Le Mie Passeggiate

il sito di Giuseppe Albrizio

Percorsi vari

La Cappelletta, dal Santuario di San Francesco (Greccio) e da Cottanello

La Cappelletta 

dal Santuario di San Francesco (Greccio)

Nota 1:

Sentiero parzialmente segnato, fare riferimento alla cartina:

quinta comunità montana - MONTEPIANO REATINO  I SENTIERI MONTANI DELLA PROVINCIA DI RIETI - GRUPPO MONTI SABINI - scala 1:25000 - S.E.L.C.A. Firenze.

alcuni riferimenti altimetrici, riportati nella descrizione dell’itinerario e nelle didascalie delle foto, possono cambiare (di poco) se si utilizzano le seguenti cartine (più aggiornate):

I.G.M. Carta Topografica d'Italia, scala 1:25000. Contigliano, Serie 25db, foglio 347, III, Firenze, 2003.
Monti Sabini, Carta Escursionistica - Scala 1:25000, Sulmona, Edizioni il Lupo, 2008.

Nota 2:

le foto da 001 a 024 sono relative ad un’escursione fatta il 08 Novembre 2012 dal Santuario di San Francesco

Nota 3:

le foto da 025 a 044 sono relative ad un’escursione fatta il 30 Dicembre 2004 dai Prati di Cottanello “le Casette”

Nota 4:

le foto da 045 a 065 sono relative ad un'escursione fatta il 21 Novembre 2012 da Greccio (Fonte Lupetta) e discesa per la sterrata

Percorso auto:

Dalla SS 675 Rieti-Terni si esce allo svincolo per Greccio. Al bivio con la vecchia strada Rieti-Terni si va a sinistra e più avanti ad un crocevia si seguono, a destra, le indicazioni per il Santuario si San Francesco-Greccio.

Giunti presso il grande parcheggio, ai piedi dell’edificio sacro, si può lasciare l’auto e salire una lunga scalinata che ci porta di fronte alla chiesa e all’ingresso superiore del Santuario.

Lo stesso punto si può raggiunge in auto; dal parcheggio si continua ad andare avanti in direzione di Greccio fino ad un incrocio dove si va a destra. La strada asfaltata, in netta salita, ci conduce all’ingresso alto del Santuario dove si parcheggia (quota 635 m).

Descrizione:

A piedi si segue lo sterrato a monte del Santuario, prima che questo curva a sinistra, si imbocca, sempre a sinistra, una sentiero in direzione Nord-Ovest che segue il Fosso di Mezzanotte mantenendosi molto alto rispetto al suo letto. Più avanti, la mulattiera, molto dissestata, lascia il posto ad un’ottima via lastricata che ci conduce fino al valico di quota 946 m oltre il quale iniziano i Piani di Ruschio (1 ora - ascesa 310 m).

Senza scendere nel pianoro, si sale a sinistra (Ovest Sud-Ovest) seguendo un’evidente recinzione che segna il confine tra Terni e Rieti, si entra nel bosco e si raggiunge la cima chiamata Croce di Ruschio 1018 m dove c’è un grosso bottino.

Seguendo il filo spinato, senza mai abbandonarlo, si scende nel letto del Fosso Raigato a quota 978 m (0,30 ore), dove transita una dissestata sterrata, proveniente da Nord, che si segue a sinistra (Sud).

Sempre nel bosco, si risale la valle, aggirando, con un andamento a serpentina (prima in direzione Sud-Ovest, poi Sud-Est e infine Sud-Ovest) , il versante Est di Macchia Lupara. Più in alto la strada fa posto ad un sentiero che ci conduce su un valico nella località “Sterparino” (quota 1190 m - 0,40 ore).

Qui parte un sentiero a sinistra (Sud), in qualche tratto poco evidente per i recenti tagli del bosco. Lungo buona parte dell’escursione bisogna fare attenzione ad alcuni segnali sbiaditi di vario genere che ci indicano la via: segni di colore giallo-rosso, bianco-rosso, frecce rosse e frecce gialle. In poco tempo (0,20 ore) si raggiunge la grossa costruzione della Cappelletta, 1205 m, visibile all’ultimo momento perché nascosta dalla vegetazione (tempo di salita 2,30 ore – ascesa 700 m).

All’ingresso dell’edificio, due mesi fa (Settembre 2012), è stata posta una targa dal Comune di Greccio, dalla Provincia Romana dei Frati Minori e dal Centro Comunale Sociale “La Cappelletta”, nel trecentesimo anno dell’edificazione, che recita:

“QUI TRA DUE CARPINI AGLI ALBORI DEL 1200, SAN FRANCESCO D’ASSISI SOGGIORNO’, RACCOGLIENDOSI IN PREGHIERA E SOLITUDINE.

QUESTA CAPPELLETTA FU EDIFICATA NEL 1712 DA PAPA CLEMENTE XI COME LUOGO DI CULTO, IN RICORDO DELLA PERMANENZA DEL SERAFICO FRATE FRANCESCO.”

Al ritorno si può seguire lo stesso itinerario di salita (1,30 ore), oppure, giunti a quota 978 m (nel letto del Fosso Raigato, vedi descrizione sopra), si continua a seguire la sterrata in direzione Nord e, senza possibilità d’errore, si giunge sui Piani di Ruschio dove ci si immette su una buona strada sterrata che, presa a destra (Est), ci porta, in poco tempo, sul valico di quota 946 m. Da qui, seguendo la via d’andata, si ritorna al Santuario. Il tempo di discesa non cambia.

La Cappelletta

dai Prati di Cottanello

Percorso auto:

Dalla SS 675 Rieti-Terni si esce a Contigliano e si seguono le indicazioni per Cottanello. Superato il valico di Fonte Cerro si scende verso il paese, poco dopo il santuario rupestre di San Cataldo si giunge all’ingresso dell’abitato dove si imbocca, subito a destra, una strada in salita che porta alla località “le Casette” e ai Prati di Sotto.

La via, all’inizio asfaltata, più avanti, diventa sterrata (dal fondo abbastanza buono), dopo 5 Km dal paese si raggiunge l’antico borgo abitato da pastori (quota 800 m), sui prati pascolano buoi, cavalli e maiali in libertà.

Descrizione:

Parcheggiata l’auto presso il bivio, ai piedi del borgo, si segue il tracciato di destra, si lasciano le case a sinistra e si sale parallelamente al Fosso dell’Aietta giungendo rapidamente sui Prati di Sopra (che iniziano a sinistra), 874 m.

Sempre seguendo la sterrata (in questo tratto dal fondo terroso e coperta da foglie secche), passando nel bosco tra enormi alberi, si supera un laghetto artificiale e si giunge ad una biforcazione.

A destra si entra nella Valle Frasso, si continua a sinistra sulla via che si mantiene sul margine Est dei Prati di Sopra. Con una piccola deviazione, verso sinistra, si può andare a curiosare presso la Fonte Bugiarda che si trova nel mezzo del prato (cisterna con pompa a mano), quota 902 m.

Ripresa la via si continua lungo la sterrata fino al punto dove inizia a scendere; sulla destra parte un sentiero segnato per la Cappelletta. Se non si trova la deviazione e si va avanti si arriva, dopo pochi minuti, presso la Fonte Acqua Panara, altra cisterna con pompa, quota 924 m. Da questa cisterna si sale nel bosco seguendo il fondo della Valle Santi (difficile sbagliare), si supera uno stazzo e poco sopra si incrocia il sentiero segnato.

Si continua a salire seguendo la valle fino a giungere alla sua testa dove si incontra uno stradino più largo che a destra porta al paese di Greccio, a sinistra, aiutati dalla traccia e dai segni, porta alla Cappelletta, 1205 m (tempo di salita 1,45 ore - ascesa 400 m).

Al ritorno si può seguire lo stesso itinerario di salita (1,15 ore) oppure giunti alla cisterna Acqua Panara, ripresa la sterrata, si va a destra (direzione Nord-Ovest) costeggiando i Prati di Sopra fino al loro termine 888 m, ancora avanti si giunge presso un incrocio, quota 857 m. Si va a sinistra, si scende lungo una strettoia e si raggiungono i Prati di Sotto. Seguendo sempre la carrabile in direzione Sud si attraversano tutti i Prati di Sotto (passando per la Fontana Luparo 840 m) fino al borgo le Casette 1,30 ore.

La Cappelletta

da Greccio (Fonte Lupetta), discesa per la sterrata 

Tempo di salita 2 ore - Km 4,5 - ascesa 500 m

Tempo di discesa 1,30 ore - Km 6

Percorso auto:

Dalla SS 675 Rieti-Terni si esce allo svincolo per Greccio. Al bivio con la vecchia strada Rieti-Terni si va a sinistra e più avanti ad un crocevia si seguono, a destra, le indicazioni per il Santuario si San Francesco-Greccio.

Superato il grande parcheggio, ai piedi dell’edificio sacro, si continua a salire verso Greccio. All’inizio dell’abitato, duecento metri prima di giungere nel piccolo centro storico, si trova a destra un fontanile con un cartello turistico (Fonte Lupetta) e poco sopra uno escursionistico che indica la via per La Cappelletta di San Francesco. Si lascia l’auto nei paraggi, quota 705 m.

Descrizione:

Si inizia a salire ripidamente a serpentina nel bosco. Ci sono numerose tracce, si segue quella più marcata e segnata (non in tutti gli incroci) da pali con frecce di legno. Compiute le prime curve la mulattiera sale a mezza costa in direzione Nord-Ovest con ottime vedute sul Santuario di San Francesco e la Valle Santa.

Più in alto la via prende la direzione Sud-Ovest e passa su un dosso intervallando bosco a piccole radure. In questa zona la pista si fa poco marcata (qui erano necessari altri pali con le frecce di legno ma non c’è nulla; ogni tanto si vedono sugli alberi dei vecchi nastri plastificati che ci indicano la via).

Si passa lungo una radura quasi in piano, in alto a sinistra, tra il bosco, si nota un piccolo edificio, è il bottino della fonte i Trocchi. Poco più avanti si è ad un bivio, si è tentati di andare a destra verso il Monte delle Croci che si nota in alto, ma il sentiero traversa il Fosso Acquacunno e poi si perde. Si va a sinistra (Sud) e in meno di un minuto si giunge presso il bottino e il Fontanile i Trocchi, quota 931 m.

A sinistra del bottino parte una grossa traccia in direzione Sud-Ovest utilizzata da mezzi cingolati e da jeep in ottimo stato, si sale faticosamente lungo questa e senza possibilità di errore si giunge all’incrocio con la sterrata proveniente da Greccio e diretta nei pressi della Cappelletta quota 1061 m.

Si segue la strada a destra in direzione Nord-Ovest, giunti presso un tornante c’è una freccia che ci invita a prendere un sentiero che taglia la carrozzabile, conviene seguire la carreggiata che comodamente arriva sul valico tra il Monte Macchia di Mezzo a sinistra e il Monte delle Croci a destra.

In pochi minuti si giunge sul punto panoramico del Monte delle Croci 1181 m da dove si ha un’ottima visuale sulla Piana Reatina e i Monti Reatini, verso Nord-Ovest si nota l’edificio della Cappelletta nascosto dal bosco.

Ritornati sul valico si segue una traccia sull’erba, fatta da mezzi motorizzati, poi si attraversa una piccola macchia e si intercetta un sentiero, marcato con vari segni, che ci conduce alla Cappelletta, visibile all’ultimo momento, 1205 m (tempo di salita 2 ore - Km 4,5 - ascesa 500 m).

Per la discesa si segue la stessa via fino al bivio di quota 1061 m dove si lascia l’itinerario di salita che piega ad Est e si continua dritti (Sud) seguendo la sterrata.

Al primo tornante c’è un incrocio, se si prosegue a sinistra si giunge in pochi minuti presso un bottino e un fontanile nella località le Scritte, quota 1010 m. Ritornati all’incrocio si continua a seguire la sterrata che più in basso costeggia il Fosso di Ripagrande, poi piega decisamente a Nord, attraversa il Fosso del Freticone e giunge a Greccio (tempo di discesa 1,30 ore - Km 6).

le foto da 001 a 024 sono relative ad un’escursione fatta il giorno

08 Novembre 2012 dal Santuario di San Francesco

 

001 - il Santuario di San Francesco, Greccio

001 

002 - la Cappelletta (1205 m) vista dall’ingresso superiore del Santuario di San Francesco

002b 

003 - il simbolo del TAU adottato da San Francesco, è il simbolo di conversione permanente e di rinuncia

alla proprietà, simboleggia la salvezza, la salvezza attraverso la Croce, salvezza attraverso la penitenza,

è segno di vita e vittoria. (tratto dal sitoweb cappuccinivarazze.it)

003 

004 - la comoda  via lastricata

004 

005 - la via lastricata finisce al valico di quota 946 m oltre il quale iniziano i Piani di Ruschio

005 

006 - i Piani di Ruschio, si raggiungono in auto da Stroncone (Terni)

006 

007 - salendo verso la Croce di Ruschio seguendo l’evidente recinzione

007 

008 - il bottino della Croce di Ruschio 1018 m

008 

009 - la recinzione da seguire al confine tra Rieti e Terni è sempre evidente

009 

010 - in alcuni tratti, a causa del taglio ciclico del bosco, il sentiero è poco evidente o è nascosto dai

rami tagliati e gettati sulla traccia

010 

011 - la Cappelletta 1205 m

011 

012 - la Cappelletta con un gruppo di escursionisti di Terni

012 

013 - la pompa, presente nella stanza-rifugio, perfettamente funzionante, basta svitare il tappo sulla parte

superiore del tubo, versare l’acqua che si trova in un bottiglione li vicino, richiudere il tappo e pompare,

ricordarsi alla fine di riempire la caraffa per un prossimo uso della pompa (naturalmente l’acqua non è

potabile)

013 

014 - l’interno della Cappelletta

014 

015 - un ritratto di San Francesco

015 

016 - particolare dell’altare con un altro ritratto di San Francesco

016 

017 - la targa posta a Settembre 2012 all’ingresso dell’edificio

017 

018 - i Prati di Ruschio

018 

019 - grosso sasso che indica l’inizio del sentiero che dai Prati di Ruschio porta alla Cappelletta

019 

020 - dai Prati di Ruschio uno sguardo verso il valico (giù in fondo) di quota 946 m oltre il quale si scende

verso il Santuario di San Francesco

020 

021 - un gregge sui prati

021 

022 - alla fine dell’escursione è inevitabile una visita alla chiesa del santuario, alla collezione dei presepi,

alle antiche celle dei frati e al dormitorio di San Francesco

022 

023 - il dormitorio di San Francesco, un letto di roccia

023 

024 - uno sguardo alla piana reatina dal santuario  

024 

 

le foto da 025 a 044 sono relative ad un’escursione fatta il

30 Dicembre 2004 dai Prati di Cottanello “le Casette”

 

025 - le Casette quota 800 m, località del comune di Cottanello

025 

026 - i Prati di Sotto 800 m, la Rocca e il Monte Cosce

026 

027 - laghetto dopo il Fosso dell' Aietta, salendo dalle Casette ai Prati di Sopra

027 

028 - Fonte Bugiarda 902 m, Prati di Sopra

028 

029 - dalla Fonte Bugiarda vista della Valle Santi e la Cappelletta (1205 m)

029c 

030 - particolare della pompa della Fonte Bugiarda

030a 

031 - Fonte Acqua Panara 924 m, Prati di sopra

031a 

032 - La pompa di Fonte Acqua Panara

032a 

033 - lo stazzo di Fonte Acqua Panara ai piedi della Valle Santi

033a 

034 - la Valle Santi, salendo dai Prati di sopra alla Cappelletta

034a 

035 - la Valle Santi coperta da un piccolo strato di neve

035a 

036 - la Cappelletta 1205 m

036a 

037 - la Cappelletta 1205 m

037a 

038 - la Cappelletta 1205 m e i Monti Reatini

038a 

039 - l’interno della Cappelletta e un ritratto di San Francesco

039a 

040 - il Monte Terminillo visto dalla Cappelletta

040a 

041 - laghetto della Fontana Luparo 840 m, Prati di Sotto (Cottanello)

041a 

042 - particolare del laghetto della Fontana Luparo, Prati di Sotto

042a 

043 - posto d’osservazioni degli animali e birdwatching presso la Fontana Luparo

043a 

044 - cartello presso la Fontana Luparo

044a

 

le foto da 045 a 065 sono relative ad un’escursione fatta il giorno

21 Novembre 2012 da Greccio (Fonte Lupetta), discesa per la

sterrata

 

045- Greccio 705 m

045 

046 - cartello presso la base di partenza dell’escursione

046 

047 - salendo dalla Fonte Lupetta di Greccio alla Cappelletta vista del Santuario di San Francesco

047 

048 - la Piana Reatina nella nebbia

048 

049 - pali con frecce di legno che indicano il percorso (bisogna fare attenzione perché in qualche incrocio

non c’è nessuna segnalazione)

049 

050 - presso il Fontanile i Trocchi, quota 931 m

050 

051 - particolare del Fontanile i Trocchi, 931 m

051 

052 - dal Fontanile i Trocchi uno sguardo sul Santuario Francescano e sulla Valle Santa

052 

053 - dal Fontanile i Trocchi uno sguardo sulla Valle Santa e il Terminillo

053 

054 - incrocio con la sterrata proveniente da Greccio, quota 1061 m

054 

055 - valico tra il Monte Macchia di Mezzo a sinistra e il Monte delle Croci a destra

055 

056 - l’edificio della Cappelletta vista dal Monte delle Croci 1181 m

056 

057 - la Piana Reatina e il Terminillo visti dal Monte delle Croci

057 

058 - la Cappelletta 1205 m

058 

059 - particolare del terzo quadro che si trova nella Cappelletta, San Francesco che parla agli uccelli

059 

060 - l’interno della Cappelletta

060 

061 - nella Cappelletta, quota 1205 m

061 

062 - al ritorno seguendo la sterrata

062 

063 - fontanile nella località le Scritte

063 

064 - la sterrata che scende dalla Cappelletta a Greccio, in fondo il Terminillo

064

065 - cartello escursionistico all’inizio della Sterrata con una quota sbagliata

065 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa sui Cookie

Cosa sono i Cookie e la loro definizione

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, potrebbero necessitare del consenso dell'Utente.

Cookie tecnici e di statistica aggregata

I Cookie tecnici hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al funzionamento di questo spazio online. I Cookie tecnici utilizzati dal Titolare possono essere suddivisi nelle seguenti sottocategorie:

Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione ed ottimizzare l’esperienza di navigazione dell’Utente;

Cookie così detti “analytics”, per mezzo dei quali si acquisiscono informazioni statistiche in merito alle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;

Cookie di funzionalità, anche di terze parti, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.

Tali Cookie non necessitano del preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.

Altre tipologie di Cookie o strumenti terzi che potrebbero farne utilizzo

Alcuni dei servizi elencati di seguito potrebbero non richiedere il consenso dell'Utente o potrebbero essere gestiti direttamente dal titolare – a seconda di quanto descritto – senza l'ausilio di terzi.
Qualora fra gli strumenti indicati in seguito fossero presenti servizi gestiti da terzi, questi potrebbero – in aggiunta a quanto specificato ed anche all’insaputa del Titolare – compiere attività di tracciamento dell’Utente. Per informazioni dettagliate in merito, si consiglia di consultare le privacy policy dei servizi elencati.

  • Commento dei contenuti
  • Interazione con social network e piattaforme esterne (Facebook, Instagram, Pinterest, Google+, Twitter, LinkedIn, altri simili…)
  • Pubblicità
  • Remarketing e Behavioral Targeting
  • Statistica

Widget

Questo servizio permette di effettuare interazioni con questo spazio online direttamente dalle piattaforme esterne su cui è installato. L’installazione del servizio potrebbe comportare l’ulteriore installazione di strumenti di Google Analytics con IP anonimizzato. Per ulteriori informazioni in merito a Google Analytics si rinvia all’apposita sezione del presente documento.

Utilizzo da parte di minori

Gli Utenti dichiarano di essere maggiorenni secondo la legislazione loro applicabile. I minorenni possono utilizzare questo spazio online solo con l’assistenza di un genitore o di un tutore.

Come posso controllare l'installazione di Cookie?

In aggiunta a quanto indicato in questo documento, l'Utente può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all'interno del proprio browser (sistema di navigazione web) ed impedire – ad esempio – che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i Cookie installati in passato, incluso il Cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di Cookie da parte di questo sito. È importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe (in alcuni casi) essere compromesso. Puoi trovare informazioni su come gestire i Cookie nel tuo browser ai seguenti indirizzi: Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari and Microsoft Windows Edge, Opera.
In caso di servizi erogati da terze parti, l'Utente può inoltre esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento informandosi tramite la privacy policy della terza parte, tramite il link di Opt-Out se esplicitamente fornito o contattando direttamente la stessa.
Fermo restando quanto precede, il Titolare informa che l’Utente può avvalersi di Your Online Choices. Attraverso tale servizio è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari. Il Titolare, pertanto, consiglia agli Utenti di utilizzare tale risorsa in aggiunta alle informazioni fornite dal presente documento.

Titolare del Trattamento dei Dati

  • Giuseppe Albrizio
  • Via Vicoletto n 4 - 02015 Cittaducale - (RI)
  • LBRGPP55D04B077T
  • giusalbrizio@libero.it
  • Configurazione e implementazione della rilevazione statistica, con il sistema di Google Analytics, degli accessi al sito web:

Dal momento che l'installazione di Cookie e di altri sistemi di tracciamento operata da terze parti tramite i servizi utilizzati all'interno di questo spazio online non può essere tecnicamente controllata dal Titolare, ogni riferimento specifico a Cookie e sistemi di tracciamento installati da terze parti è da considerarsi indicativo. Per ottenere informazioni complete, consulta la privacy policy degli eventuali servizi terzi elencati in questo documento.

Incaricato del trattamento dei dati

Il Titolare del Trattamento dei dati incarica il Sig. Carrozzini Giorgio (webmaster), con sede legale in Via Umberto Giordano 70, 00124 Roma, Cod. Fisc. CRRGRG72L05H501C per le seguenti funzioni:

  • Gestione della rilevazione e manipolazione dei dati di navigazione tramite la piattaforma “Google Analytics” per ottenere informazioni sul comportamento di navigazione degli utenti.
  • Visualizzazione dei formulari, dei moduli di contatti compilati all’interno delle pagine dello sito web sopra citato al fine di porre in atto il controllo del corretto funzionamento del sito.

L’incaricato non è autorizzato a trasmettere o vendere a terzi, manipolare i dati personali, né a renderli pubblici. L’incaricato si impegna a proteggerne la riservatezza nell’ambito dello svolgimento delle sue funzioni quale amministratore del sito web e limitatamente alle condizioni contrattualizzate con il Titolare del sito web.

Durata della conservazione dei dati di Google Analytics

Il Titolare del Trattamento dei dati conserverà i dati di navigazione per un tempo indefinito e questi non avranno mai scadenza.

Conclusioni

Vista l'oggettiva complessità legata all'identificazione delle tecnologie basate sui Cookie ed alla loro integrazione molto stretta con il funzionamento del web, l'Utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all'utilizzo dei Cookie stessi e ad eventuali utilizzi degli stessi – ad esempio ad opera di terzi – effettuati tramite questo sito.
Il presente documento si riferisce a tutti gli spazi online (siti, piattaforme, strumenti internet, etc) di proprietà del Titolare.

Per ottenere ulteriori informazioni in merito agli strumenti relativi ad uno specifico spazio, l’Utente è pregato di contattare il Titolare ai riferimenti forniti nel presente documento.

Ultima modifica: 30 Aprile 2018

Copyright © 2014. Tutti i Diritti Riservati / All Rights Reserved - Giuseppe Albrizio