Le Mie Passeggiate

il sito di Giuseppe Albrizio

Percorsi vari

Ex Ferrovia Spoleto-Norcia - parte 1 - Spoleto, Galleria di Caprareccia

Ex Ferrovia Spoleto-Norcia - Prima parte -
Da Spoleto alla Galleria di Caprareccia

001 - la Stazione di Spoleto Città

La Ferrovia Spoleto-Norcia fu inaugurata nel 1926 e soppressa nel 1968, era una linea secondaria a

scartamento ridotto. Qui descrivo il tratto che da Spoleto sale alla Galleria di Caprareccia, i successivi

tratti verranno descritti in altri paragrafi.

Nota:

Durante l'escursione effettuata il giorno 3 Aprile 2011, dopo circa un'ora di cammino, ho trovato un

cancello che sbarrava la strada con cartelli di divieto di transito, vedi foto 024. Superato, in qualche modo,

l'ostacolo ho trovato altri due cancelli chiusi sul Viadotto di Caprareccia (lungo 146 metri), vedi foto 032 e

035 (anche se da qualche parte c'era sempre la possibilità di passare). In una ricognizione effettuata

il 9 Aprile 2012 i cancelli sono aperti, si transita senza nessun problema, i cartelli di divieto non ci sono

più, vedi foto 025a, 025b, 032a e 035a.

001

001a - la stazione (lato città) come si presenta nella ricognizione effettuata a Marzo 2013; il parcheggio è

stato eliminato

001a

001b - la stazione lato ferrovia

001b

002 - il magazzino merci

Per l'attraversamento della Galleria di Caprareccia è necessario avere con se due lampadine frontali (una

da tenere di riserva) e pile di ricambio. Rimanere al buio mentre si è al centro del tunnel, dal fondo sassoso

e dalla volta che in alcuni punti sgocciola abbondante acqua, vuol dire mettersi in guai seri. Portare con se

anche un k-way  visto che all' interno della galleria la temperatura è bassa.

002

003 - officine e abitazioni

Note: il brano sotto scritto e riportato tra virgolette è tratto da Vikipedia, l’enciclopedia libera.

“Per le sue caratteristiche plano-altimetriche la ferrovia Spoleto-Norcia può definirsi una ferrovia alpina e

rappresenta un piccolo gioiello di ingegneria ferroviaria: infatti lungo il percorso relativamente breve di 51

chilometri vennero costruite ben 19 gallerie, con quella di valico nei pressi di Caprareccia di quasi 2

chilometri, e 24 ponti e viadotti ingegneristicamente avveniristici e di grande pregio architettonico, con

vari tratti di linea elicoidali, simili a quelli che si trovano spesso nelle ferrovie svizzere, e pendenze fino

al 45 per mille nel tratto tra Spoleto e la valle del fiume Nera; per queste ragioni era chiamata anche il

Gottardo dell'Umbria.”

003

004 - rimesse delle locomotive

004

005 - Come raggiungere la base di partenza:

Dalla Strada Statale 3 Via Flaminia, che collega Roma a Fano, giunti a Spoleto si esce allo svincolo Nord

(indicazioni per Norcia-Cascia-Macerata-Ascoli Piceno). Alla rotonda si tralascia sia l’imbocco della strada

d’ingresso al centro città, sia quello della Strada Regionale 395 di Forca di Cerro e si continua per poche

decine di metri sulla rampa d’accesso della Via Flaminia (direzione Trevi-Foligno) fino a parcheggiare a

destra su uno spiazzo dove c’è l’insegna “Il Barbarossa”. Poco sopra parte la sterrata, chiusa al traffico

da una sbarra, dove passava la ex ferrovia Spoleto-Norcia, quota 330 m.

005

006 - Si sale costantemente con lieve pendenza, direzione Est,…

006

007 - ex ferrovia Spoleto-Norcia

007

008 - …dopo 15 minuti si incontra un cippo che indica il secondo chilometro (il tratto che partiva dalla

Stazione di Spoleto, passava dalla Stazione di Spoleto Città e arrivava nel punto dove abbiamo lasciato

l’auto non c’è più….peccato)….

008

009 - Casello Monini (o Cortaccione)

…Dopo circa 25 minuti (dalla partenza) si passa accanto ad un casello pericolante. Se la stagione è

quella giusta, inizio primavera, nel tratto fin ora percorso si incontrano numerosi fiori della specie

Anemone fior di stella….

009

010 - Galleria Cortaccione 1, lunga 57 metri (ingresso lato Norcia)

…Ancora avanti e si supera una corta galleria senza aver bisogno di accendere luci,…

010

011 - la prima galleria che si incontra, non c’è bisogno di accendere luci, Galleria Cortaccione 1,

lunga 57 m (ingresso lato Spoleto)

011

012 - purtroppo lungo il tracciato, la via ferrata, traverse, segnaletica, pali e fili elettrici, non ci sono più,

si fa fatica a capire che, un tempo, da lì passava un treno, è rimasto ben poco

012

013 - l’uscita della prima galleria, direzione Norcia

013

014 - Viadotto del Cortaccione, lungo 120 metri

…all’uscita ci si trova su un viadotto molto alto…

014

015 - …da dove la vista spazia dal Monte Serano al Monte Vergozze e su buona parte della pianura

dominata da Trevi, Foligno e Assisi….

015

016 - sul viadotto altissimo, Viadotto del Cortaccione lungo 120 metri

016

017 - Galleria Cortaccione 2, lunga 43 metri, ingresso lato Spoleto

…Si entra in una seconda galleria, anche questa cortissima…

017

018 - seconda galleria corta come quella già superata, Galleria Cortaccione 2, lunga 43 m

018

019 - l’uscita della seconda galleria, lato Norcia

019

020 - uno dei tanti ponti dell’ex ferrovia

020

021 - tratti rettilinei dell’ex ferrovia

021

022 - in fondo i Monti Martani
…e si continua superando altri ponti panoramici (lo sguardo va dai Monti Martani al Subasio)….

022

023 - …Dopo 45 minuti (i tempi, dove non specificato, sono sempre riferiti alla partenza) si passa accanto

alla pietra miliare del quarto chilometro. La gita procede tranquilla e serena fin quando, inaspettatamente,

si trova la strada sbarrata da un cancello e una rete di un fondo chiuso….

023

024 - …Massima delusione e scoraggiamento iniziale. Stamattina siamo arrivati a Spoleto, dopo più di

un’ora d’auto, con la sola intenzione di compiere il percorso della ex ferrovia, per altro segnata molto bene

(col numero 20) e senza nessuna limitazione sulla Carta dei sentieri, 1:25000, “Monti di Spoleto e della

media Valnerina"

024

025 -…Che fare?...dopo circa un’ora d’escursione (non mi sono ancora riscaldato), possibile che bisogna

rinunciare e tornare indietro?  Vicino al cancello, a sinistra, c’è un sentiero segnato dal CAI presente anche

sulla cartina come S.U. (forse Sentiero Umbro?) che però porta al paese di Eggi, uscendo decisamente

dall’itinerario in programma…non ha senso percorrerlo. Non mi do per vinto, osservando la rete noto che

ci sono stati parecchi tentativi d’aprirla ed ad ogni apertura è stato aggiunto uno spezzone di rete, più o

meno di diametro grosso, per bloccare l’accesso. Ci sono parti di rete arrugginita, e questo vuol dire che i

fori sono stati chiusi parecchio tempo fa, altre parti sono nuove e quindi l’intervento per chiudere il

passaggio è stato fatto di recente. Comunque ad ogni blocco corrisponde una nuova apertura e infatti noto

in un punto della recinzione un bel buco, con coraggio e anche paura (non so cosa e chi potrei incontrare)

decido di continuare il percorso….

Nota:

alternativa;

Per evitare di passare nel fondo chiuso, dove ci potrebbe stare a sentinella, saltuariamente e soprattutto

i giorni festivi, una custode ben agguerrita che minaccia di denunce gli “invasori escursionisti” di quello

che lei definisce un terreno privato, bisogna imboccare la variante (sentiero S.U.) in discesa un po’ ripida,

con qualche traccia di corda fra un albero e l’altro (per scendere in sicurezza sul terreno che potrebbe

essere un po’ fangoso) e perdere un centinaio di metri di quota fino ad una cava da dove (senza toccare

l’asfalto) si abbandona il sentiero segnato e si risale a destra (Sud) su sterrata e poi sentiero fino a

sbucare sotto il lungo ponte di Caprareccia incrociando la Strada Regionale 395 di Forca di Cerro. Andando

a sinistra, sulla strada asfaltata, in pochi minuti si giunge alla Stazione di Caprareccia da dove si riprende

il percorso ex ferroviario (sulla cartina sopra menzionata la variante, più o meno, è evidente).

Tutto ciò comporta circa mezz’ora in più solo per il dislivello ma non fa aumentare la lunghezza perché si

evita il giro elicoidale all’aperto che compie la ferrovia. Ovviamente si tagliano circa 3 Km dell’ex via

ferrata….purtroppo.

025

025a - ad una ricognizione del 03 Aprile 2012 il cancello è aperto e le scritte di divieto di transito sono

state tolte

025a

 

025b - particolare del cancello ora sempre aperto (3 Aprile 2012)

025b

 

026 - Casello o Stazione di Matrignano

…La sterrata (che un tempo ospitava la ferrovia) è sempre ben visibile anche se, in qualche punto,

la vegetazione incomincia a restringerla….

026

027 - …Si passa accanto ad un casello, Casello o Stazione di Matrignano, (il secondo) e dopo 1,15 ore si

supera il cippo che indica il sesto chilometro….

027

028 - cippo del sesto chilometro

028

029 - …Ancora avanti e si passa sotto il Viadotto di Caprareccia che si raggiunge dopo aver effettuato un

largo giro elicoidale in senso orario….

029

030 - il Viadotto di Caprareccia

030

031 - il Viadotto di Caprareccia, lungo 146 metri

031

032 - …Il ponte è sbarrato da un cancello che delimita il confine Sud del fondo chiuso, al lato di questo c’è

una grossa rete di ferro che è stata semiaperta, da lì si passa uscendo, finalmente, dalla zona proibita,

(il tratto chiuso è lungo, ci vogliono circa 40 minuti per percorrerlo)….

032

032a - cancello sul Viadotto di Caprareccia lato Spoleto, ora aperto (3 Aprile 2012)

032a

 

033 - …Si supera il viadotto, molto bello e panoramico, non prima di aver passato un secondo sbarramento

semiaperto,…

033

034 - …sul Viadotto di Caprareccia

034

035 - il secondo sbarramento semiaperto sul Viadotto di Caprareccia

035

035a - cancello sul Viadotto di Caprareccia lato Norcia ora sempre aperto (3 Aprile 2012)

035a

 

036 - dal Viadotto di Caprareccia, la Strada Regionale 395 di Forca di Cerro e panorama verso il Monte

Subasio

036

037 - il Viadotto di Caprareccia, appena superato, visto nei pressi della Stazione di Caprareccia

037

038 - il Viadotto di Caprareccia visto dalla Strada Regionale 395 di Forca di Cerro

038

039 - numero civico sulla porta d’ingresso della Stazione di Caprareccia

…si passa accanto alla Strada Regionale 395 di Forca di Cerro e si giunge presso la Stazione di

Caprareccia (1,50 ore)….

039

040 - la Stazione di Caprareccia

040

041 - quello che rimane della linea elettrica della via ferrata

041

042 - …Ancora avanti si supera un cancello ferroviario sempre aperto,…

042

043 - particolare dell’antico cancello ferroviario

043

044 -…un casello (il terzo incontrato)…

044

045 - …e si arriva all’ingresso Ovest della lunga galleria di Caprareccia, quota 630 m (dalla partenza Km

percorsi 8,1 - tempo 2,05 ore - ascesa 300 m)….

045

046 - …Si entra nel lungo e fresco tunnel di valico e percorsi un centinaio di metri si passa un punto dove

dalla volta e dai lati esce acqua,…

046

047 - …giù in basso a sinistra (sempre direzione Norcia) c’è una sorgente che con gli anni ha depositato

un calcare bianchissimo, il calcare, meno puro, si è depositato anche sulle pareti….

047

048 - sorgente con calcare bianchissimo all’interno della galleria di Caprareccia

048

049 - sorgente con calcare bianchissimo all’interno della galleria di Caprareccia

049

050 - calcare depositatosi sulla parete della galleria di Caprareccia

050

051 - …Si prosegue con il rumore dello sgocciolio dell’acqua che ci accompagna per quasi tutta la

traversata. Giù in fondo si vede una piccola luce bianca della stessa dimensione di una lampada frontale,

è l’uscita Est del tunnel che si trova ancora lontanissima….

051

052 - nella galleria di Caprareccia lunga poco meno di 2 Km, in fondo si nota un puntino luminoso, è uno

degli ingressi (o uscita) che si trova lontanissimo

052

053 - …Quando ci avviciniamo all’uscita si vedono i pipistrelli in controluce che ci passano accanto

sfreccianti, dopo 30 minuti stiamo fuori nel versante della Valnerina,…

053

054 - ingresso della galleria di Caprareccia lato Norcia

054

055 - …si passa una stretta spaccatura artificiale della montagna e si inizia a scendere lentamente verso

il fondovalle del Fiume Nera…

055

056 - …Possiamo concludere la gita all’incrocio con la sterrata, a sinistra, che sale alla località Tassinare

e più avanti va ad incontrare la Strada Regionale 395 vicino al valico di Forca di Cerro. Per il ritorno si

percorre la stessa via impiegando circa 2,30 ore.

056

057 - cartello escursionistico nei pressi del bivio

057

058 - Giuseppe e, in fondo, il Monte Coscerno

058

059 - il tracciato dell’ex ferrovia Spoleto-Norcia in discesa verso la Valnerina

059

060 - la Valnerina

Riepilogando: all’andata, da Spoleto all’uscita Est (lato Norcia) della galleria di Caprareccia ci si impiega

circa 3 ore (compreso piccole soste e foto). Al ritorno stessa via 2,30 ore. Km totali 21. Ascesa totale

300 m

060

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa sui Cookie

Cosa sono i Cookie e la loro definizione

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, potrebbero necessitare del consenso dell'Utente.

Cookie tecnici e di statistica aggregata

I Cookie tecnici hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al funzionamento di questo spazio online. I Cookie tecnici utilizzati dal Titolare possono essere suddivisi nelle seguenti sottocategorie:

Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione ed ottimizzare l’esperienza di navigazione dell’Utente;

Cookie così detti “analytics”, per mezzo dei quali si acquisiscono informazioni statistiche in merito alle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;

Cookie di funzionalità, anche di terze parti, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.

Tali Cookie non necessitano del preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.

Altre tipologie di Cookie o strumenti terzi che potrebbero farne utilizzo

Alcuni dei servizi elencati di seguito potrebbero non richiedere il consenso dell'Utente o potrebbero essere gestiti direttamente dal titolare – a seconda di quanto descritto – senza l'ausilio di terzi.
Qualora fra gli strumenti indicati in seguito fossero presenti servizi gestiti da terzi, questi potrebbero – in aggiunta a quanto specificato ed anche all’insaputa del Titolare – compiere attività di tracciamento dell’Utente. Per informazioni dettagliate in merito, si consiglia di consultare le privacy policy dei servizi elencati.

  • Commento dei contenuti
  • Interazione con social network e piattaforme esterne (Facebook, Instagram, Pinterest, Google+, Twitter, LinkedIn, altri simili…)
  • Pubblicità
  • Remarketing e Behavioral Targeting
  • Statistica

Widget

Questo servizio permette di effettuare interazioni con questo spazio online direttamente dalle piattaforme esterne su cui è installato. L’installazione del servizio potrebbe comportare l’ulteriore installazione di strumenti di Google Analytics con IP anonimizzato. Per ulteriori informazioni in merito a Google Analytics si rinvia all’apposita sezione del presente documento.

Utilizzo da parte di minori

Gli Utenti dichiarano di essere maggiorenni secondo la legislazione loro applicabile. I minorenni possono utilizzare questo spazio online solo con l’assistenza di un genitore o di un tutore.

Come posso controllare l'installazione di Cookie?

In aggiunta a quanto indicato in questo documento, l'Utente può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all'interno del proprio browser (sistema di navigazione web) ed impedire – ad esempio – che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i Cookie installati in passato, incluso il Cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di Cookie da parte di questo sito. È importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe (in alcuni casi) essere compromesso. Puoi trovare informazioni su come gestire i Cookie nel tuo browser ai seguenti indirizzi: Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari and Microsoft Windows Edge, Opera.
In caso di servizi erogati da terze parti, l'Utente può inoltre esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento informandosi tramite la privacy policy della terza parte, tramite il link di Opt-Out se esplicitamente fornito o contattando direttamente la stessa.
Fermo restando quanto precede, il Titolare informa che l’Utente può avvalersi di Your Online Choices. Attraverso tale servizio è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari. Il Titolare, pertanto, consiglia agli Utenti di utilizzare tale risorsa in aggiunta alle informazioni fornite dal presente documento.

Titolare del Trattamento dei Dati

  • Giuseppe Albrizio
  • Via Vicoletto n 4 - 02015 Cittaducale - (RI)
  • LBRGPP55D04B077T
  • giusalbrizio@libero.it
  • Configurazione e implementazione della rilevazione statistica, con il sistema di Google Analytics, degli accessi al sito web:

Dal momento che l'installazione di Cookie e di altri sistemi di tracciamento operata da terze parti tramite i servizi utilizzati all'interno di questo spazio online non può essere tecnicamente controllata dal Titolare, ogni riferimento specifico a Cookie e sistemi di tracciamento installati da terze parti è da considerarsi indicativo. Per ottenere informazioni complete, consulta la privacy policy degli eventuali servizi terzi elencati in questo documento.

Incaricato del trattamento dei dati

Il Titolare del Trattamento dei dati incarica il Sig. Carrozzini Giorgio (webmaster), con sede legale in Via Umberto Giordano 70, 00124 Roma, Cod. Fisc. CRRGRG72L05H501C per le seguenti funzioni:

  • Gestione della rilevazione e manipolazione dei dati di navigazione tramite la piattaforma “Google Analytics” per ottenere informazioni sul comportamento di navigazione degli utenti.
  • Visualizzazione dei formulari, dei moduli di contatti compilati all’interno delle pagine dello sito web sopra citato al fine di porre in atto il controllo del corretto funzionamento del sito.

L’incaricato non è autorizzato a trasmettere o vendere a terzi, manipolare i dati personali, né a renderli pubblici. L’incaricato si impegna a proteggerne la riservatezza nell’ambito dello svolgimento delle sue funzioni quale amministratore del sito web e limitatamente alle condizioni contrattualizzate con il Titolare del sito web.

Durata della conservazione dei dati di Google Analytics

Il Titolare del Trattamento dei dati conserverà i dati di navigazione per un tempo indefinito e questi non avranno mai scadenza.

Conclusioni

Vista l'oggettiva complessità legata all'identificazione delle tecnologie basate sui Cookie ed alla loro integrazione molto stretta con il funzionamento del web, l'Utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all'utilizzo dei Cookie stessi e ad eventuali utilizzi degli stessi – ad esempio ad opera di terzi – effettuati tramite questo sito.
Il presente documento si riferisce a tutti gli spazi online (siti, piattaforme, strumenti internet, etc) di proprietà del Titolare.

Per ottenere ulteriori informazioni in merito agli strumenti relativi ad uno specifico spazio, l’Utente è pregato di contattare il Titolare ai riferimenti forniti nel presente documento.

Ultima modifica: 30 Aprile 2018

Copyright © 2014. Tutti i Diritti Riservati / All Rights Reserved - Giuseppe Albrizio