Le Mie Passeggiate

il sito di Giuseppe Albrizio

Sentieri Montani di Cittàducale

Escursione n. 08: Cittaducale, Casale D'Antoni; per la località Ficocchio

Cittaducale, Casale D’Antoni

passando per la località Ficocchio

Nota:

L'itinerario qui descritto ripercorre antichi sentieri presenti su cartina IGM o nuove vie aperte dal passaggio di animali al pascolo: 

fino alla mia ultima ricognizione (inverno 2015) risultava pulito e ben mantenuto.

Attualmente NON si garantisce la completa praticabilità a causa dei rovi che potrebbero avere invaso alcuni tratti. 

Escursione n. 8

sentiero non segnato. Traccia GPX

ascesa totale 650 m

tempo di salita 2,30 ore

tempo di discesa 1,40 ore

fare riferimento alla cartina sotto riportata

Percorso auto:

Il percorso parte dal curvone di quota 607 m della sterrata (ora asfaltata fino alla località Petèscia, Febbraio 2011 e fino alla località Ficocchio a Luglio 2015) che da Cittaducale sale a Ficocchio e Casale D’Antoni (strada comunale n. 10 del Terminillo, strada di montagna).

La base di partenza è chiamata, da chi frequenta questi luoghi, “la Cava” a causa della presenza di un antico grosso scavo fatto sul costone della montagna.

L’arrivo fino alla "Cava" è già stato descritto con gli itinerari n. 1, 4 e 7.

Introduzione:

Sulla cartina la salita è segnata in rosso mentre la discesa in verde.

La passeggiata permette di percorrere, in parte all’andata e in parte al ritorno, un tratto dell’antico sentiero che da Cittaducale saliva al Casale D’Antoni, parzialmente cancellato dalla strada e dal taglio ciclico del bosco.

Chi ha buon allenamento, raggiunto il Casale (quota 1250 m) può continuare a salire seguendo una sterrata di recente costruzione che termina all’incrocio con quella, proveniente da destra, che sale da Cittaducale (passando per le località: Cesa Lunga, Bivio per il paese di Paterno, Laghetto, Valle Rimalle, Prato Micciolo, Fonte Melangara, Forchicchia dei Preti, Fonte Tricaglioli) e che porta  a Campoforogna o a Pian de’ Valli (Terminillo)

Descrizione:

Parcheggiata l’auto appena dopo il curvone di quota 607 m (vicino alla Cava), a piedi si percorrono una cinquantina di metri della strada in direzione di Petèscia (vedere sulla cartina la traccia segnata in rosso), fino ad incontrare, sulla destra, uno stretto, boscoso e ripido valloncello (vedi foto n. 002a).

Si inizia a risalirlo mantenendosi sempre nel fondo, in alcuni tratti si fa più inclinato ed è necessario l’utilizzo delle mani (passi di I), aiutarsi eventualmente aggrappandosi ai piccoli alberi che si incontrano evitando i tronchi secchi. Più in alto il fosso si fa meno marcato e meno ripido, per pochi metri lo si segue zigzagando a destra e a sinistra dal suo letto per evitare qualche fastidiosa pianta di rovo.

Quando il vallone si fa molto ampio e va quasi in piano (805 m, 40 minuti), si continua nella fitta macchia sempre nella stessa direzione (Nord), seguendo un evidente sentiero che per qualche tratto sembra richiuso dalla vegetazione (trovare la via migliore) fino ad uscire sul prato di Ficocchio (817 m). Si va a sinistra costeggiando il prato e si raggiunge la sterrata proveniente da Petèscia (ora, Luglio 2015 asfaltata fino a Ficocchio) e che sale verso il Casale D’Antoni, quota 820 m, 10 minuti.

(Chi non vuole risalire il ripido vallone, può arrivare fin qui percorrendo la sterrata, naturalmente da Luglio 2015 strada asfaltata, il tempo di salita è lo stesso).

Si va a destra e dopo circa 300 metri, al bivio, ancora a destra (a sinistra si va a Santa Rufina). A quota 884 m, 1 ora dalla partenza, si incontra a sinistra una mulattiera, l’imbocco non è molto evidente, il sentiero passa accanto a un vecchio casale completamente crollato e nascosto dalla vegetazione, ma ben segnato sulla cartina IGM, e poi sale a mezza costa raggiungendo la Fonte dei Vagoni (976 m - 20 minuti).

Si continua in direzione Nord attraversando la vecchia sterrata che sale al Casale D’Antoni (che verrà percorsa al ritorno) e si imbocca, di fronte, un sentiero che entra subito nel bosco. Passata una zona di piante spinose la traccia si ramifica, bisogna mantenersi sulla pista di sinistra senza farsi attrarre da un sentiero che scende e più avanti si perde.

Imboccata la pista giusta la mulattiera ritorna molto evidente e sale gradualmente a mezza costa fino a quota 1035 m dove incontra sulla destra un fosso. Si segue il vallone su tracce di sentiero rimanendo sul lato sinistro (senso di marcia), si superano alcune piazzole utilizzate un tempo dai carbonai (ci sono ancora tracce di polvere di carbone) e, mantenendosi sempre vicino al margine del solco, si esce su una carrabile nel punto dove questa termina (1130 m - 1,50 ore dalla partenza).

Si va a sinistra, seguendo la sterrata in piano; percorsi 50 metri si incontra un sentiero segnato in blu (anno 2008) che si imbocca a destra (1171 m), più in alto si esce sulla strada bianca principale presso un piccolo ponticello.

Dall’altra parte della via si continua a salire lungo il sentiero segnato, direzione Nord-Est, che risale l’ampio vallone soprastante e sbuca presso l’ultimo curvone cementato con in vista la Fonte Coccetta (chiamata anche Fonte Casale D'Antoni), quota 1220 m. Toccata la fonte, si risale il prato e si giunge al Casale (1250 m - 2,30 ore dalla partenza - ascesa totale 650 m).

In discesa si utilizza la sterrata (vedere sulla cartina la traccia segnata in verde), percorso 1 Km circa si arriva al primo bivio, si va a destra sulla vecchia pista scendendo velocemente e trascurando a sinistra un’altra carrabile che va in piano. Superata la Fonte dei Vagoni, che si lascia a destra, si giunge, ancora in ripida discesa, all’incrocio con la sterrata principale che si segue a destra, si continua a scendere fino a giungere a Ficocchio. Al bivio si va a sinistra, superato il prato (che si ha a monte della strada) si compiono un paio di curve e proprio alla fine della seconda a sinistra parte una vecchia mulattiera, c'è un omino di pietre (787 m).

Il sentiero taglia la sterrata (da Luglio 2015 asfaltata) che incontra nuovamente a quota 720 m, dall’altro lato, direzione Sud, si continua a scendere fino a sbucare su una sterrata secondaria (683 m) che a sinistra porta subito a incrociare la strada alberata per Petèscia.

Sulla strada alberata si va a destra e, in pochi minuti, si giunge alla Nuova Fonte di Petescia (630 m), si prosegue ancora per pochi metri fino a prendere, a sinistra, la mulattiera che in piano porta alla Vecchia Fonte di Petescia (624 m), infine, in leggera salita, si ricongiunge alla via principale che presa a destra, dopo aver superato una piccola Immagine Sacra, porta rapidamente all’auto (1,35 ore).

cartina 1-3

 

001b

cartina 2-3 Google Earth

000a - Cittaducale-Ficocchio-Fonte Vagoni-Casale dAntoni

cartina 3-3 Google Earth

000b - Cittaducale-Ficocchio-Fonte Vagoni-Casale dAntoni

001a - sterrata Cittaducale, Petèscia, Casale D’Antoni, curvone di quota 607 m, a destra si entra nella Valle Ottara e a sinistra si sale verso Petèscia

001a

002 - il punto dove è possibile parcheggiare l’auto, appena dopo il curvone direzione Petèscia, località "la Cava"

002

002a - lo stretto, boscoso e ripido valloncello da risalire (il percorso è tracciato in giallo)

002a

003 - percorsi a piedi pochi metri dall’auto direzione Petèscia si incontra sulla destra lo stretto, boscoso e ripido valloncello

003

003a - l'attacco dello  "stretto boscoso e ripido valloncello" visto dopo che la sterrata è stata asfaltata

003a

004 - località Ficocchio, a sinistra si va a Santa Rufina, a destra si prosegue per Fonte Vagoni

004

005 - Fonte Vagoni 976 m

005

006 - particolare della Fonte Vagoni

006

007 - dalla Fonte Vagoni si attraversa la sterrata e si prende il sentiero che entra ripidamente subito nel bosco

007

008 - Il punto di incontro (q. 1035 m) della mulattiera con il fosso (senza nome su IGM) proveniente da destra

008

009 - Il sentiero segnato in blu sbuca presso il curvone cementato di quota 1220 m davanti alla Fonte Coccetta e al Casale D’Antoni

009

010 - Fonte Coccetta o Fonte Casale D'Antoni (q. 1220 m)

010

011 -  Casale D’Antoni (q. 1250 m)

011

012 - arco del portone d’ingresso del Casale D’Antoni con la data di costruzione del caseggiato rurale

012

013 - La strada alberata che porta a Petèscia

013

Alcune foto scattate a Febbraio 2012 a Casale D'Antoni

014 - Fonte Coccetta o Fonte Casale D'Antoni, quota 1220 m

014

015 - particolare della Fonte Coccetta o Fonte Casale D'Antoni, 1220 m

015

016 - Casale D'Antoni 1250 m

016

017 - Casale D'Antoni con la sua fontana, 1250 m

017

018 - presso il Casale D'Antoni

018

019 - sosta presso il Casale D'Antoni con il mio amico

019

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa sui Cookie

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, necessitare del consenso dell'Utente.

Cookie tecnici e di statistica aggregata

I Cookie tecnici hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al funzionamento di questo spazio online. I Cookie tecnici utilizzati dal Titolare possono essere suddivisi nelle seguenti sottocategorie:

Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione ed ottimizzare l’esperienza di navigazione dell’Utente;

Cookie così detti “analytics”, per mezzo dei quali si acquisiscono informazioni statistiche in merito alle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;

Cookie di funzionalità, anche di terze parti, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.

Tali Cookie non necessitano del preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.

Altre tipologie di Cookie o strumenti terzi che potrebbero farne utilizzo

Alcuni dei servizi elencati di seguito potrebbero non richiedere il consenso dell'Utente o potrebbero essere gestiti direttamente dal titolare – a seconda di quanto descritto – senza l'ausilio di terzi.
Qualora fra gli strumenti indicati in seguito fossero presenti servizi gestiti da terzi, questi potrebbero – in aggiunta a quanto specificato ed anche all’insaputa del Titolare – compiere attività di tracciamento dell’Utente. Per informazioni dettagliate in merito, si consiglia di consultare le privacy policy dei servizi elencati.

  • Commento dei contenuti
  • Interazione con social network e piattaforme esterne
  • Pubblicità
  • Remarketing e Behavioral Targeting
  • Statistica

Widget

Questo servizio permette di effettuare interazioni con questo spazio online direttamente dalle piattaforme esterne su cui è installato. L’installazione del servizio potrebbe comportare l’ulteriore installazione di strumenti di Google Analytics con IP anonimizzato. Per ulteriori informazioni in merito a Google Analytics si rinvia all’apposita sezione del presente documento.

Utilizzo da parte di minori

Gli Utenti dichiarano di essere maggiorenni secondo la legislazione loro applicabile. I minorenni possono utilizzare questo spazio online solo con l’assistenza di un genitore o di un tutore.

Come posso controllare l'installazione di Cookie?

In aggiunta a quanto indicato in questo documento, l'Utente può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all'interno del proprio browser ed impedire – ad esempio – che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i Cookie installati in passato, incluso il Cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di Cookie da parte di questo sito. È importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe essere compromesso. Puoi trovare informazioni su come gestire i Cookie nel tuo browser ai seguenti indirizzi: Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari and Microsoft Windows Explorer.
In caso di servizi erogati da terze parti, l'Utente può inoltre esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento informandosi tramite la privacy policy della terza parte, tramite il link di Opt-Out se esplicitamente fornito o contattando direttamente la stessa.
Fermo restando quanto precede, il Titolare informa che l’Utente può avvalersi di Your Online Choices. Attraverso tale servizio è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari. Il Titolare, pertanto, consiglia agli Utenti di utilizzare tale risorsa in aggiunta alle informazioni fornite dal presente documento.

Titolare del Trattamento dei Dati

Sig. Giuseppe Albrizio
Cod Fiscale: LBR GPP 55D04 B077T
Via Vicoletto, 4 - Cittaducale (RI)

Dal momento che l'installazione di Cookie e di altri sistemi di tracciamento operata da terze parti tramite i servizi utilizzati all'interno di questo spazio online non può essere tecnicamente controllata dal Titolare, ogni riferimento specifico a Cookie e sistemi di tracciamento installati da terze parti è da considerarsi indicativo. Per ottenere informazioni complete, consulta la privacy policy degli eventuali servizi terzi elencati in questo documento.
Vista l'oggettiva complessità legata all'identificazione delle tecnologie basate sui Cookie ed alla loro integrazione molto stretta con il funzionamento del web, l'Utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all'utilizzo dei Cookie stessi e ad eventuali utilizzi degli stessi – ad esempio ad opera di terzi – effettuati tramite questo sito.
Il presente documento si riferisce a tutti gli spazi online (siti, piattaforme, strumenti internet, etc) di proprietà del Titolare. Per ottenere ulteriori informazioni in merito agli strumenti relativi ad uno specifico spazio, l’Utente è pregato di contattare il Titolare ai riferimenti forniti nel presente documento.

Ultima modifica: 30 Maggio 2015

Copyright © 2014. Tutti i Diritti Riservati / All Rights Reserved - Giuseppe Albrizio