Percorsi vari

Monte Breccioso: dalla Madonna della Lanna

Monte Breccioso
Cima Capra Giuliana-Cima delle Fossate-Colle Vallanetta
dalla Madonna della Lanna per la Valle Fossate e Rifugio Coppo dell’Orso

ritorno sentiero R11 e Q9 per Coppo dell'Orso e Fonte Astuni

Introduzione:

Magnifica escursione in una zona poco conosciuta del Parco. Usciti dal bosco si passa accanto al caratteristico Rifugio Coppo dell’Orso, quota 1860 m (su una lapide, vicino alla porta d’ingresso chiusa a chiave, c’è scritto quota 1900 m).

Escursione fatta a Giugno 2018

Tempo totale della gita: 8,45 ore - ascesa 1450 m - Km 23 - Traccia GPX

Cartine da consultare:

CARTA TURISTICA DEL PARCO NAZIONALE D’ABRUZZO, scala 1:50.000

Percorso auto:

Dalla Strada dei Parchi, autostrada A24 Roma-L’Aquila-Teramo, giunti allo svincolo di Torano si percorre la A25 per Pescara e si esce al casello di Avezzano da dove si seguono le indicazioni per Luco dei Marsi, Trasacco, Collelungo, Villavallelonga, Madonna della Lanna (quota 1100 m) qui si parcheggia.

Descrizione:

A piedi si percorre, nel bosco di faggio, la stretta strada asfaltata in direzione dei Prati d’Angro; superato il Fontanile di Valle Fossato si incontra a destra una sterrata, indicazioni per Fonte Astuni-Valle Fossate-Coppo dell’Orso (10 minuti dalla partenza). Si segue la strada bianca che a svolte sale in direzione Nord-Ovest; ad un bivio, quota 1180 m, abbandonare la strada che prosegue dritta e che porta presso la Fonte ed il Rifugio Astuni e continuare a sinistra seguendo la carreggiata principale. Ci sono indicazioni “invitanti” per il Rifugio Coppo dell’Orso (fin qui 25 minuti - ascesa 90 m - Km 1,8).

Si sale compiendo alcuni larghi tornanti sul costone sinistro, senso orografico, della Valle Fossate, le indicazioni escursionistiche dopo l’incrocio non ci sono più (Giugno 2018). Percorsi 2,7 Km dalla biforcazione, a quota 1340 m, la via attraversa la valle suddetta nel punto dove si riuniscono due canaloni che scendono da monte e prosegue a sinistra (senso antiorario) a mezza costa.

Bisogna abbandonare la sterrata ed iniziare a salire ripidamente guadagnando il displuvio tra i due canaloni che formano una V. Più in alto si iniziano a vedere dei segni escursionistici (omini di pietra) e si individua una traccia (non farsi tentare dai bolli che seguono il fosso di sinistra, alla fine non si esce da nessuna parte).

Si sale faticosamente a tornanti lungo il displuvio, nel fitto bosco, in direzione Sud-Ovest. A quota 1600 m circa si inizia ad andare verso destra. Ci si avvicina e si segue per un tratto il fosso (ramo destro della V) e poi si piega sempre più verso destra, prima in direzione Nord-Ovest e poi Nord.

La traccia man mano che si guadagna quota diventa sempre più evidente. Usciti dal bosco il rifugio ancora non è visibile; bisogna risalire il ripido prato erboso per qualche metro e, in fondo, si inizia a vedere il comignolo del ricovero. Senza problemi ci si avvicina rapidamente, quota 1860 m; su una lapide posta sul muro vicino la porta d’ingresso (chiusa a chiave) c’è scritto 1900 m, la quota è errata. Qui c’è un incrocio di sentieri del Parco: Q9 e R11 (dalla Madonna della Lanna: 2,15 ore - ascesa 760 m - Km 6,6).

Si segue il sentiero R11, direzione Ovest, che si affaccia e traversa tutto l’anfiteatro del Vallone Martina; raggiunto il valico di quota 1848 m, si trascura il sentiero segnato che prosegue a sinistra per percorrere tutta la cresta di Capra Giuliana che abbiamo in direzione Nord-Ovest fin sulla vetta, quota 1915 m. Sempre nella stessa direzione si scende e si risale sulla Cima delle Fossate, quota 1938 m, ancora avanti a saliscendi e si raggiunge un altro valico a quota 1856 m dove si intercetta il sentiero R11; qui si cambia direzione, Sud-Ovest, per risalire tutta la dorsale del Monte Breccioso toccando prima la cima di quota 1976 m e poi il punto dove si trova la Croce di vetta, quota 1974 m (fin qui dal Rifugio Coppo dell’Orso: 1,50 ore - ascesa 350 m - Km 4,6).

Ritornati a quota 1856 si segue il sentiero R11 a sinistra (Nord-Ovest) per qualche centinaio di metri fino ad un monumento eretto in ricordo di un Maresciallo della Forestale morto prematuramente, quota 1835 m.

Si ritorna indietro e si rimane sul sentiero segnato; quando la via tocca la cresta Nord-Nord-Est di Colle Vallanetta si svolta a destra e si raggiunge la cima, quota 1986 m (dal Monte Breccioso: 1,35 ore - ascesa 250 m - Km 4,1).

Ripreso il sentiero R11 si passa vicino al Rifugio Coppo dell’Orso da dove si segue il sentiero Q9 che percorre tutto il displuvio, in direzione Nord-Nord-Est, tra il Vallone Martina a sinistra (Ovest) e la Valle Fossate a destra. Bisogna fare attenzione a quota 1325 m circa dove si volta a destra, Sud-Est; la via, sempre molto evidente, esce dalla macchia vicino alla Fonte Astuni, quota 1220 m. Dalla Fonte seguendo la sterrata in direzione Sud-Est si ritorna alla Madonna della Lanna (dal Colle Vallanetta: 3 ore - ascesa 100 m - Km 8).

cartina 1-1

Capra Giuliana-Cima delle Fossate-M Breccioso-C Vallanetta

001 - Madonna della Lanna (Villavallelonga-L’Aquila)

001

002 - Fonte Valle Fossato

002

003 - l’invitante segnale escursionistico

003

004 - la sterrata da seguire, dopo l’invitante cartello non si trovano più segnali escursionistici

004

005 - omini di pietra da seguire nel bosco rimanendo sul displuvio

005

006 - si incontrano rari segni rossi sbiaditi

006

007 - all’uscita dal bosco, il comignolo del rifugio

007

008 - Rifugio Coppo dell’Orso, chiuso a chiave

008

009 - una targa sul muro del Rifugio lato ingresso

009

010 - la stanza magazzino

010

011 - sul sentiero R11

011

012 - alcuni bikers partiti da Villavallelonga

012 

013 - altri bikers e il Monte Breccioso

013 

014 - uno sguardo indietro, a sinistra il Vallone Martina

014 

015 - dalla Cima di Capra Giuliana, uno sguardo sui Tre Confini e Monte Cornacchia

015 

016 - dalla Cima di Capra Giuliana, vista di Cima Vallanetta, Cima delle Fossate e Monte Breccioso

016 

017 - Colle Vallanetta

017 

018 - Monte Breccioso

018 

019 - a sinistra, in primo piano, Cima delle Fossate e a destra Colle Vallanetta

019 

020 - salendo verso Monte Breccioso vista del piano le Fossate

020 

021 - Croce del Monte Breccioso

021 

022 - particolare di una delle Croci

022 

023 - monumento dedicato ad un maresciallo della forestale

023 

024 - particolare del cippo scolpito

024 

025 - piano le Fossate. Si notano due pastori sul muretto del pozzo

025 

026 - salendo verso Cima Vallanetta 1986 m

026 

027 - salendo verso Cima Vallanetta, vista delle Fossate e Monte Breccioso

027 

028 - in discesa sul sentiero Q9

028 

029 - discesa molto veloce su fondo buono

029 

030 - Fonte Astuni

030 

031 - Rifugio Fonte Astuni

031