Le Mie Passeggiate

il sito di Giuseppe Albrizio

Percorso n. 008 - Poggio Bustone-Sacro Speco-Faggio di San Francesco-Labro-Piediluco

La Via di Roma

La Via Francigena di San Francesco

Cammino di Francesco

Poggio Bustone-Sacro Speco-Faggio di San Francesco

Labro-Piediluco

Tempo complessivo 7 ore - ascesa 720 m - discesa 910 m - Km 29 - Traccia GPX

La via è segnata da bandierine di vernice giallo-blu, frecce di vernice giallo, bandierine di vernice giallo, dal segno del tau giallo e da bandierine bianco-rosso

Itinerario:

Dal Convento di San Giacomo, prima di lasciare Poggio Bustone, conviene visitare il Sacro Speco, altrimenti il pellegrinaggio, anche se percorso completamente (da Roma a La Verna) non è completo.

Spalle all’ingresso della chiesa del convento si va a destra e si sale una gradinata raggiungendo una piccola strada asfaltata che passa a monte del Santuario. La stessa via la si può prendere, dando sempre le spalle al Santuario, all’inizio del piazzale-parcheggio del Santuario imboccando la strada di destra. Subito si trascura a sinistra un primo sentiero e dopo 200 metri si imbocca, a sinistra, la larga mulattiera segnata da frecce metalliche tra cui quella che indica il cammino CAI 421 che dobbiamo seguire.

Si passano 4 edicole sacre; pietra con l’impronta del breviario di San Francesco, pietra con l’impronta del cappuccio, pietra con l’impronta del ginocchio, pietra con l’impronta del gomito e si giunge ad una biforcazione. Si lascia a sinistra la via segnata 421 e si continua lungo il viottolo lastricato e gradinato passando ancora vicino ad altre 4 edicole; pietra con le impronte indecifrabili e deforma del diavolo, pietra con l’impronta del piede di San Francesco, pietra con l’impronta del piede di un angelo apparso in forma umana al Poverello, la Croce da dove San Francesco benedì la Valle Reatina ed infine si giunge all’Eremo (dal Convento, tra andata e ritorno: 1 ora - ascesa 200 m - discesa 200 m - Km 2).

Ritornati al Santuario, dal parcheggio, si segue Via Francescana in direzione paese. Ad un incrocio, dopo aver percorso circa 600 metri, si va a destra su una strada in netta salita, Via delle Casette. Dopo 1 Km, ad una biforcazione, si imbocca la strada sterrata di sinistra che scende verso il Rio dei Molini. Aggirati gli Scogli del Bobbo, ottimo panorama sul paese di Rivodutri, si continua a scendere sempre su largo sentiero, molto ben segnato, fino a guadare il Rio dei Molini e ad incrociare, a quota 810 m, una sterrata che parte da Rivodutri e corrisponde al sentiero CAI n. 419 (1 ora - ascesa 130 m - discesa 150 m - Km 4,5  circa). 

Si prosegue in salita lungo la sconnessa strada per poche centinaia di metri, in questo tratto il sentiero n. 419 e il Cammino di San Francesco coincidono; ad un tornante si lascia la carrozzabile e si segue il fondo del fosso dove scorre un torrente.

Più avanti si guada nuovamente il ruscello e si continua a salire sempre nella stessa direzione fino a giungere ad un incrocio, quota 885 m, dove si lascia, a destra, il sentiero n. 419 che sale verso il Passo la Fara, e si continua dritti (10 minuti). Percorsi poche decine di metri si guada per la terza volta il torrente e ci si immette sulla sterrata abbandonata in precedenza (3 minuti). 

Si continua a salire sulla sterrata per altri 3 minuti fino al punto dove la si lascia definitivamente, quota 915 m, per prendere un sentiero a sinistra, direzione Nord-Ovest, che sale tra radure e bosco. Alcuni tratti sono brecciosi e molto ripidi, recentemente sono stati messi dei corrimani realizzati con tronchi di piccoli faggi per facilitare la salita e soprattutto per evitare di scivolare in discesa. Senza possibilità d’errore, la via è segnata molto bene, si giunge presso la Chiesa di San Francesco, quota 1094 m, (ex Casetta dei Cerchiari) da dove ci sono le indicazioni per andare ad ammirare il Faggio di San Francesco. Si scende una gradinata a serpentina con corrimano di legno e poi si percorre un sentiero, a destra, che passa accanto al grande e curioso albero, quota 1065 m (dall’incrocio con la sterrata che parte da Rivodutri: 50 minuti - ascesa 300 m - discesa 30 m - Km 2,2).

Dal Faggio si torna indietro per la stessa via per poche decine di metri e, prima di iniziare a salire le scalette, si va dritti su una evidente mulattiera che esce su un prato dove c’è una grande Croce, quota 1074 m. Si prosegue sulla radura seguendo i segni giallo-blu e si rientra nella vegetazione; a quota 1010 m si intercetta una sterrata che si prende a destra.

La via è molto accidentata poi il fondo migliora e nei punti molto ripidi è asfaltata; ottimo il panorama sulla Piana di Rieti, il Lago Lungo e il Lago di Ripa Sottile. Dopo una lunga discesa si passa accanto a due bottini e al bivio si prende a sinistra, si continua a scendere, si costeggia un fontanile con acqua non potabile e si esce presso un importante bivio tra la Strada Provinciale 3, la strada Provinciale 5 e la Strada Regionale 521; si segue la Strada Provinciale 5 in direzione Morro Reatino.

Percorsi poche centinaia di metri si lascia la SP5 e si svolta a sinistra in Via delle Casette. Si attraversa la frazione le Casette e si esce su un largo spiazzo dove si intercetta nuovamente la Strada Provinciale, località la Croce, quota 765 m; il luogo è caratterizzato da una fontana e da un’edicola sacra con un quadro raffigurante Gesù Crocifisso (dal Faggio: 1,20 ore - ascesa 50 m - discesa 400 m - Km 4,8).

Si prosegue a sinistra lungo la SP5 per lasciarla quasi subito e imboccare una strada a destra chiamata Strada Località Scilga, si passa un impianto sportivo, un giardino pubblico, un cimitero e al bivio si va a sinistra sulla Strada della Pozzolana. Al crocevia successivo si continua a sinistra, si trascurano tutte le strade poderali e ad una biforcazione si prende la strada sterrata a sinistra che esce di nuovo sulla SP5.

Si prende a destra e dopo 500 metri la si lascia per imboccare a sinistra la strada asfaltata chiamata Strada Comunale di Colle Rucciolo, si percorrono circa 400 metri di questa via e si prende a destra una sterrata. Ad un bivio si trascura una sterrata a destra, poi una mulattiera invitante a sinistra e si esce presso un trivio dove sulla destra c’è la Caserma dei carabinieri di Labro e una Croce. Si segue la strada principale e si entra nel borgo di Labro, quota 628 m (da la Croce: 1 ora - ascesa 40 m - discesa 180 m - Km 3,8).

Dalla parte alta del paese, dove si ammira un ottimo panorama, si scende passando nelle vie del caratteristico borgo seguendo Via Santa Maria Maggiore, Via Vittorio Emanuele, Via Menotti, Via Cavour e Via del Mattatoio. Usciti dal paese si segue la Via Vocabolo Valle Avanzana che si lascia a quota 540 m per prendere a destra una mulattiera. Più in basso, quota 400 m, la mulattiera diventa larga e accessibile alle auto. Ad un bivio si prosegue dritti, Nord, si attraversa il Fosso di Leonessa e alla successiva biforcazione si va ancora dritti, Nord.

Si continua sempre sulla strada che va in piano, la segnaletica del Cammino di Francesco è sempre presente. Ad un incrocio si prende a sinistra e si passa accanto ad una torre di avvistamento ristrutturata ad uso abitazione. Poco avanti si intercetta la Strada Statale Ternana n. 79 nei pressi del Vocabolo Osteria, a destra c’è un ottimo fontanile.

Si percorre la Statale a destra, si trascura l’incrocio per Arrone e dopo 500 metri dal fontanile si imbocca a sinistra Via dell’Ara Marina o Strada di Valle spoletina; ad un incrocio andare a sinistra, si attraversa su un ponte il Fosso di Leonessa e poi si arriva di fronte ad un ristorante dove la strada termina, dietro al ristorante c’è il Lago di Piediluco.

Si prosegue a destra attraversando nuovamente il Fosso su un ponticello, si passa un prato, a destra abbiamo un campeggio, e si costeggia il Lago di Piediluco. Si passa accanto al Circolo Canottieri Piediluco, si attraversano dei prati adibiti a spiaggia e si entra nel paese in corrispondenza del Viale Vincenzo Noceta. Più avanti la via diventa Corso 4 Novembre ed infine Corso Raniero Salvati dove si trova la Chiesa di San Francesco. Si può entrare nel centro del paese rimanendo anche vicino alla riva del lago; in questo caso si segue il “lungolago Armeno Armeni” e si entra nei giardini pubblici “Don Mario Baciarelli” (da Labro: 1,30 ore - ascesa nulla - discesa 250 m - Km 7,5)

mappa Poggio Bustone-Sacro Speco Faggio S Francesco Labro-Piediluco 

cartina

grafico Poggio Bustone-Sacro Speco-Faggio San Francesco-Labro-Piediluco

grafico altimetrico

001

001 - il Santuario di Poggio Bustone

002 

002 - salendo verso il Sacro Speco di San Francesco

003 

003 - il Sacro Speco (Poggio Bustone)

004 

004 - la campana del Sacro Speco

005 

005 - l’interno del Sacro Speco

006 

006 - vista di Rivodutri, salendo da Poggio Bustone verso il Faggio di

San Francesco

007 

007 - la chiesa presso il Faggio di San Francesco

008 

008 - il Faggio di San Francesco

009 

009 - una Croce su un prato vicino al Faggio di San Francesco

010 

010 - Labro e veduta del Lago di Piediluco

011 

011 - ingresso di Labro

012 

012 - un caratteristico vicolo

013 

013 - il Castello di Labro

014 

014 - una meridiana

015 

015 - Labro visto dalla pianura

016 

016 - Lago di Piediluco

017 

017 - un’immagine vista dal Castello di Labro

018

018 - la chiesa di San Francesco a Piediluco

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa sui Cookie

Cosa sono i Cookie e la loro definizione

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, potrebbero necessitare del consenso dell'Utente.

Cookie tecnici e di statistica aggregata

I Cookie tecnici hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al funzionamento di questo spazio online. I Cookie tecnici utilizzati dal Titolare possono essere suddivisi nelle seguenti sottocategorie:

Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione ed ottimizzare l’esperienza di navigazione dell’Utente;

Cookie così detti “analytics”, per mezzo dei quali si acquisiscono informazioni statistiche in merito alle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;

Cookie di funzionalità, anche di terze parti, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.

Tali Cookie non necessitano del preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.

Altre tipologie di Cookie o strumenti terzi che potrebbero farne utilizzo

Alcuni dei servizi elencati di seguito potrebbero non richiedere il consenso dell'Utente o potrebbero essere gestiti direttamente dal titolare – a seconda di quanto descritto – senza l'ausilio di terzi.
Qualora fra gli strumenti indicati in seguito fossero presenti servizi gestiti da terzi, questi potrebbero – in aggiunta a quanto specificato ed anche all’insaputa del Titolare – compiere attività di tracciamento dell’Utente. Per informazioni dettagliate in merito, si consiglia di consultare le privacy policy dei servizi elencati.

  • Commento dei contenuti
  • Interazione con social network e piattaforme esterne (Facebook, Instagram, Pinterest, Google+, Twitter, LinkedIn, altri simili…)
  • Pubblicità
  • Remarketing e Behavioral Targeting
  • Statistica

Widget

Questo servizio permette di effettuare interazioni con questo spazio online direttamente dalle piattaforme esterne su cui è installato. L’installazione del servizio potrebbe comportare l’ulteriore installazione di strumenti di Google Analytics con IP anonimizzato. Per ulteriori informazioni in merito a Google Analytics si rinvia all’apposita sezione del presente documento.

Utilizzo da parte di minori

Gli Utenti dichiarano di essere maggiorenni secondo la legislazione loro applicabile. I minorenni possono utilizzare questo spazio online solo con l’assistenza di un genitore o di un tutore.

Come posso controllare l'installazione di Cookie?

In aggiunta a quanto indicato in questo documento, l'Utente può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all'interno del proprio browser (sistema di navigazione web) ed impedire – ad esempio – che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i Cookie installati in passato, incluso il Cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di Cookie da parte di questo sito. È importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe (in alcuni casi) essere compromesso. Puoi trovare informazioni su come gestire i Cookie nel tuo browser ai seguenti indirizzi: Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari and Microsoft Windows Edge, Opera.
In caso di servizi erogati da terze parti, l'Utente può inoltre esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento informandosi tramite la privacy policy della terza parte, tramite il link di Opt-Out se esplicitamente fornito o contattando direttamente la stessa.
Fermo restando quanto precede, il Titolare informa che l’Utente può avvalersi di Your Online Choices. Attraverso tale servizio è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari. Il Titolare, pertanto, consiglia agli Utenti di utilizzare tale risorsa in aggiunta alle informazioni fornite dal presente documento.

Titolare del Trattamento dei Dati

  • Giuseppe Albrizio
  • Via Vicoletto n 4 - 02015 Cittaducale - (RI)
  • LBRGPP55D04B077T
  • giusalbrizio@libero.it
  • Configurazione e implementazione della rilevazione statistica, con il sistema di Google Analytics, degli accessi al sito web:

Dal momento che l'installazione di Cookie e di altri sistemi di tracciamento operata da terze parti tramite i servizi utilizzati all'interno di questo spazio online non può essere tecnicamente controllata dal Titolare, ogni riferimento specifico a Cookie e sistemi di tracciamento installati da terze parti è da considerarsi indicativo. Per ottenere informazioni complete, consulta la privacy policy degli eventuali servizi terzi elencati in questo documento.

Incaricato del trattamento dei dati

Il Titolare del Trattamento dei dati incarica il Sig. Carrozzini Giorgio (webmaster), con sede legale in Via Umberto Giordano 70, 00124 Roma, Cod. Fisc. CRRGRG72L05H501C per le seguenti funzioni:

  • Gestione della rilevazione e manipolazione dei dati di navigazione tramite la piattaforma “Google Analytics” per ottenere informazioni sul comportamento di navigazione degli utenti.
  • Visualizzazione dei formulari, dei moduli di contatti compilati all’interno delle pagine dello sito web sopra citato al fine di porre in atto il controllo del corretto funzionamento del sito.

L’incaricato non è autorizzato a trasmettere o vendere a terzi, manipolare i dati personali, né a renderli pubblici. L’incaricato si impegna a proteggerne la riservatezza nell’ambito dello svolgimento delle sue funzioni quale amministratore del sito web e limitatamente alle condizioni contrattualizzate con il Titolare del sito web.

Durata della conservazione dei dati di Google Analytics

Il Titolare del Trattamento dei dati conserverà i dati di navigazione per un tempo indefinito e questi non avranno mai scadenza.

Conclusioni

Vista l'oggettiva complessità legata all'identificazione delle tecnologie basate sui Cookie ed alla loro integrazione molto stretta con il funzionamento del web, l'Utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all'utilizzo dei Cookie stessi e ad eventuali utilizzi degli stessi – ad esempio ad opera di terzi – effettuati tramite questo sito.
Il presente documento si riferisce a tutti gli spazi online (siti, piattaforme, strumenti internet, etc) di proprietà del Titolare.

Per ottenere ulteriori informazioni in merito agli strumenti relativi ad uno specifico spazio, l’Utente è pregato di contattare il Titolare ai riferimenti forniti nel presente documento.

Ultima modifica: 30 Aprile 2018

Copyright © 2022. Tutti i Diritti Riservati / All Rights Reserved - Giuseppe Albrizio