Percorsi vari

Colle Collio, Colle Dei Prati, Colle Spina, Colle Tavola, Colle Ciarro, Colle i tre Confini

Colle Collio,  Colle Dei Prati, Colle Spina, Colle Tavola, Colle Ciarro, Colle i tre Confini

Da Moggio Reatino per il Fosso della Fonte e ritorno per la sterrata

Prati di Ruschio-Case i Prati-Moggio

 

Nota 1:

Sentiero parzialmente segnato, fare riferimento alla cartina:

quinta comunità montana - MONTEPIANO REATINO  I SENTIERI MONTANI DELLA PROVINCIA DI RIETI - GRUPPO MONTI SABINI - scala 1:25000 - S.E.L.C.A. Firenze.

alcuni riferimenti altimetrici, riportati nella descrizione dell’itinerario e nelle didascalie delle foto, possono cambiare (di poco) se si utilizzano le seguenti cartine (più aggiornate):

I.G.M. Carta Topografica d'Italia, scala 1:25000. Contigliano, Serie 25db, foglio 347, III, Firenze, 2003.
Monti Sabini, Carta Escursionistica - Scala 1:25000, Sulmona, Edizioni il Lupo, 2008.

Giro per escursionisti esperti, facile perdersi (per le numerose strade e sentieri) soprattutto per chi frequenta la zona per la prima volta.

Escursione fatta il 23 Novembre 2012

Tempo d’andata 3,30 ore - ascesa 650 m

Tempo ritorno 1,30 ore

 

Percorso auto:

Dalla SS 675 Rieti-Terni si esce allo svincolo per Piè di Moggio, quota 408 m (chi proviene da Terni deve uscire prima di percorrere la Galleria di Montelungo; naturalmente chi proviene da Rieti deve uscire appena dopo la galleria sopra citata) e si seguono le indicazioni per Moggio (frazione del comune di Rieti, quota 753 m) dove si parcheggia presso un fontanile.

 

Descrizione:

Si continua a seguire la strada asfaltata che più avanti diviene sterrata con un fondo buono, quando spiana si giunge ad un bivio (892 m - 0,20 ore). Si va a sinistra (Sud) e poco dopo  si è ad una biforcazione (940 m - 0,10 ore), si prende la carreggiata di destra che più avanti si abbandona (se si continua si giunge nella località Case i Prati) per risalire la dorsale boscosa Sud del Colle Collio fino sulla vetta (987 m - 0,50 ore da Moggio). Ritornati all’incrocio di quota 940 m si va a destra (Sud) e si risale il Fosso della Fonte; giunti al suo apice (1010 m) si lascia, momentaneamente, la strada per ascendere in direzione Sud-Ovest sulla vetta del Colle Dei Prati (1050 m - 0,35 ore dal Colle Collio), ottima vista su Case i Prati e sui monti boscosi circostanti.

Ritornati a quota 1010 m si può scegliere di proseguire lungo la sterrata o nella Valle prativa di Sant’Antonio; ambedue gli itinerari portano presso la Pozza di Sant’Antonio (1020 m - 0,15 ore dal Colle Dei Prati). Dal laghetto si segue la carrozzabile in direzione Nord-Est, per pochi minuti, fino ad un valico da dove piegando nel bosco a sinistra si tocca la quota 1060 m del Colle Spina (0,10 ore dal valico), piegando a destra si raggiunge il Colle Tavola (1098 m - 0,15 ore).

Ritornati nuovamente presso la Pozza si prosegue lungo la via in direzione Sud-Est passando vicino la Sorgente di Valle Ria 1030 m (zona umida ma senz’acqua), più avanti la sterrata termina su una dorsale pratosa, in fondo al prato c’è il Colle Ciarro (1055 m - 0,20 ore).

Si ritorna indietro fino alla Sorgente di Valle Ria dove si imbocca, in direzione Sud (sinistra), una sassosa mulattiera che porta, in pochi minuti, ad un bivio all’inizio di una valle diretta ad Ovest e che termina nei Piani di Ruschio.

Si va a sinistra (Sud-Est) su una larga mulattiera che, prima dell’inizio della Valle Fornello, si abbandona per deviare verso destra su una traccia che, più avanti, scavalca un dosso attraversato da una recinzione. Si scende di pochi metri dall’altra parte e poi si prende un sentiero a sinistra (Sud-Est) che segue il filo spinato.

Non resta che seguire la staccionata, che fa da confine tra la provincia di Terni e Rieti, tra bosco e radure fino alla vetta del Colle i tre Confini (1013 m - 0,45 ore), cima circondata da vegetazione. Per poter godere del panorama bisogna scendere di pochi metri in direzione Nord-Est e raggiungere un colle libero dagli alberi.

Dal Colle i tre Confini si continua a seguire lo steccato in discesa in direzione Sud-Ovest e in breve si giunge al valico di quota 946 m tra i Piani di Ruschio a destra e il sentiero che porta al Santuario di San Francesco a sinistra. (Tempo impiegato fin qui 3,30 ore circa - ascesa 650 m).

Al ritorno si percorrono tutti i Piani di Ruschio in direzione Nord-Ovest su sterrato, si attraversa su asfalto l’abitato Case i Prati (lasciando a destra un campeggio e a sinistra un Bar-Ristorante) e poi la strada piega a Nord.

Superata la chiesetta (che si lascia a destra) si imbocca la prima strada a destra che sale su un colle; ad un bivio, con una strada in piano a destra, continuare dritti in salita fino a raggiungere le ultime case della zona. Si giunge cosi ad un trivio;

prendendo la strada di destra, ancora asfaltata per qualche centinaia di metri, si sale in direzione Est (trascurare una deviazione a sinistra) e poi si scende fino a congiungersi con il tratto di strada fatta la mattina per salire sul Colle Collio. Da qui con lo stesso itinerario dell’andata si ritorna a Moggio (1,30 ore).

La strada di sinistra, sempre asfaltata, la trascuriamo.

La strada di centro, che va dritta (Nord), scende sterrata tra bosco e prati fino ad un bivio (quota 892 m) dove si va a destra (Nord-Est) e ci si ricollega al primo bivio incontrato all’andata (quota 892 m). Da qui si segue lo stesso percorso fatto la mattina per ritornare a Moggio, il tempo totale non cambia, circa 1,30 ore.

001 - Moggio 753 m, domina la Piana Reatina; in fondo i Monti Reatini

001

002 - la Piana Reatina e il Terminillo

002

003 - la sterrata Moggio-Piani di Stroncone (Piani di Ruschio) e Case i Prati

003

004 - salendo sul Colle Collio, la recinzione che separa la Provincia di Rieti con Terni

004

005 - dal Colle Collio 987 m uno sguardo sulla Montagnola 1060 m

005

006 - sul Colle Collio, 987 m, una postazione fissa di caccia ben attrezzata

006

007 - Colle dei Prati 1050 m

007

008 - Pozza Sant’Antonio 1020 m

008

009 - Valle Sant’Antonio

009

010 - dalla Pozza Sant’Antonio salendo sul valico che separa il Colle Spina dal Colle Tavola

010

011 - sul Colle Spina 1060 m

011

012 - dal Colle Tavola, 1098 m, uno sguardo sui Monti di Terni e i Monti Reatini

012

013 - località Sorgente di Valle Ria 1030 m

013

014 - il Terminillo dal Colle Ciarro 1055 m

014

015 - una delle rare segnature del percorso

015

016 - un tratto di sentiero alla testa della Valle Fornello, tratto difficile se si percorre per la prima volta.

Per andare verso i Prati di Ruschio si abbandona la traccia che va dritta e si piega a destra su un'altra

traccia evidente

016

017 - non è difficile incontrare maiali in libertà

017

018 - salendo sul Colle i tre Confini, postazione fissa di caccia

018

019 - dal Colle i tre Confini i Piani di Ruschio

019

020 - i Prati di Ruschio

020

021 - un laghetto nel tratto finale Nord-Ovest dei Piani di Ruschio

021

022 - Case i Prati 904 m

022

023 - cartelli escursionistici a Case i Prati ma i sentieri non sono segnati

023

024 - panorama di Moggio 753 m

024

025 - una delle torri (la sola restaurata) del castello di Moggio

025