad oliveto si inizia a scendere costeggiando un casale e poi una

recinzione sulla destra fino ad incrociare…

044

044a - …Seguendo sempre la via principale dopo una ripida discesa si è ad una diramazione, sulla destra c’è

una fontana con vasca, quota 225 m, si prosegue a destra..

044a

045 - cartello escursionistico del Cammino di Francesco

045

046 - Fonte Calamaro, quota 206 m, nascosta da un fitto canneto

046

047 - bottino della Fonte Calamaro, particolare

047

048 - Strada Statale 636 per Montelibretti-Moricone, cartello del Cammino di Francesco e palo con segnaletica del CAI

048

049 - uno scorcio di Acquaviva di Nerola

049

 

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa sui Cookie

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, necessitare del consenso dell'Utente.

Cookie tecnici e di statistica aggregata

I Cookie tecnici hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al funzionamento di questo spazio online. I Cookie tecnici utilizzati dal Titolare possono essere suddivisi nelle seguenti sottocategorie:

Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione ed ottimizzare l’esperienza di navigazione dell’Utente;

Cookie così detti “analytics”, per mezzo dei quali si acquisiscono informazioni statistiche in merito alle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;

Cookie di funzionalità, anche di terze parti, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.

Tali Cookie non necessitano del preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.

Altre tipologie di Cookie o strumenti terzi che potrebbero farne utilizzo

Alcuni dei servizi elencati di seguito potrebbero non richiedere il consenso dell'Utente o potrebbero essere gestiti direttamente dal titolare – a seconda di quanto descritto – senza l'ausilio di terzi.
Qualora fra gli strumenti indicati in seguito fossero presenti servizi gestiti da terzi, questi potrebbero – in aggiunta a quanto specificato ed anche all’insaputa del Titolare – compiere attività di tracciamento dell’Utente. Per informazioni dettagliate in merito, si consiglia di consultare le privacy policy dei servizi elencati.

  • Commento dei contenuti
  • Interazione con social network e piattaforme esterne
  • Pubblicità
  • Remarketing e Behavioral Targeting
  • Statistica

Widget

Questo servizio permette di effettuare interazioni con questo spazio online direttamente dalle piattaforme esterne su cui è installato. L’installazione del servizio potrebbe comportare l’ulteriore installazione di strumenti di Google Analytics con IP anonimizzato. Per ulteriori informazioni in merito a Google Analytics si rinvia all’apposita sezione del presente documento.

Utilizzo da parte di minori

Gli Utenti dichiarano di essere maggiorenni secondo la legislazione loro applicabile. I minorenni possono utilizzare questo spazio online solo con l’assistenza di un genitore o di un tutore.

Come posso controllare l'installazione di Cookie?

In aggiunta a quanto indicato in questo documento, l'Utente può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all'interno del proprio browser ed impedire – ad esempio – che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i Cookie installati in passato, incluso il Cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di Cookie da parte di questo sito. È importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe essere compromesso. Puoi trovare informazioni su come gestire i Cookie nel tuo browser ai seguenti indirizzi: Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari and Microsoft Windows Explorer.
In caso di servizi erogati da terze parti, l'Utente può inoltre esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento informandosi tramite la privacy policy della terza parte, tramite il link di Opt-Out se esplicitamente fornito o contattando direttamente la stessa.
Fermo restando quanto precede, il Titolare informa che l’Utente può avvalersi di Your Online Choices. Attraverso tale servizio è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari. Il Titolare, pertanto, consiglia agli Utenti di utilizzare tale risorsa in aggiunta alle informazioni fornite dal presente documento.

Titolare del Trattamento dei Dati

Sig. Giuseppe Albrizio
Cod Fiscale: LBR GPP 55D04 B077T
Via Vicoletto, 4 - Cittaducale (RI)

Dal momento che l'installazione di Cookie e di altri sistemi di tracciamento operata da terze parti tramite i servizi utilizzati all'interno di questo spazio online non può essere tecnicamente controllata dal Titolare, ogni riferimento specifico a Cookie e sistemi di tracciamento installati da terze parti è da considerarsi indicativo. Per ottenere informazioni complete, consulta la privacy policy degli eventuali servizi terzi elencati in questo documento.
Vista l'oggettiva complessità legata all'identificazione delle tecnologie basate sui Cookie ed alla loro integrazione molto stretta con il funzionamento del web, l'Utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all'utilizzo dei Cookie stessi e ad eventuali utilizzi degli stessi – ad esempio ad opera di terzi – effettuati tramite questo sito.
Il presente documento si riferisce a tutti gli spazi online (siti, piattaforme, strumenti internet, etc) di proprietà del Titolare. Per ottenere ulteriori informazioni in merito agli strumenti relativi ad uno specifico spazio, l’Utente è pregato di contattare il Titolare ai riferimenti forniti nel presente documento.

Ultima modifica: 30 Maggio 2015

Copyright © 2014. Tutti i Diritti Riservati / All Rights Reserved - Giuseppe Albrizio