Le Mie Passeggiate

il sito di Giuseppe Albrizio

Appennino oltre i 2000 metri

Balzo della Chiesa; dalla Camosciara

Balzo della Chiesa

 passando per la Camosciara

 

Di solito la meta preferita di chi organizza una gita, con amici, con la famiglia, con un gruppo di gitanti, recandosi per la prima volta nel Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise (PNALM), è la Camosciara.

Per sentito dire questo è il luogo dove più facilmente si può fare un incontro con gli animali selvatici (camosci, cervi, orsi ecc…ecc..).

Anch’io ricordo la mia prima volta al (PNALM), naturalmente alla Camosciara nel mese di Agosto di tanti anni fa. Bella la vista dei balzi rocciosi formati dalla catena montuosa che dal Monte Sterpi d’Alto (a sinistra) arriva fino ai Tre Mortari passando per il Monte Capraro e il Balzo della Chiesa.

Non conoscevo il nome di queste montagne sapevo solo che se volevo fare qualche incontro inconsueto dovevo arrampicarmi tra quei dirupi dall’apparenza inaccessibili.

Arrivato al parcheggio, quota 1100 m, (a quel tempo dal bivio presso il Casone Antonucci si poteva arrivare col mezzo fin ai piedi della montagna) trovai difficoltà a parcheggiare l’auto talmente era pieno. Non sapevo qual era la via da fare a piedi ma iniziai a seguire un impressionante numero di persone, sembravano tutte “eccitate”, dirette ad un rifugio da me fin allora sconosciuto, Rifugio Belvedere della Liscia, quota 1437 m.

L’escursione, molto faticosa per me, che a quel tempo non ero abituato a salire sulle montagne, fu relativamente breve. Ogni tanto, tra le persone che salivano e scendevano, incontravo qualche guardiaparco volontario a cui chiedevo quanto tempo mancava per raggiungere la meta e se c’era possibilità di incontrare animali selvatici…… ma com’era possibile fare un incontro del genere con tutto quel viavai e quella confusione?

Infatti arrivai al rifugio senza incontrare nessun animale, il bosco poi impediva la visibilità per cui non c’era neanche la possibilità di vedute panoramiche, grande fu la delusione.

Altrettanta delusione nel sapere che dal rifugio in poi non si poteva proseguire perché zona di riserva integrale e mancanza di sentieri, da allora il desiderio di salire quei balzi rocciosi mi è sempre rimasto dentro.

Da qualche anno, per evitare quel movimento incessante e caotico di persone, presso la località Casone Antonucci, all’imbocco della strada che conduce alla Camosciara, appena dopo il ponte sul Fiume Sangro, è stata posta una sbarra che viene chiusa la sera e aperta la mattina.

Il visitatore imboccata in auto la carrabile, percorso un centinaio di metri, è costretto a parcheggiare in un grande spiazzo a destra, oltre è vietato proseguire.

Finalmente grazie al Club 2000m formatosi nel 2007 si è riusciti ad ottenere un permesso speciale dall’Ente Parco per poter “violare” il versante Nord del “cuore del Parco”, la Camosciara.

Il giorno 08 Ottobre 2011 diciannove escursionisti con due guardiaparco (che hanno fatto da guida) hanno scalato il Balzo della Chiesa 2073 m.

Stupendo itinerario, battezzato da Claudio Carusi “la Via degli Appenninisti”.

Nota:

Non esiste sentiero, assolutamente da non fare senza permesso e senza guide, la via è scritta nella mente di coloro che ci hanno accompagnato.

In salita, raggiunto il Rifugio Belvedere della Liscia, si è puntato alla sella tra i Tre Mortari e il Balzo della Chiesa, toccata la vetta del Balzo della Chiesa si è scesi dall’altra parte sulla sella tra il Balzo della Chiesa e il Monte Capraro e dalla sella ancora in discesa fino al Rifugio dove si è chiuso il giro.

Tempo complessivo dell’escursione 7 ore.

001 - la montagna da scalare; il Balzo della Chiesa (visto dal Passo Cavuto)

001

002 - Primo tentativo di salita, 23 Luglio 2011, giornata molto nuvolosa, minaccia di temporali, abbiamo

dovuto rinunciare all’escursione. Mario, Alberto, Claudio, Livio

002

003 - Mario, Giuseppe, Alberto, Livio

003

004 - salita del giorno 08 Ottobre 2011, l’attesa alla sbarra presso il Casone Antonucci

004

005 - preparativi prima della partenza, quota 1100 m

005

006 - si prende il sentiero che sale al Rifugio Belvedere della Liscia

006

007 - vietato abbandonare il sentiero

007

008 - una lunga serpentina

008

009 - una sosta presso il Rifugio Belvedere della Liscia

009

010 - una lapide vicino al rifugio…recita: ”IN CIMA AL MONTE L’HAN VEGLIATO LE STELLE, ITALO SEBASTIANI,

SUBI’ LA MALIA DELLE INVIOLATE VETTE, SFIDA AI TITANI POSSENTI, CORAGGIO ED ARDIMENTO, MORTE

SCONFISSE, S’EGLI QUI VIVE, 28 Febbraio 1922 – 08 Agosto 1954”

010

011 - si riparte salendo un costone ripido e scivoloso

011

012 - un'altra sosta per compattare il gruppo (siamo in 21)

012

013 - usciti dal bosco bisogna risalire uno stretto vallone roccioso che ci porta sulla sella tra il Balzo della

Chiesa a sinistra e i Tre Mortari a destra

013

014 - piccola paretina, passi di II, Mario preferisce superarla sulla destra

014

015 - anche Marco la supera salendo a destra

015

016 - Giorgio invece la supera a sinistra, Claudio osserva

016

017 - le difficoltà sono superate, manca poco per raggiungere la sella

017

018 - un attimo di riposo, di fronte si vede una paretina con i pini mughi che bisogna ancora superare

018

019 - qualcuno approfitta della sosta per rifocillarsi

019

020 - uno sguardo sui Tre Mortari

020

021 - il paese arroccato di Opi e, in fondo, i monti di Pescasseroli

021

022 - il Monte Amaro di Opi e il Monte Marsicano

022

023 - si riparte, ci si immerge nella mugheta

023

024 - particolare dei pini mughi

024

025 - superata la paretina con la mugheta si raggiunge un'anticima

025

026 - si scende di pochi metri dall’altra parte e si raggiunge finalmente, con un ultimo strappo, la vetta

026

027 - lo salita finale sempre nella mugheta

027

028 - sulla vetta del Balzo della Chiesa, quota 2073 m

028

029 - i guardiaparco che ci hanno accompagnato, in fondo si nota il Monte Capraro

029

030 - il Monte Petroso visto dal Balzo della Chiesa

030 

031 - Giuseppe e Mario sul Balzo della Chiesa

031

032 - Giuseppe e Marco sul Balzo della Chiesa

032

033 - il gruppo di escursionisti al completo sul Balzo della Chiesa, quota 2073 m

(foto di Doriano Rasicci, elaborazione di Marco Mampieri)

In piedi da sinistra: Mauro Pancaldi, Fabio Bardanzellu, Gabriella Zuppello, Vincenzo Odoardi, Alberto Osti

Guerrazzi, Massimo Maresca, Giuseppe Albrizio, Silvio Maresca, Nicola Spinaci, Claudio Carusi, Fabrizio

Agostinone, Giorgio Carrozzini, Massimiliano Carnali. Accovacciati: Doriano Rasicci, Marco Mampieri,

Renato Esposto, Sonia Gagliarde, Alberto Cocuzzi, Livio Rolle, Mario Visci. Davanti: Mario Lupi

033

034 - inizia la discesa

034

035 - si raggiunge la sella tra il Balzo della Chiesa e il Monte Capraro

035

036 - alcuni camosci sulle rupi circostanti

036

037 - nel branco ci sono anche dei piccoli (noto che il guardiaparco è contento), segno buono perché vuol

dire che i camosci si riproducono e non è minacciata la loro estinzione

037

038 - ci inoltriamo nel bosco dove c’è un antico sentiero ormai non più visibile….solo il guardiaparco lo

conosce

038

039 - il Torrente Scerto

039

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa sui Cookie

Cosa sono i Cookie e la loro definizione

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, potrebbero necessitare del consenso dell'Utente.

Cookie tecnici e di statistica aggregata

I Cookie tecnici hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al funzionamento di questo spazio online. I Cookie tecnici utilizzati dal Titolare possono essere suddivisi nelle seguenti sottocategorie:

Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione ed ottimizzare l’esperienza di navigazione dell’Utente;

Cookie così detti “analytics”, per mezzo dei quali si acquisiscono informazioni statistiche in merito alle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;

Cookie di funzionalità, anche di terze parti, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.

Tali Cookie non necessitano del preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.

Altre tipologie di Cookie o strumenti terzi che potrebbero farne utilizzo

Alcuni dei servizi elencati di seguito potrebbero non richiedere il consenso dell'Utente o potrebbero essere gestiti direttamente dal titolare – a seconda di quanto descritto – senza l'ausilio di terzi.
Qualora fra gli strumenti indicati in seguito fossero presenti servizi gestiti da terzi, questi potrebbero – in aggiunta a quanto specificato ed anche all’insaputa del Titolare – compiere attività di tracciamento dell’Utente. Per informazioni dettagliate in merito, si consiglia di consultare le privacy policy dei servizi elencati.

  • Commento dei contenuti
  • Interazione con social network e piattaforme esterne (Facebook, Instagram, Pinterest, Google+, Twitter, LinkedIn, altri simili…)
  • Pubblicità
  • Remarketing e Behavioral Targeting
  • Statistica

Widget

Questo servizio permette di effettuare interazioni con questo spazio online direttamente dalle piattaforme esterne su cui è installato. L’installazione del servizio potrebbe comportare l’ulteriore installazione di strumenti di Google Analytics con IP anonimizzato. Per ulteriori informazioni in merito a Google Analytics si rinvia all’apposita sezione del presente documento.

Utilizzo da parte di minori

Gli Utenti dichiarano di essere maggiorenni secondo la legislazione loro applicabile. I minorenni possono utilizzare questo spazio online solo con l’assistenza di un genitore o di un tutore.

Come posso controllare l'installazione di Cookie?

In aggiunta a quanto indicato in questo documento, l'Utente può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all'interno del proprio browser (sistema di navigazione web) ed impedire – ad esempio – che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i Cookie installati in passato, incluso il Cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di Cookie da parte di questo sito. È importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe (in alcuni casi) essere compromesso. Puoi trovare informazioni su come gestire i Cookie nel tuo browser ai seguenti indirizzi: Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari and Microsoft Windows Edge, Opera.
In caso di servizi erogati da terze parti, l'Utente può inoltre esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento informandosi tramite la privacy policy della terza parte, tramite il link di Opt-Out se esplicitamente fornito o contattando direttamente la stessa.
Fermo restando quanto precede, il Titolare informa che l’Utente può avvalersi di Your Online Choices. Attraverso tale servizio è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari. Il Titolare, pertanto, consiglia agli Utenti di utilizzare tale risorsa in aggiunta alle informazioni fornite dal presente documento.

Titolare del Trattamento dei Dati

  • Giuseppe Albrizio
  • Via Vicoletto n 4 - 02015 Cittaducale - (RI)
  • LBRGPP55D04B077T
  • giusalbrizio@libero.it
  • Configurazione e implementazione della rilevazione statistica, con il sistema di Google Analytics, degli accessi al sito web:

Dal momento che l'installazione di Cookie e di altri sistemi di tracciamento operata da terze parti tramite i servizi utilizzati all'interno di questo spazio online non può essere tecnicamente controllata dal Titolare, ogni riferimento specifico a Cookie e sistemi di tracciamento installati da terze parti è da considerarsi indicativo. Per ottenere informazioni complete, consulta la privacy policy degli eventuali servizi terzi elencati in questo documento.

Incaricato del trattamento dei dati

Il Titolare del Trattamento dei dati incarica il Sig. Carrozzini Giorgio (webmaster), con sede legale in Via Umberto Giordano 70, 00124 Roma, Cod. Fisc. CRRGRG72L05H501C per le seguenti funzioni:

  • Gestione della rilevazione e manipolazione dei dati di navigazione tramite la piattaforma “Google Analytics” per ottenere informazioni sul comportamento di navigazione degli utenti.
  • Visualizzazione dei formulari, dei moduli di contatti compilati all’interno delle pagine dello sito web sopra citato al fine di porre in atto il controllo del corretto funzionamento del sito.

L’incaricato non è autorizzato a trasmettere o vendere a terzi, manipolare i dati personali, né a renderli pubblici. L’incaricato si impegna a proteggerne la riservatezza nell’ambito dello svolgimento delle sue funzioni quale amministratore del sito web e limitatamente alle condizioni contrattualizzate con il Titolare del sito web.

Durata della conservazione dei dati di Google Analytics

Il Titolare del Trattamento dei dati conserverà i dati di navigazione per un tempo indefinito e questi non avranno mai scadenza.

Conclusioni

Vista l'oggettiva complessità legata all'identificazione delle tecnologie basate sui Cookie ed alla loro integrazione molto stretta con il funzionamento del web, l'Utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all'utilizzo dei Cookie stessi e ad eventuali utilizzi degli stessi – ad esempio ad opera di terzi – effettuati tramite questo sito.
Il presente documento si riferisce a tutti gli spazi online (siti, piattaforme, strumenti internet, etc) di proprietà del Titolare.

Per ottenere ulteriori informazioni in merito agli strumenti relativi ad uno specifico spazio, l’Utente è pregato di contattare il Titolare ai riferimenti forniti nel presente documento.

Ultima modifica: 30 Aprile 2018

Copyright © 2014. Tutti i Diritti Riservati / All Rights Reserved - Giuseppe Albrizio