Le Mie Passeggiate

il sito di Giuseppe Albrizio

Tappa n. 012 - Cammino di Francesco; Poggio Bustone-Pian de' Valli (Terminillo), tappa facoltativa

 

La Via di Roma

La Via Francigena di San Francesco

Cammino di Francesco

Poggio Bustone-Sacro Speco-Pian de’ Valli

(Chiesa di San Francesco-Terminillo)

Tempo complessivo 7 ore - ascesa circa 1650 m - discesa 800 m - Km 21 - Traccia GPX

Nota1: Questa tappa, riportata su tutti gli opuscoli (brochure) e mappe destinate alla propaganda del Cammino di Francesco è un percorso di montagna che personalmente, come la tappa n. 011b e 013b, la sconsiglio al “pellegrino”

La via che è segnata sulla cartina del CAI con il numero 421 e poi 402 è comunque un ottimo itinerario, attraversa il "cuore" dei Monti Reatini; è una impresa che può essere fatta da un escursionista motivato ed esperto.

San Francesco non era un escursionista e non era neanche un esploratore; a quel tempo il paese di Pian de’ Valli (quota 1610 m circa) non esisteva e non esisteva neanche la chiesa che fu edificata nel secolo scorso. A San Francesco non gli balenò mai per la testa di fare una scalata così inutile, lui era un predicatore, un mistico, non aveva necessità di salire così in alto per predicare al “nulla”, se doveva dire qualcosa agli animali poteva farlo, come lo ha fatto, nei boschi a bassa quota da lui frequentati.

Quindi descrivo la tappa solo per completezza, dato che è, come già detto, riportata sulle brochure, in modo da dare al lettore la visione completa di questo percorso.

Itinerario:

Dal piazzale del Convento di San Giacomo, quota 818 m, si segue lo stradino asfaltato in direzione Nord-Est che sale a monte del Santuario; in questo tratto i sentieri CAI numero 420, 421, 441 ed il “logo” di San Francesco coincidono (frecce metalliche escursionistiche). Si trascura un primo sentiero che sale a sinistra e dopo 200 metri si imbocca la via, sempre a sinistra, segnata con il numero 421 (CAI di Rieti).

Anche qui ci sono frecce metalliche; oltre a quella con il numero 421 per il Sacro Speco c’è quella indicata dal “logo” di San Francesco e numero 420 che invita a continuare lungo la strada sterrata e che risale la Valle Petrinara (qui c’è una contraddizione, se dobbiamo seguire il Cammino di Francesco perché la freccia con il “logo” di San Francesco ci invita ad aggirare il Sacro Speco?  località che il pellegrino non deve assolutamente perdere?).

All’imbocco la via ha dei gradini molto distanti l’uno dall’altro, si passano 4 edicole sacre (pietra con l’impronta del breviario di San Francesco,  pietra con l’impronta del cappuccio, pietra con l’impronta del ginocchio, pietra con l’impronta del gomito) e si giunge ad una biforcazione, quota 1000 m; si lascia a sinistra la via segnata 421 (che seguiremo fra poco) e si continua lungo il viottolo lastricato passando ancora vicino ad altre 4 edicole (Pietra con le impronte indecifrabili e deformi del Diavolo, pietra con l’impronta del piede di San Francesco, pietra con l’impronta del piede di un angelo apparso in forma umana al Poverello, la Croce da dove San Francesco benedì la Valle Reatina) ed infine si giunge all’Eremo, quota 1030 m (30 minuti - ascesa 200 m - Km 1,5).

Visitato il Santuario Rupestre (30 minuti) si torna indietro attraversando tutta la costruzione che si trova sotto a degli impressionanti salti di roccia e si giunge al bivio di quota 1000 m dove si va a destra e si continua a salire sul sentiero molto bene segnato.

Dopo un costone roccioso dove c'è una piccola grotta rifugio e una croce e  da dove ci si affaccia su Poggio Bustone e la Valle Petrinara, si continua lungo una pineta e poi nel bosco di faggio fino ad immettersi, a quota 1267 m, su una sterrata che si prende a destra. In pochi minuti si giunge alla fonte e al rifugio (semidistrutto) del Prato di San Giacomo 1300 m; fin qui tempo di salita 1,30 ore (escluso visita all'Eremo) - ascesa 550 m - Km percorsi 3,2.

Si continua sulla sterrata aggirando il prato in senso orario (al bivio prendere a destra) e si arriva sul valico tra Monte Polino e Cima D'Arme 1395 m, ancora avanti si aggira tutto il costone Nord del Monte Cima d’Arme, si supera un bottino e si giunge in uno slargo presso un trivio, quota 1480 m.

Si continua dritti seguendo la sterrata che va in discesa (Sud-Est) e che termina su una grande radura. Si attraversa tutto il prato passando accanto ad un bottino e si giunge nel punto dove confluiscono tutte le vallate accanto alla Fonte Petrinara, quota 1419 m; punto di convergenza dei sentieri numero 402, 441 e del 420 in comune a quello segnato con il “logo” di San Francesco provenienti dalla Valle Petrinara (1 ora - ascesa 200 m - discesa 80 m - Km 3,3).

Ora si risale la valle boscosa che si ha di fronte (Est) fino a raggiungere il valico, quota 1515 m, dove c’è ritto l’antico termine di confine tra il Regno delle Due Sicilie e lo Stato Pontificio numero 454. Questo tratto di sentiero è comune a tutti quelli appena citati tranne il 420 che termina alla fonte (15 minuti - ascesa 100 m - Km 0,5).

Si scende dall’altra parte, sempre nella stessa direzione, Est; in questo tratto sulla cartina del CAI la via corrisponde al n. 420 ma è sbagliato, dalla Fonte Petrinara in poi il sentiero riportato con il “logo” di San Francesco è sempre in comune al sentiero n. 402.

Si giunge all’inizio dei Prati di Santa Maria dove si piega a Sud-Est, quota 1500 m, sempre seguendo il sentiero segnato, passando tra radure e faggete secolari, si entra sui prati di San Bartolomeo, quota 1475 m; di fronte si nota il valico chiamato Passo del Lupo (1690 m) che ci prepariamo a raggiungere, si trova tra il Colle Leprino (1746 m) a sinistra e il Monte Macchialaveta (1824 m) a destra (dal cippo n. 454 tempo impiegato 30 minuti - ascesa 40 m - discesa 70 m - Km 2,2).

Si sale ripidamente a serpentina nel bosco seguendo la mulattiera, sempre ben segnata, fino a raggiungere il Passo del Lupo, quota 1690 m (35 minuti - ascesa 220 m - Km 1,3).

Dall’altra parte si continua in discesa nel fitto bosco rimanendo nell’impluvio del fosso; qui inizia una sterrata adatta a trattori e a buone jeep. A quota 1590 m si lascia la sterrata e si piega verso destra, Sud e poi Sud-Est fino a raggiungere la radura della Sella di Cantalice, quota 1545 m (25 minuti - ascesa 30 m - discesa 170 m - Km 1,8)

Si sale ora in direzione Sud, sempre seguendo il sentiero segnato bianco-rosso, lungo la dorsale dell’Acquasanta, prima nel bosco e poi su prati d’altura, fino a raggiungere la Selletta di Vall’Organo, quota 1850 m (ottima visuale sul Terminillo).

Si scende costeggiando la dorsale occidentale dei Sassetelli, si fiancheggia la Sorgente Acquasanta, quota 1750 m (ottima la visuale sulle incassate Valli degli Angeli e dell’Inferno), più avanti si passa vicino ad una roccia dov’è piantata una croce e si tocca la massima depressione presso il Rifugio La Fossa 1505 m.

Si continua in salita seguendo una sterrata che funge da pista da sci in inverno, si oltrepassano alcuni impianti sciistici e si raggiunge la Sella del Vento, quota 1629 m.

Si scende su asfalto a sinistra fino a raggiungere il Piazzale Leandro Zamboni, si prende a sinistra Via Pian De’ Valli fino a Piazza Pian De’ Valli dove si gira a destra in Via Dei Villini fino ad imbattersi, sulla destra, con la grande chiesa di San Francesco, quota 1610 m. (dalla Sella di Cantalice 2,30 ore - ascesa 500 m - discesa 450 m - Km 8).

Per il ritorno la cosa migliore è prenotare una stanza di albergo a Pian de’ Valli e, il giorno dopo, ripercorrere a ritroso la stessa via (solo così si potrà gustare meglio tutta l’escursione e far rimanere indelebile nelle mente la bellezza dei paesaggi).

000 - cartina 1-3

cartina 1-3

000 - cartina 2-3

cartina 2-3

000 - cartina 3-3

cartina 3-3

001

001 - sul piazzale del Santuario di San Giacomo, Poggio Bustone

002

002 - segnaletica: la freccia con il “logo” di San Francesco ci invita a non salire al Sacro Speco,

seguire il sentiero 421

003

003 - la campana dell’Eremo di San Francesco (Sacro Speco)

004

004 - il Sacro Speco e suore in pellegrinaggio

005

005 - un gruppo di suore al Sacro Speco

006

006 - in questo Sacro Speco si ritirava San Francesco per pregare

007

007 - il TAU, un segno carissimo a San Francesco per la sua somiglianza con la Croce

008

008 - …Dopo un costone roccioso dove c'è una piccola grotta rifugio e una croce e  da dove ci si affaccia su

Poggio Bustone e la Valle Petrinara…

008a

008a - …fino ad immettersi, a quota 1267 m, su una sterrata che si prende a destra…

009

009 - Fonte e Rifugio del Prato San Giacomo con un nutrito gruppo di pellegrini

010

010 - Cartelli del Cammino di Francesco malridotti

011

011 - segnaletica atterrata

012

012 - Fonte Petrinara, quota 1419 m

013

013 - …Ora si risale la valle boscosa che si ha di fronte (Est) fino a raggiungere il valico, quota 1515 m, dove c’è

ritto l’antico termine di confine tra il Regno delle Due Sicilie e lo Stato Pontificio numero 454…

014

014 - altro cartello indicatore atterrato

015

015 - prati di San Bartolomeo, quota 1475 m

016

016 - ennesimo cartello distrutto

017

017 - salendo verso il Passo del Lupo, quota 1690 m

018

018 - (dal Passo del Lupo, con una piccola deviazione, lasciando per il momento il sentiero segnato)

…uno sguardo dal Colle Leprino 1746 m verso il piano di San Bartolomeo

019a

019 - ...pellegrini per un giorno...CAI di Rieti

020

020 - Sella di Cantalice, quota 1545 m, vista spalle al Passo del Lupo

021

021 - Sella di Cantalice, quota 1545 m, vista con le spalle alla cresta dell’Acquasanta; a sinistra il

Monte Macchialaveta

022

022 - la cresta Sassetelli (Terminillo)

023

023 - l’anfiteatro della Vall’Organo

024

024 - la Selletta di Vall’Organo, quota 1850 m

025

025 - la Valle Santa (a sinistra la città di Rieti)

026

026 - la Sorgente Acquasanta, quota 1750 m

027

027 - particolare del Fontanile Acquasanta, quota 1750 m

028

028 - una caratteristica Croce

029

029 - il Rifugio La Fossa, quota 1505 m

030

030 - un cartello che è rimasto in piedi

031

031 - la pista da sci della Cardito Nord

032

032 - il Terminilluccio

033

033 - …si oltrepassano alcuni impianti sciistici e si raggiunge la Sella del Vento…

034

034 - Sella del Vento 1629 m

035

035 - Pian de’ Valli (Terminillo)

036

036 - la chiesa di San Francesco (nonostante arrivato con un buon orario, trovata chiusa….)

037

037 - la segnaletica del Cammino presso la chiesa di Pian de’ Valli (Terminillo) 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa sui Cookie

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, necessitare del consenso dell'Utente.

Cookie tecnici e di statistica aggregata

I Cookie tecnici hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al funzionamento di questo spazio online. I Cookie tecnici utilizzati dal Titolare possono essere suddivisi nelle seguenti sottocategorie:

Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione ed ottimizzare l’esperienza di navigazione dell’Utente;

Cookie così detti “analytics”, per mezzo dei quali si acquisiscono informazioni statistiche in merito alle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;

Cookie di funzionalità, anche di terze parti, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.

Tali Cookie non necessitano del preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.

Altre tipologie di Cookie o strumenti terzi che potrebbero farne utilizzo

Alcuni dei servizi elencati di seguito potrebbero non richiedere il consenso dell'Utente o potrebbero essere gestiti direttamente dal titolare – a seconda di quanto descritto – senza l'ausilio di terzi.
Qualora fra gli strumenti indicati in seguito fossero presenti servizi gestiti da terzi, questi potrebbero – in aggiunta a quanto specificato ed anche all’insaputa del Titolare – compiere attività di tracciamento dell’Utente. Per informazioni dettagliate in merito, si consiglia di consultare le privacy policy dei servizi elencati.

  • Commento dei contenuti
  • Interazione con social network e piattaforme esterne
  • Pubblicità
  • Remarketing e Behavioral Targeting
  • Statistica

Widget

Questo servizio permette di effettuare interazioni con questo spazio online direttamente dalle piattaforme esterne su cui è installato. L’installazione del servizio potrebbe comportare l’ulteriore installazione di strumenti di Google Analytics con IP anonimizzato. Per ulteriori informazioni in merito a Google Analytics si rinvia all’apposita sezione del presente documento.

Utilizzo da parte di minori

Gli Utenti dichiarano di essere maggiorenni secondo la legislazione loro applicabile. I minorenni possono utilizzare questo spazio online solo con l’assistenza di un genitore o di un tutore.

Come posso controllare l'installazione di Cookie?

In aggiunta a quanto indicato in questo documento, l'Utente può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all'interno del proprio browser ed impedire – ad esempio – che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i Cookie installati in passato, incluso il Cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di Cookie da parte di questo sito. È importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe essere compromesso. Puoi trovare informazioni su come gestire i Cookie nel tuo browser ai seguenti indirizzi: Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari and Microsoft Windows Explorer.
In caso di servizi erogati da terze parti, l'Utente può inoltre esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento informandosi tramite la privacy policy della terza parte, tramite il link di Opt-Out se esplicitamente fornito o contattando direttamente la stessa.
Fermo restando quanto precede, il Titolare informa che l’Utente può avvalersi di Your Online Choices. Attraverso tale servizio è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari. Il Titolare, pertanto, consiglia agli Utenti di utilizzare tale risorsa in aggiunta alle informazioni fornite dal presente documento.

Titolare del Trattamento dei Dati

Sig. Giuseppe Albrizio
Cod Fiscale: LBR GPP 55D04 B077T
Via Vicoletto, 4 - Cittaducale (RI)

Dal momento che l'installazione di Cookie e di altri sistemi di tracciamento operata da terze parti tramite i servizi utilizzati all'interno di questo spazio online non può essere tecnicamente controllata dal Titolare, ogni riferimento specifico a Cookie e sistemi di tracciamento installati da terze parti è da considerarsi indicativo. Per ottenere informazioni complete, consulta la privacy policy degli eventuali servizi terzi elencati in questo documento.
Vista l'oggettiva complessità legata all'identificazione delle tecnologie basate sui Cookie ed alla loro integrazione molto stretta con il funzionamento del web, l'Utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all'utilizzo dei Cookie stessi e ad eventuali utilizzi degli stessi – ad esempio ad opera di terzi – effettuati tramite questo sito.
Il presente documento si riferisce a tutti gli spazi online (siti, piattaforme, strumenti internet, etc) di proprietà del Titolare. Per ottenere ulteriori informazioni in merito agli strumenti relativi ad uno specifico spazio, l’Utente è pregato di contattare il Titolare ai riferimenti forniti nel presente documento.

Ultima modifica: 30 Maggio 2015

Copyright © 2014. Tutti i Diritti Riservati / All Rights Reserved - Giuseppe Albrizio