Le Mie Passeggiate

il sito di Giuseppe Albrizio

Appennino oltre i 2000 metri

Monte d’Ugni, Cima Martellese, Cima Forcone; da Palombaro per il Fosso la Valle (chiamato anche Vallone di Palombaro o Vallone d'Ugni)

Monte d’Ugni, Cima Martellese, Cima Forcone

 da Palombaro per il Fosso la Valle (chiamato anche Vallone di Palombaro o Vallone d'Ugni) 

Introduzione:
Gli itinerari che salgono sulle cime più alte della Majella, da qualsiasi versante si parte, sono tutti lunghi e faticosi, anche questa salita non fa eccezione.
Conviene programmare l’escursione (capisco che la cosa non è sempre fattibile) in una giornata meteo ottima e con previsioni di stabilità da qualche giorno precedente a qualche giorno successiva a quella stabilita per la gita.
Di solito in questo lato della Majella, direttamente collegato al mare, la nebbia è assai frequente, conviene partire la mattina presto in modo da non rischiare di arrivare in vetta senza poter vedere nulla, o peggio, dover rinunciare all’ultima parte del percorso.
Cartina di riferimento “CARTA DEI SENTIERI - GRUPPO DELLA MAJELLA­ - CLUB ALPINO ITALIANO - Sezione di Chieti - scala 1:25.000” Attenzione; molti sentieri segnati non corrispondono a quelli reali sul campo.
Percorso auto:
Dall’Autostrada A25 Roma-Torano-Pescara (Strada dei Parchi) si esce al casello di Sulmona-Pratola Peligna e si seguono le indicazioni per Campo di Giove, Stazione di Palena, Palena, Lama dei Peligni, Fara San Martino, Palombaro dove non mancano i posti per pernottare (Bed and Breakfast).
Dall’autostrada A14 Ancona-Bari si esce al casello Val di Sangro e si seguono le indicazioni per Bomba-Castel di Sangro-Roccaraso. Giunti al bivio per Casoli si gira per quest’ultima località, più avanti si trascura il bivio, a sinistra, che porta al paese e, superato il Fiume Aventino, al bivio successivo si gira a sinistra per Palombaro.
Da Palombaro per raggiungere lo sbocco del Fosso la Valle (chiamato anche Vallone di Palombaro o Vallone d’Ugni) si prosegue in direzione di Pennapiedimonte. Percorsi pochi chilometri, prima della frazione di Cantagufo si imbocca a sinistra uno stradino asfaltato che sale ripido per un paio di chilometri fino ad un bivio dove vi sono cartelli escursionistici.

A sinistra si prosegue per la Grotta San Angelo, si va a destra, in piano, sullo stretto stradino asfaltato fino ad una curva a sinistra dove il fondo diventa cementato e la salita si fa ripidissima. Si parcheggia presso un’area di picnic duecento metri prima che la strada termina e inizia una carrareccia. Nello spiazzo boscoso dove si lascia l’auto c’è una fontana con rubinetto (acqua potabile), quota 740 m.
Descrizione:
A piedi si sale l’ultima ripidissima rampa di cemento fino a giungere all’inizio della strada sterrata. A sinistra parte il sentiero segnato dalla Forestale (segni verdi e gialli) che percorre il Fosso la Valle, quota 800 m, sentiero P1. La via segue sempre il fondo del vallone, si alternano tratti ripidi e brecciosi, tratti dal fondo erboso e tratti pietrosi.

L’ambiente è grandioso, ci si ritrova circondati da altissime pareti rocciose, ogni tanto si attraversano piccole macchie di bosco. Nei punti dove la valle si restringe si ha l’impressione che non ci sia possibilità di andare avanti, in realtà la valle serpeggia tra le torreggianti pareti. Il sentiero è segnato molto bene e la traccia è sempre evidente.
Dopo un’ennesima ripida strettoia, a quota 1600 m circa, 2,30 ore dalla partenza, si esce dalla gola. Si continua a salire, sempre faticosamente, nella valle che ora è più larga e meno aspra e si incontrano i primi cespugli di pino mugo.
Si aggira, a destra, un enorme masso con a sinistra una “oscura” caverna dall’ingresso quadrato e si continua a salire sul costone che si ha di fronte a zigzag facendo un po’ di attenzione perché la traccia, per piccoli tratti, è nascosta dall’erba alta.
Dopo alcuni traversi con larghe curve (il sentiero è meno evidente ma ci sono delle paline di legno e qualche piccolo ometto di sassi che lo indicano) si giunge alla sella a quota 2049 m, punto panoramico e indicato dai cartelli escursionistici, posti sul luogo, come Montagna d’Ugni (ottimo il panorama sulla Cima delle Murelle e Monte Acquaviva…nebbia permettendo).
Qui giunge e termina la sterrata lasciata all’inizio del nostro percorso che percorreremo in discesa (sterrata di servizio utilizzata dalla Forestale, chiusa al traffico con sbarra e lucchetto). Pochi metri prima di raggiungere la quota 2049 m sulla destra c’è il piccolo Rifugio Martellese, quota 2035 m, chiamato anche Rifugio d’Ugni II.
Tempo di salita dall’uscita dal canyon 1 ora. Tempo totale di salita 3,30 ore - Km percorsi 4.8 - ascesa 1300 metri.
Chi non vuole accontentarsi di aver raggiunto la quota 2049 m della Montagna d’Ugni ma vuole raggiungere la cima vera e propria (quota 2093 m), che si trova dietro al Rifugio direzione Nord, non deve far altro che cercarsi la via migliore zigzagando tra la fitta mugheta. Il panorama dalla cima è praticamente nullo perché si è sommersi da questa fastidiosa vegetazione. Tempo tra a/r 1 ora - ascesa 60 metri.
Ritornati a quota 2049 m guardando verso Sud si nota la cima di quota 2259 m del Martellese e verso sinistra (Sud-Est) la quota di 2240 m del Monte Forcone separati da una sella.
E’ da notare che la Cima Martellese presenta la parte alta e bassa del suo costone Nord-Ovest libero da vegetazione ma sul campo, tra le due zone, non c’è e non ho trovato nessun collegamento, impossibile “sfondare” la barriera dei pini.
Tutta la zona è ricoperta da una fitta mugheta e a prima vista si ha l’impressione che non ci siano passaggi, invece il sentiero segnato sulla cartina come 7var (variante) che attraversa il costone Sud-Est del Martellese esiste ed è libero dai pini mughi.
Per imboccarlo, dai cartelli escursionistici si entra nel corridoio della mugheta fino a giungere a un bivio, si trascura il sentiero numero 6 (che va a destra, supera il versante Sud-Ovest e raggiunge la cresta Est della Cima delle Murelle) e si sale in direzione Sud per un dislivello di una ventina di metri seguendo il margine del bosco e degli ometti di pietra, a quota 2070 m circa sulla sinistra c’è il passaggio libero da vegetazione sopra detto.
Imboccato il corridoio si sale velocemente fino a raggiungere la quota di 2150 m circa, qui si lascia la via andando a destra (Ovest), si superano i pini mughi dove la linea di bosco è più sottile (circa 10 m da "sfondare") e si è fuori dalla mugheta sulla cresta Nord.
Si sale sul costone libero da vegetazione fino sulla cima, anche questa occupata dai pini.
Panorama nullo anche per colpa della nebbia che si faceva sempre più fitta (tempo di salita 50 minuti - ascesa 210 m).

Ritornati a quota 2150 m si riprende a salire lungo il varco tra i pini (sentiero 7var) fino a giungere sulla sella tra la quota 2259 m a Ovest (Martellese, appena raggiunta) e Cima Forcone 2240 m a Est. Dalla sella si sale lungo la cresta in direzione Est spostandosi a destra dove la vegetazione è meno compatta e il passaggio è più facile, in 10 minuti si raggiunge la vetta. Anche qui visibilità zero dato il sopraggiungere della nebbia.
Dalla quota 2049 m del Monte d’Ugni per raggiungere il Martellese e Cima Forcone tra andata e ritorno si percorrono circa 3,5 Km - tempo 2 ore - ascesa 300 m.
Dopo una sosta al Rifugio Martellese o Ugni II (mantenuto molto bene, con scorta di legna e aperto) siamo tornati indietro passando per la strada sterrata lunga 15 Km ma meno aspra della discesa del vallone. Si scende dolcemente tra i pin mughi, si trascura a destra un sentiero che riporta al Rifugio Martellese aggirando la Montagna d’Ugni da Est (palo con cartello escursionistico) e si continua fino a scorgere un fontanile e, poco sotto, il Rifugio Montagna d’Ugni o Ugni I, quota 1863 m.

Per andare a curiosare si lascia momentaneamente la strada principale per prenderne un’altra che passa accanto al fontanile (dove non c’è acqua) e termina davanti al rifugio. Ritornati sulla via principale si continua a scendere fino a un tornante, quota 1860 m, qui c’è una fontana con rubinetto e si può fare rifornimento d’acqua.
Si continua a scendere passando sotto impressionanti salti di roccia. A quota 1730 m, Km 4,4 dal Rifugio Martellese, i pini mughi lasciano il posto alla faggeta.
Si scende lungamente, si trascura una stradina secondaria a sinistra con cartello escursionistico e si arriva al bivio di quota 1138 m.
Andando a destra dopo 100 metri si giunge presso un grosso recinto, con cancello chiuso, dentro c’è un altro rifugio (Rifugio di Colle Strozzi). Ripresa la via principale dopo una serie di tornanti si giunge al punto dove la strada è chiusa da una sbarra con lucchetto. Ancora avanti e si arriva allo sbocco del Fosso la Valle dove ci si ricollega alla via d’andata e in pochi minuti si giunge all’auto.
Tempo di discesa 4 ore - Km totali percorsi 23 - ascesa 1600 m.

001 - Gruppo Monte d'Ugni, Martellese, Forcone e Macirenelle

001

002 - la sterrata che sale sulla Montagna d'Ugni

002

003 - all'imbocco del Vallone di Palombaro

003

004 - sentiero P1 segnato dal Corpo Forestale dello stato che risale il Vallone la Valle

004

005 - risalendo il Vallone la Valle o Vallone d'Ugni o di Palombaro

005

006 - risalendo il Vallone la Valle o Vallone d'Ugni o di Palombaro

006

007 - risalendo il Vallone la Valle o Vallone d'Ugni o di Palombaro

007

008 - risalendo il Vallone la Valle o Vallone d'Ugni o di Palombaro

008

009 - risalendo il Vallone la Valle o Vallone d'Ugni o di Palombaro

009

010 - risalendo il Vallone la Valle o Vallone d'Ugni o di Palombaro

010

011 - risalendo il Vallone la Valle o Vallone d'Ugni o di Palombaro

011

012 - risalendo il Vallone la Valle o Vallone d'Ugni o di Palombaro

012

013 - risalendo il Vallone la Valle o Vallone d'Ugni o di Palombaro

013

014 - risalendo il Vallone la Valle o Vallone d'Ugni o di Palombaro

014

015 - risalendo il Vallone la Valle o Vallone d'Ugni o di Palombaro

015

016 - risalendo il Vallone la Valle o Vallone d'Ugni o di Palombaro

016

017 - risalendo il Vallone la Valle o Vallone d'Ugni o di Palombaro

017

018 - risalendo il Vallone la Valle o Vallone d'Ugni o di Palombaro

018

019 - risalendo il Vallone la Valle o Vallone d'Ugni o di Palombaro

019

020 - quota 1600 m, uscita dalla gola del Vallone d'Ugni o di Palombaro

020

021 - quota 1600 m, uscita dalla gola del Vallone d'Ugni o di Palombaro

021

022 - quota 1600 m, uscita dalla gola del Vallone d'Ugni o di Palombaro

022

023 - quota 1600 m, uscita dalla gola del Vallone d'Ugni o di Palombaro

023

024 - enorme masso con a sinistra un'oscura grotta

024

025 - risalendo il Vallone la Valle o Vallone d'Ugni o di Palombaro

025

026 - enorme masso con a sinistra un'oscura grotta

026

027 - risalendo il Vallone la Valle o Vallone d'Ugni o di Palombaro

027

028 - risalendo il Vallone d'Ugni o di Palombaro

028

029 - la sella tra il Monte d'Ugni e il Martellese, sede del Rifugio Martellese

029

030 - purtroppo la nebbia inizia a formarsi e a salire dal Vallone la Valle

030

031 - il Monte Forcone a sinistra e il Martellese al centro

031

032 - la sella tra il Monte d'Ugni e il Martellese, sede del Rifugio Martellese

032

033 - il Monte Acquaviva a sinistra e Cima delle Murelle a destra

033

034 - il Rifugio Martellese 2035 m

034

035 - il Rifugio Martellese 2035 m

035

036 - il Rifugio Martellese 2035 m

036

037 - il Rifugio Martellese 2035 m, Giuseppe

037

038 - il Forcone a sinistra e il Martellese al centro

038

039 - la via di salita sul Martellese

039

040 - la via di salita sul Forcone

040

041 - il Rifugio Martellese e il Monte d'Ugni

041

042 - la via di salita sul Monte d'Ugni

042

043 - cartelli escursionistici sul Martellese

043

044 - salendo verso il Martellese

044

045 - salendo verso il Martellese, vista del Rifugio Martellese e Monte d'Ugni

045

046 - Cima delle Murelle e Monte Acquaviva

046

 

047 - salendo verso il Martellese

047

048 - salendo verso il Martellese, uno sguardo alla Montagna d'Ugni

048

049 - salendo verso Cima Forcone, versante Occidentale

049

050 - il Martellese, versante Orientale

050

051 - Vallone dell'Acquaviva, Monte Acquaviva e Cima delle Murelle

051

052 - sulla sella (2200 m) tra il Martellese e Cima Forcone

 052

053 - sulla sella (2200 m) tra il Martellese e Cima Forcone

053

 

054 - in discesa percorrendo la sterrata, nei pressi del Rifugio Montagna d'Ugni

054

055 - nei pressi del Rifugio Montagna d'Ugni

055

056 - la nebbia sempre in agguato

 

 

056

057 - all'ingresso del Rifugio Montagna d'Ugni, 1863 m

057

058 - curva di quota 1860 m, c'è una fonte con rubinetto, ottima acqua

058

059 - curva di quota 1860 m, c'è una fonte con rubinetto, ottima acqua

059

060 - curva di quota 1860 m, c'è una fonte con rubinetto, ottima acqua

060

061 - la sterrata è segnata dalla Forestale con lettera U1

061

062 - la sterrata passa sotto imponenti salti di roccia

062

063 - da quota 1730 m in giù i pini mughi lasciano il posto alla faggeta

063

064 - una strada secondaria con cartello escursionistico

064

065 - quota 1138 m, nei pressi c'è un rifugio chiuso

065

066 - Rifugio di Colle Strozzi, chiuso

066

067 - il punto dove la sterrata è chiusa al traffico

067

068 - imbocco del Vallone d'Ugni

068

069 - indicazioni nei pressi dell'imbocco del Fosso la Valle

069

070 - indicazioni nei pressi dell'imbocco del Fosso la Valle o Valle di Palombaro

070

071 - la fonte dove si parcheggia, ai piedi del Vallone d'Ugni o di Palombaro

071

 

047 - salendo verso il Martellese

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa sui Cookie

Cosa sono i Cookie e la loro definizione

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, potrebbero necessitare del consenso dell'Utente.

Cookie tecnici e di statistica aggregata

I Cookie tecnici hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al funzionamento di questo spazio online. I Cookie tecnici utilizzati dal Titolare possono essere suddivisi nelle seguenti sottocategorie:

Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione ed ottimizzare l’esperienza di navigazione dell’Utente;

Cookie così detti “analytics”, per mezzo dei quali si acquisiscono informazioni statistiche in merito alle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;

Cookie di funzionalità, anche di terze parti, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.

Tali Cookie non necessitano del preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.

Altre tipologie di Cookie o strumenti terzi che potrebbero farne utilizzo

Alcuni dei servizi elencati di seguito potrebbero non richiedere il consenso dell'Utente o potrebbero essere gestiti direttamente dal titolare – a seconda di quanto descritto – senza l'ausilio di terzi.
Qualora fra gli strumenti indicati in seguito fossero presenti servizi gestiti da terzi, questi potrebbero – in aggiunta a quanto specificato ed anche all’insaputa del Titolare – compiere attività di tracciamento dell’Utente. Per informazioni dettagliate in merito, si consiglia di consultare le privacy policy dei servizi elencati.

  • Commento dei contenuti
  • Interazione con social network e piattaforme esterne (Facebook, Instagram, Pinterest, Google+, Twitter, LinkedIn, altri simili…)
  • Pubblicità
  • Remarketing e Behavioral Targeting
  • Statistica

Widget

Questo servizio permette di effettuare interazioni con questo spazio online direttamente dalle piattaforme esterne su cui è installato. L’installazione del servizio potrebbe comportare l’ulteriore installazione di strumenti di Google Analytics con IP anonimizzato. Per ulteriori informazioni in merito a Google Analytics si rinvia all’apposita sezione del presente documento.

Utilizzo da parte di minori

Gli Utenti dichiarano di essere maggiorenni secondo la legislazione loro applicabile. I minorenni possono utilizzare questo spazio online solo con l’assistenza di un genitore o di un tutore.

Come posso controllare l'installazione di Cookie?

In aggiunta a quanto indicato in questo documento, l'Utente può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all'interno del proprio browser (sistema di navigazione web) ed impedire – ad esempio – che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i Cookie installati in passato, incluso il Cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di Cookie da parte di questo sito. È importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe (in alcuni casi) essere compromesso. Puoi trovare informazioni su come gestire i Cookie nel tuo browser ai seguenti indirizzi: Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari and Microsoft Windows Edge, Opera.
In caso di servizi erogati da terze parti, l'Utente può inoltre esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento informandosi tramite la privacy policy della terza parte, tramite il link di Opt-Out se esplicitamente fornito o contattando direttamente la stessa.
Fermo restando quanto precede, il Titolare informa che l’Utente può avvalersi di Your Online Choices. Attraverso tale servizio è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari. Il Titolare, pertanto, consiglia agli Utenti di utilizzare tale risorsa in aggiunta alle informazioni fornite dal presente documento.

Titolare del Trattamento dei Dati

  • Giuseppe Albrizio
  • Via Vicoletto n 4 - 02015 Cittaducale - (RI)
  • LBRGPP55D04B077T
  • giusalbrizio@libero.it
  • Configurazione e implementazione della rilevazione statistica, con il sistema di Google Analytics, degli accessi al sito web:

Dal momento che l'installazione di Cookie e di altri sistemi di tracciamento operata da terze parti tramite i servizi utilizzati all'interno di questo spazio online non può essere tecnicamente controllata dal Titolare, ogni riferimento specifico a Cookie e sistemi di tracciamento installati da terze parti è da considerarsi indicativo. Per ottenere informazioni complete, consulta la privacy policy degli eventuali servizi terzi elencati in questo documento.

Incaricato del trattamento dei dati

Il Titolare del Trattamento dei dati incarica il Sig. Carrozzini Giorgio (webmaster), con sede legale in Via Umberto Giordano 70, 00124 Roma, Cod. Fisc. CRRGRG72L05H501C per le seguenti funzioni:

  • Gestione della rilevazione e manipolazione dei dati di navigazione tramite la piattaforma “Google Analytics” per ottenere informazioni sul comportamento di navigazione degli utenti.
  • Visualizzazione dei formulari, dei moduli di contatti compilati all’interno delle pagine dello sito web sopra citato al fine di porre in atto il controllo del corretto funzionamento del sito.

L’incaricato non è autorizzato a trasmettere o vendere a terzi, manipolare i dati personali, né a renderli pubblici. L’incaricato si impegna a proteggerne la riservatezza nell’ambito dello svolgimento delle sue funzioni quale amministratore del sito web e limitatamente alle condizioni contrattualizzate con il Titolare del sito web.

Durata della conservazione dei dati di Google Analytics

Il Titolare del Trattamento dei dati conserverà i dati di navigazione per un tempo indefinito e questi non avranno mai scadenza.

Conclusioni

Vista l'oggettiva complessità legata all'identificazione delle tecnologie basate sui Cookie ed alla loro integrazione molto stretta con il funzionamento del web, l'Utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all'utilizzo dei Cookie stessi e ad eventuali utilizzi degli stessi – ad esempio ad opera di terzi – effettuati tramite questo sito.
Il presente documento si riferisce a tutti gli spazi online (siti, piattaforme, strumenti internet, etc) di proprietà del Titolare.

Per ottenere ulteriori informazioni in merito agli strumenti relativi ad uno specifico spazio, l’Utente è pregato di contattare il Titolare ai riferimenti forniti nel presente documento.

Ultima modifica: 30 Aprile 2018

Copyright © 2014. Tutti i Diritti Riservati / All Rights Reserved - Giuseppe Albrizio