Le Mie Passeggiate

il sito di Giuseppe Albrizio

Tappa n. 025 - Cammino di Francesco: Castello di Biscina-Gubbio

La Via Francigena di San Francesco

Cammino di Francesco

Percorso Nord

Castello di Biscina-Gubbio

Note:

Tempo complessivo 6 ore - ascesa 650 m - discesa 700 m - Km 24 - Traccia GPX

Itinerario:

Dal Castello di Biscina, quota 542 m (gravemente danneggiato dagli ultimi terremoti ed in ristrutturazione) si prosegue in direzione Ovest, si passa accanto ad una grande fattoria; al bivio andare a sinistra, al secondo incrocio prendere a destra una strada in discesa che diventa subito sterrata.

Si attraversano alcuni casali ristrutturati (località Caisassi), poi la via diventa praticabile solo ai trattori e mezzi cingolati, passa ai margini di un oliveto, scende ancora ed infine diviene mulattiera. Lungo buona parte del percorso si ha un’ottima visuale sull’Appennino Umbro-Marchigiano (Monte Cucco - Monte Catria - Monte Acuto e, verso Sud, il Monte Subasio).

Per evitare che la mulattiera venga erosa dall’acqua, a tratti regolari è protetta da un gradino di legno. Si attraversa un fitto bosco, si guada un ruscello e dopo un traverso si giunge nello spiazzo dove c’è la chiesa di Caprignone, quota 376 m (0,50 ore dalla partenza - discesa 220 m - Km 3,3).

Si prosegue lungo una sterrata in direzione Nord, i segni giallo-blu e i cartelli che indicano il Cammino di Francesco sono sempre presenti anche se, quest’ultimi, iniziano a deteriorarsi. Superato il rudere del Casale Coradella si è ad una biforcazione; si trascura la sterrata di sinistra che porta a Bellugello e si continua dritti, in discesa, lungo una mulattiera fangosa e scivolosa.

Si aggira un campo recintato e si scende a guadare un torrente formato dalle acque del Rio Molinaccio e del Rio Lame, quota 310 m, in fondo si notano i piloni di un grande acquedotto, il passaggio sul torrente è facilitato da blocchi di cemento posti a circa 50 cm l’uno dall’altro.

IL sentiero continua dall’altro versante, sfiora un pilastro dell’acquedotto e poi cambia direzione (Sud-Est) fino ad intercettare una carrozzabile adatta ai mezzi cingolati e a trattori. Si prende in salita a sinistra e si sbuca su un’ampia sterrata dal fondo buono davanti all’Eremo di San Pietro in Vigneto, quota 460 m, anche questo chiuso e non visitabile come tutte le chiese rurali incontrate fin ora (1 ora dalla chiesa di Caprignone - ascesa 170 m - discesa 120 m - Km 3,7).

Si prosegue per la sterrata in direzione Nord-Ovest; si passa accanto al Casale Vigneta (si potrebbero incontrare dei cani pastori “fastidiosi”), si supera un grosso casale diroccato con antica fonte senz’acqua e percorsi 2 Km dall’Eremo, a destra di una curva, c’è la Chiesetta delle Ripe o Madonna delle Grazie, quota 430 m (all’ingresso della chiesa ci sono numerosi segni lasciati dai pellegrini a ricordo del loro passaggio). Poco più avanti, quota 450 m, c’è una fonte.

Si continua lungamente a seguire la sterrata principale, si superano alcuni agriturismi ed infine si incrocia una strada asfaltata, località Valdichiascio, quota 650 m (1,30 ore dall’Eremo - ascesa 270 m - discesa 70 m - Km 5,5).

Si gira a sinistra direzione Mengara; percorsi circa 500 metri si è ad una biforcazione, si svolta a destra. Si inizia a scendere in direzione Nord tra boscaglia e campi coltivati con ottimi panorami su Gubbio e i monti circostanti. Dopo 2,3 Km, a quota 444 m, si attraversa su un ponte il torrente del Fosso del Gorgone e si giunge ad incrociare la Strada Statale Eugubina  298 (0,50 ore da Valdichiascio - ascesa 40 m - discesa 280 m - Km 4,2).

Qui ci sono 2 possibilità, ambedue segnate da vernice giallo-blu e da cartelli escursionistici: la prima (più logica) è quella di proseguire lungo la Strada Statale fino ad attraversare sul ponte il Torrente Acquina e poi, per evitare una curva pericolosa, al bivio successivo si prende a sinistra una strada secondaria che più avanti ci riporta sulla via trafficata che si segue a sinistra. La seconda è quella di non prendere la Strada Statale ma proseguire paralleli a questa seguendo un sentiero che scende a guadare il torrente (si può fare se c’è poca acqua), dall’altra parte si passa sotto al ponte e si prosegue sulla sterrata fino ad intercettare la strada secondaria, sopra nominata, che ci porterà sulla via trafficata.

Ripresa la Statale si cammina sul lato sinistro della carreggiata lungo un sentiero distante poco più di 1 metro dal bordo della carrozzabile; arrivati nella località Ponte D’Assi, a destra c’è una concessionaria di auto, si attraversa la via trafficata e si imbocca Via di Case Olmi (0,20 ore - ascesa 25 m - discesa 25 m - Km circa 2).

Si cammina su asfalto, Gubbio e le sue montagne si avvicinano sempre di più, la Via cambia nome e da Case Olmi diventa Via Strada Dritta. Si costeggia sulla destra un piccolo ruscello; poi la strada termina e, sempre in rettilineo, si continua su una sterrata a tratti erbosa. Poco prima di una piccola chiesa (San Rocco) la strada torna con il fondo asfaltato, supera un’altra umile chiesa (dell’ex ospedale di San Lazzaro, antico lebbrosario di Gubbio dove San Francesco si trasferì per curare i lebbrosi), passa sotto al cavalcavia della Strada Statale 219 detta della Contessa e cambia ancora nome Via Piaggiola.

Giunti ad una grande rotatoria si segue la strada di destra per una decina di metri e poi si imbocca a sinistra Viale Vittorina che passa in un giardino pubblico dove ci sono giochi per bambini. Alla fine del parco c’è la chiesa di Santa Maria della Vittoria “la Vittorina”. Si prosegue dritti lungo la stessa via attraversando un altro giardino dove c'è una statua che rappresenta Francesco e il lupo posta nell'anno 2002 e poi su Via Manzoni fino al bivio con Viale della Rimembranza che si segue a sinistra.

La strada diventa Via Campo di Marte e ci porta in Piazza Quaranta Martiri dove c’è la chiesa di San Francesco e, dietro la chiesa, un'altra statua che rappresenta Francesco e il lupo (1,15 ore - ascesa 80 m - Km 5,2).

cartina 1-6 Castello di Biscina-Gubbio

cartina 1-6

cartina 2-6 Castello di Biscina-Gubbio

cartina 2-6

cartina 3-6 Castello di Biscina-Gubbio

cartina 3-6

cartina 4-6 Castello di Biscina-Gubbio

cartina 4-6

cartina 5-6 Castello di Biscina-Gubbio

cartina 5-6

cartina 6-6 Castello di Biscina-Gubbio

cartina 6-6

001

001 - il Castello di Biscina, quota 542 m

002

002 - da sinistra a destra: Monte Acuto, Monte Catria, Monte Motette, Monte le Gronde,

Monte Cucco

003

003 - …Dal Castello di Biscina, quota 542 m (gravemente danneggiato dagli ultimi terremoti ed

in ristrutturazione) si prosegue in direzione Ovest, si passa accanto ad una grande fattoria; al

bivio andare a sinistra, al secondo incrocio prendere a destra una strada in discesa che diventa

subito sterrata…

004

004 - paesaggio umbro

005 

005 - …Si attraversano alcuni casali ristrutturati (località Caisassi), poi la via diventa praticabile

solo ai trattori e mezzi cingolati, passa ai margini di un oliveto, scende ancora ed infine diviene

mulattiera…

006 

006 - …Per evitare che la mulattiera venga erosa dall’acqua, a tratti regolari è protetta da un

gradino di legno…

007 

007 - …Si attraversa un fitto bosco, si guada un ruscello…

008 

008 - … si giunge nello spiazzo dove c’è la chiesa di Caprignone, quota 376 m…

009 

009 - cartello escursionistico e informativo

010 

010 - la Chiesa di Caprignone

011 

011 - il portone d’ingresso della Chiesa di Caprignone chiuso (come tutti gli eremi e la maggior

parte delle chiese di campagna)

012 

012 - rudere del Casale Coradella

013 

013 - un tratto di sentiero segnato molto bene con bandierine di vernice giallo-blu e il

simbolo Tau (non presente in questa foto)

014 

014 - pilastri dell’acquedotto

015 

015 - …guadare un torrente formato dalle acque del Rio Molinaccio e del Rio Lame, quota

310 m, in fondo si notano i piloni di un grande acquedotto, il passaggio sul torrente è facilitato

da blocchi di cemento posti a circa 50 cm l’uno dall’altro...

016 

016 - …il sentiero continua dall’altro versante, sfiora un pilastro dell’acquedotto e poi cambia

direzione (Sud-Est) fino ad intercettare una carrozzabile adatta ai mezzi cingolati e a trattori...

017 

017 - Eremo di San Pietro in Vigneto, quota 460 m

018 

018 - storia dell’Eremo di San Pietro in Vigneto

019 

019 - Eremo chiuso e disabitato (non visitabile)

020 

020 - il Vescovo Ubaldo di Gubbio

021 

021 - San Francesco di Assisi

022 

022 - particolare del murale davanti all’ingresso dell’Eremo di San Pietro in Vigneto

023 

023 - …si passa accanto al Casale Vigneta (si potrebbero incontrare dei cani

pastori “fastidiosi”)…

024 

024 - …si supera un grosso casale diroccato…

025 

025 - …con antica fonte senz’acqua…

026 

026 - cartelli escursionistici rovinati

027 

027 - Chiesetta delle Ripe o Madonna delle Grazie, quota 430 m

028 

028 - …(all’ingresso della chiesa ci sono numerosi segni lasciati dai pellegrini a ricordo del

loro passaggio)...

029 

029 - la Madonna delle Grazie

030 

030 - fonte

031 

031 - in lontananza si vede l’Abbazia di Vallingegno

032 

032 - cartello escursionistico e informativo

033 

033 - uno sguardo verso il Monte Subasio

034 

034 - uno sguardo verso il Monte Acuto (a sinistra) e il Monte Catria (a destra)

035 

035 - …Si continua lungamente a seguire la sterrata principale, si superano alcuni agriturismi

ed infine si incrocia una strada asfaltata, località Valdichiascio, quota 650 m. Si gira a sinistra

direzione Mengara…

036 

036 - … percorsi circa 500 metri si è ad una biforcazione, si svolta a destra…

037 

037 - uno sguardo verso la nostra meta: Gubbio

038 

038 - uno dei casali ristrutturati che si incontrano lungo il Cammino

039 

039 - pannocchie ad essiccare

040 

040 - …e si giunge ad incrociare la Strada Statale Eugubina  298 (0,50 ore da Valdichiascio -

ascesa 40 m - discesa 280 m - Km 4,2). Qui ci sono 2 possibilità…

041 

041 - …La seconda possibilità (linea giallo-rossa nella foto) è quella di non prendere la

Strada Statale ma proseguire paralleli a questa seguendo un sentiero che scende a guadare

il Torrente Acquina…

042 

042 - l’erba è un po’ alta, segno che la maggior parte dei Pellegrini sceglie la prima possibilità

043 

043 - il guado si può fare se c’è poca acqua, nel caso della foto conviene tornare indietro e

passare sopra al ponte (prima possibilità, la più logica)

044 

044 - passando sopra al ponte della Strada Statale Eugubina si nota il Torrente Acquina che

impedisce il guado

045 

045 - …per evitare una curva pericolosa, al bivio successivo si prende a sinistra una strada

secondaria che più avanti ci riporta sulla via trafficata che si segue a sinistra…

046 

046 - …Ripresa la Statale si cammina sul lato sinistro della carreggiata lungo un sentiero

distante poco più di 1 metro dal bordo della carrozzabile; arrivati nella località Ponte D’Assi…

047 

047 - edicola sacra

048 

048 - …arrivati nella località Ponte D’Assi, a destra c’è una concessionaria di auto, si attraversa

la via trafficata e si imbocca Via di Case Olmi…

049 

049 - in fondo le montagne di Gubbio

050 

050 - …Si costeggia sulla destra un piccolo ruscello; poi la strada termina e, sempre in

rettilineo, si continua su una sterrata a tratti erbosa…

051 

051 - …Poco prima di una piccola chiesa (San Rocco) la strada torna con il fondo asfaltato…

052 

052 - edicola sacra in periferia di Gubbio

053 

053 - …supera un’altra umile chiesa (dell’ex ospedale di San Lazzaro, antico lebbrosario di

Gubbio dove San Francesco si trasferì per curare i lebbrosi)…

054 

054 - poco prima di entrare a Gubbio

055 

055 - periferia di Gubbio, prima ricognizione Gennaio 2018

055a

055a - seconda ricognizione, Febbraio 2018

056 

056 - …e poi si imbocca a sinistra Viale Vittorina che passa in un giardino pubblico dove ci

sono giochi per bambini...  

057 

057 - Chiesa di Santa Maria della Vittoria (“La Vittorina”)

058 

058 - cartello escursionistico e informativo

058a

058a - Francesco e il lupo, la prima statua che si incontra provenienti da Assisi; è stata posta

nell'anno 2002 vicino alla chiesa di Santa Maria della Vittoria "La Vittorina"

058b

058b - Francesco e il lupo

058c

058c - la targa posta sotto la statua

058d

058d - un monumento in metallo posto in periferia di Gubbio

058e

058e - Viale della Rimembranza

058f

058f - storia dei Viali della Rimembranza

058g

058g - la chiesa di San FRancesco e il Palazzo dei Consoli

058h

058h - la seconda statua di San Francesco e il lupo, vicino alla chiesa 

di San Francesco

059 

059 - Chiesa di San Francesco (Gubbio), ricognizione di Gennaio 2018

059a

059a - Chiesa di San Francesco vista nella ricognizione di Febbraio 2018

060 

060 - panoramica di Gubbio

061 

061 - Chiesa di San Giovanni e il Palazzo dei Consoli

062 

062 - una via di Gubbio (Perugia)

063 

063 - il Palazzo dei Consoli

064 

064 - il Palazzo dei Consoli visto dall’alto

065 

065 - la Botte dei Canonici, sec. XV

066

066 - breve storia della Botte dei Canonici, secolo XV

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa sui Cookie

Cosa sono i Cookie e la loro definizione

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, potrebbero necessitare del consenso dell'Utente.

Cookie tecnici e di statistica aggregata

I Cookie tecnici hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al funzionamento di questo spazio online. I Cookie tecnici utilizzati dal Titolare possono essere suddivisi nelle seguenti sottocategorie:

Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione ed ottimizzare l’esperienza di navigazione dell’Utente;

Cookie così detti “analytics”, per mezzo dei quali si acquisiscono informazioni statistiche in merito alle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;

Cookie di funzionalità, anche di terze parti, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.

Tali Cookie non necessitano del preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.

Altre tipologie di Cookie o strumenti terzi che potrebbero farne utilizzo

Alcuni dei servizi elencati di seguito potrebbero non richiedere il consenso dell'Utente o potrebbero essere gestiti direttamente dal titolare – a seconda di quanto descritto – senza l'ausilio di terzi.
Qualora fra gli strumenti indicati in seguito fossero presenti servizi gestiti da terzi, questi potrebbero – in aggiunta a quanto specificato ed anche all’insaputa del Titolare – compiere attività di tracciamento dell’Utente. Per informazioni dettagliate in merito, si consiglia di consultare le privacy policy dei servizi elencati.

  • Commento dei contenuti
  • Interazione con social network e piattaforme esterne (Facebook, Instagram, Pinterest, Google+, Twitter, LinkedIn, altri simili…)
  • Pubblicità
  • Remarketing e Behavioral Targeting
  • Statistica

Widget

Questo servizio permette di effettuare interazioni con questo spazio online direttamente dalle piattaforme esterne su cui è installato. L’installazione del servizio potrebbe comportare l’ulteriore installazione di strumenti di Google Analytics con IP anonimizzato. Per ulteriori informazioni in merito a Google Analytics si rinvia all’apposita sezione del presente documento.

Utilizzo da parte di minori

Gli Utenti dichiarano di essere maggiorenni secondo la legislazione loro applicabile. I minorenni possono utilizzare questo spazio online solo con l’assistenza di un genitore o di un tutore.

Come posso controllare l'installazione di Cookie?

In aggiunta a quanto indicato in questo documento, l'Utente può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all'interno del proprio browser (sistema di navigazione web) ed impedire – ad esempio – che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i Cookie installati in passato, incluso il Cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di Cookie da parte di questo sito. È importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe (in alcuni casi) essere compromesso. Puoi trovare informazioni su come gestire i Cookie nel tuo browser ai seguenti indirizzi: Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari and Microsoft Windows Edge, Opera.
In caso di servizi erogati da terze parti, l'Utente può inoltre esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento informandosi tramite la privacy policy della terza parte, tramite il link di Opt-Out se esplicitamente fornito o contattando direttamente la stessa.
Fermo restando quanto precede, il Titolare informa che l’Utente può avvalersi di Your Online Choices. Attraverso tale servizio è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari. Il Titolare, pertanto, consiglia agli Utenti di utilizzare tale risorsa in aggiunta alle informazioni fornite dal presente documento.

Titolare del Trattamento dei Dati

  • Giuseppe Albrizio
  • Via Vicoletto n 4 - 02015 Cittaducale - (RI)
  • LBRGPP55D04B077T
  • giusalbrizio@libero.it
  • Configurazione e implementazione della rilevazione statistica, con il sistema di Google Analytics, degli accessi al sito web:

Dal momento che l'installazione di Cookie e di altri sistemi di tracciamento operata da terze parti tramite i servizi utilizzati all'interno di questo spazio online non può essere tecnicamente controllata dal Titolare, ogni riferimento specifico a Cookie e sistemi di tracciamento installati da terze parti è da considerarsi indicativo. Per ottenere informazioni complete, consulta la privacy policy degli eventuali servizi terzi elencati in questo documento.

Incaricato del trattamento dei dati

Il Titolare del Trattamento dei dati incarica il Sig. Carrozzini Giorgio (webmaster), con sede legale in Via Umberto Giordano 70, 00124 Roma, Cod. Fisc. CRRGRG72L05H501C per le seguenti funzioni:

  • Gestione della rilevazione e manipolazione dei dati di navigazione tramite la piattaforma “Google Analytics” per ottenere informazioni sul comportamento di navigazione degli utenti.
  • Visualizzazione dei formulari, dei moduli di contatti compilati all’interno delle pagine dello sito web sopra citato al fine di porre in atto il controllo del corretto funzionamento del sito.

L’incaricato non è autorizzato a trasmettere o vendere a terzi, manipolare i dati personali, né a renderli pubblici. L’incaricato si impegna a proteggerne la riservatezza nell’ambito dello svolgimento delle sue funzioni quale amministratore del sito web e limitatamente alle condizioni contrattualizzate con il Titolare del sito web.

Durata della conservazione dei dati di Google Analytics

Il Titolare del Trattamento dei dati conserverà i dati di navigazione per un tempo indefinito e questi non avranno mai scadenza.

Conclusioni

Vista l'oggettiva complessità legata all'identificazione delle tecnologie basate sui Cookie ed alla loro integrazione molto stretta con il funzionamento del web, l'Utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all'utilizzo dei Cookie stessi e ad eventuali utilizzi degli stessi – ad esempio ad opera di terzi – effettuati tramite questo sito.
Il presente documento si riferisce a tutti gli spazi online (siti, piattaforme, strumenti internet, etc) di proprietà del Titolare.

Per ottenere ulteriori informazioni in merito agli strumenti relativi ad uno specifico spazio, l’Utente è pregato di contattare il Titolare ai riferimenti forniti nel presente documento.

Ultima modifica: 30 Aprile 2018

Copyright © 2014. Tutti i Diritti Riservati / All Rights Reserved - Giuseppe Albrizio