Tappa n. 016 - Cammino di Francesco; Santuario di Fontecolombo-Contigliano-Abbazia di San Pastore-Santuario di Greccio

La Via di Roma

La Via Francigena di San Francesco

Cammino di Francesco

Santuario di Fontecolombo, Contigliano, Abbazia di San Pastore,

Santuario di Greccio

Tempo complessivo 5,15 ore - ascesa 750 m - discesa 660 m - Km 21,1 - traccia GPX

il tempo non considera l’eventuale visita all’Abbazia di San Pastore e al Santuario di Greccio

per un eventuale visita all'Abbazia dare un'occhiata qui: abbaziasanpastore

Itinerario:

Visitato il Santuario di Fontecolombo, quota 549 m, dal piazzale si prosegue a sinistra in Via Vena, al bivio successivo, si prende ancora a sinistra in Via Fonte Villa. Si passa accanto al bottino della Fonte Vena, quota 535 m, (sotto la strada a sinistra c’è il fontanile) e si giunge presso un largo tornante dove si imbocca a destra una mulattiera (il percorso è segnato da cartelli e bandierine di colore giallo-blu).

Più in alto si intercetta la Strada Provinciale 45b; seguendo questa a sinistra si arriva nel borgo di Sant’Elia Reatino, quota 705 m, frazione di Rieti, (40 minuti - ascesa 160 m - Km 3).

Dalla piazza del paese , Piazza Martiri 11 Giugno 1944, si prosegue per Via Dentrosanti, si passa accanto ad un piccolo fontanile e si arriva presso l’edicola sacra di Sant’Anna, quota 688 m, dove c’è una biforcazione. Si continua dritti (strada di sinistra) per Via Piano Colle fino all’altezza di un cancello con il numero civico 13a dove c’è un bivio, quota 637 m.

Si inizia a scendere in direzione Nord-Ovest lungo la sterrata di sinistra, si rimane sullo spartiacque boscoso di un colle; arrivati sopra una grande cava la si aggira in senso orario fino a passare davanti al cancello d’ingresso, quota 403 m, qui la strada diventa asfaltata. Al bivio si prende a destra passando di fronte ad una grande edicola sacra e  alla diramazione successiva si va a sinistra in Via Giovanni Venanzi.

Alla fine della via ci si immette sulla Strada Provinciale 46 che si segue a sinistra; ci troviamo nella frazione di Rieti dei Piani di Poggio Fidoni (da Fontecolombo 1,20 ore - ascesa 200 m - discesa 350 m - Km 6,5).

Si cammina lungo la strada chiamata Via Tancia, si passa accanto alla chiesa di Case Germiglioli e si attraversa tutto l’abitato dei Piani di Poggio Fidoni, quota 387 m. Percorsi circa 1,3 Km della Provinciale si giunge ad un importante trivio dove si va a sinistra direzione Monte San Giovanni in Sabina-Poggio Mirteto. Dopo 100 metri si imbocca a destra Via Colle Posta e si inizia a salire; al successivo bivio, quota 440 m, si va a destra su una strada sterrata e ad un’altra biforcazione si prende ancora a destra.

Si supera un fosso dove c’è un’edicola sacra, si passa accanto ad un terreno recintato dove ci sono dei cani che abbaiano e si arriva presso dei casali ristrutturati, quota 462 m, dove c’è un quadrivio. Trascurare la prima strada di destra, quella cementata che gira a sinistra e continuare sulla seconda strada di destra. Ad un altro bivio con una strada che sale a sinistra continuare dritti, infine si arriva all’incrocio con la strada asfaltata che collega Contigliano con la frazione di Collebaccaro, quota 497 m (40 minuti - ascesa 120 m - discesa irrilevante - Km 3).

Si va a destra in discesa fino ad attraversare il fosso San Lorenzo, sulla sinistra c’è un fontanile senza nome su IGM, quota 427 m. Poco più avanti, prima di un quadrivio, in mezzo ad un campo agricolo, ci sono i ruderi di un’antica chiesa, San Lorenzo, si possono andare a visitare.

Ritornati al quadrivio si segue Via del Cognolo, direzione Nord-Ovest; qui mancano i segni giallo-blu che si trovano più avanti (se non si è letto la descrizione del percorso o non si ha la traccia GPX si è in difficoltà). Alla prima diramazione andare a sinistra, alla seconda a destra e alla terza ancora a sinistra, di fronte si vede il centro storico di Contigliano arroccato su un colle; comunque seguire sempre la sterrata principale che termina al bivio con Via della Valle che si segue a sinistra. Si entra nel centro storico, quota 460 m, si va a destra in Via Francesco Solidati e si giunge in Piazza Sant’Antonio (35 minuti - ascesa 50 m - discesa 50 m - Km 2).

Visitata la parte arroccata si ritorna in Piazza Sant’Antonio, si scende lungo Via Luigi Solidati Tiburzi, Piazza Fiume, Via Dottor Virgilio Diociaiuti e si arriva all’incrocio con Via della Repubblica che si segue a sinistra. Poco più avanti si è al bivio con Via Dante Alighieri che si dirige verso la Sabina (Cottanello) e Via Terni che porta alla frazione di Spinacceto (comune di Greccio), seguiamo quest’ultima strada (fin qui da Fontecolombo 3 ore - ascesa 360 m - discesa 510 m - Km 12,5).

Percorsi poche decine di metri si prende a sinistra Via Colle, dopo 300 metri si è ad una biforcazione, tutte e due le strade si chiamano Via Colle, si trascura quella di destra e, dopo aver camminato per altri 300 metri, si arriva ad un secondo bivio (a sinistra la strada continua asfaltata e prende il nome di Via Madonna del Piano), si svolta a destra sulla sterrata chiamata Via delle Corone.

Attraversato il piccolo centro abitato di Madonna del Piano, ad un quadrivio andare dritti, si giunge presso la Sorgente Onnina, quota 417 m, dove ci sono alcuni bottini, una fontana e da dove parte un antico canale d’irrigazione dei terreni circostanti (da Contigliano 25 minuti - ascesa/discesa irrilevanti - Km 1,6).

Si risale un fosso in direzione Ovest seguendo una via percorribile da jeep; ad un incrocio prendere a destra (Nord). Finita la sterrata si prosegue lungo un sentiero che costeggia le mura dell’Abbazia di San Pastore in senso antiorario fino ad immettersi in Via San Bernardo da Chiaravalle nei pressi di quadrivio.

Si può visitare la bellissima ed interessante Abbazia, quota 504 m, un tempo un rudere ma ora, dopo anni di ristrutturazione, è diventata un “piccolo paradiso”. Un luogo sacro per i monaci che lo scelsero, un monumento per la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici.

Attualmente è adibita a residenza d’epoca ed eventi. Se il cancello d’ingresso è chiuso si può contattare il Sig. Emiliano (ricognizione del 2016), la visita guidata è di circa 1 ora ed è “senza impegno”. (dalla Sorgente Onnina 30 minuti - ascesa 100 m - 2 Km).

Ritornati al quadrivio si segue a sinistra Via San Bernardo da Chiaravalle, percorsi circa 200 metri ad un bivio si prende una strada poderale a sinistra che più avanti si immette in Via Santo Pastore, la strada passa accanto ad un casale ristrutturato e curva a sinistra, poi gira a destra ed incrocia la Strada Comunale Greccio-Spinacceto, quota 540 m. Si tagliano tutti i tornanti della strada principale fino a quota 640 m dove, incrociata nuovamente la Strada Comunale, bisogna seguirla a destra.

Passata una grande edicola sacra con giardino e fontana si entra nell’abitato di Greccio; qui è consigliabile visitare il centro storico (dall’Abbazia 45 minuti - ascesa 220 m - Km 2). Dalla Piazza di Greccio si prosegue in Via San Francesco, si passa accanto alla Fonte Lupetta, si può fare rifornimento d’acqua, e si scende fino a raggiungere il piazzale-parcheggio del Santuario Francescano del Presepe. In pochi minuti, risalendo alcune rampe di scalini in pietra, si entra nel Santuario, quota 635 m (da Greccio 35 minuti - ascesa 50 m - discesa 150 m - Km 3).

cartina 1-3

000a

cartina 2-3

000b

cartina 3-3

000c

001 - Santuario di Fonte Colombo

001a

001a - sul piazzale del Santuario di Fontecolombo

001

002 - bottino della Fonte Vena

002

003 - il Fontanile Fonte Vena (con il segno giallo-blu ripassato)

003

004 - …e si giunge presso un largo tornante dove si imbocca a destra una mulattiera (il percorso è segnato

da cartelli e bandierine di colore giallo-blu)...

004

005 - ingresso di Sant’Elia, frazione del comune di Rieti

005

006 - una strada di Sant’Elia Reatino

006

007 - edicola sacra di Sant’Anna, quota 688 m

007

008 - bivio, si va a sinistra

008

009 - una grande cava, in fondo Contigliano

009

010 - edicola sacra

010

011 - Strada Provinciale 46

011

012 - chiesa di Case Germiglioli, Piani di Poggio Fidoni

012

013 - …importante trivio dove si va a sinistra direzione Monte San Giovanni in Sabina-Poggio Mirteto…

013

014 - …Dopo 100 metri si imbocca a destra Via Colle Posta e si inizia a salire…

014

015 - …Si supera un fosso dove c’è un’edicola sacra…

015

016 - particolare dell’edicola sacra

016

017 - …si arriva presso dei casali ristrutturati, quota 462 m, dove c’è un quadrivio. Trascurare la prima strada di

destra, quella cementata che gira a sinistra e continuare sulla seconda strada di destra…

017

018 - …Si va a destra in discesa fino ad attraversare il fosso San Lorenzo, sulla sinistra c’è un fontanile senza

nome su IGM…

018

019 - pellegrini che percorrono il Cammino di Francesco

019

020 - …ruderi di un’antica chiesa, San Lorenzo…

020

021 - particolare della chiesa di San Lorenzo

021 

022 - l’interno della chiesa di San Lorenzo

022 

023 - …Ritornati al quadrivio si segue Via del Cognolo, direzione Nord-Ovest; qui mancano i segni giallo-blu

che si trovano più avanti…

023 

024 - lungo il Cammino di Francesco

024

025 - Contigliano

025 

026 - l’ingresso della parte fortificata di Contigliano

026 

027 - una bella fontana

027 

028 - Chiesa Collegiata San Michele Arcangelo

028 

029 - Piazza Sant’Antonio

029 

030 - Contigliano…bivio con Via Dante Alighieri che si dirige verso la Sabina (Cottanello) e Via Terni che porta

alla frazione di Spinacceto (comune di Greccio)…si va a destra

030 

031 - …Percorsi poche decine di metri si prende a sinistra Via Colle…

031 

032 - …si arriva ad un secondo bivio (a sinistra la strada continua asfaltata e prende il nome di Via Madonna

del Piano), si svolta a destra sulla sterrata chiamata Via delle Corone…

032 

033 - ambiente autunnale

033 

034 - centro abitato Madonna del Piano, quadrivio, si va dritti

034 

035 - Sorgente Onnina

035 

036 - …dove ci sono alcuni bottini, una fontana e da dove parte un antico canale d’irrigazione dei

terreni circostanti…

036 

037 - Sorgente Onnina, fontana e targa

037 

038 - particolare della targa

038 

039 - …Si risale un fosso in direzione Ovest seguendo una via percorribile da jeep…

039 

040 - l’Abbazia di San Pastore

040

041 - il cortile dell’Abbazia con il pozzo al centro

041 

042 - l’ingresso dell’Abbazia

042 

043 - una interessante lapide che ricorda che l’Abbazia ospitò nel 1570 Sua Altezza Serenissima Madama

Margherita D’Austria Signora di Cittaducale

043 

044 - un’altra targa, questa trovata nel pozzo durante la ristrutturazione dell’Abbazia

044 

045 - la traduzione della targa trovata nel pozzo

045 

046 - il battocchio della campana della chiesa dell’Abbazia trovata nel fondo del pozzo….la campana

non è stata trovata

046 

047 - la chiesa dell’Abbazia, sconsacrata

047 

048 - da questa finestra dell’Abbazia, l’Abate (che aveva un grande appartamento a disposizione) controllava

il lavoro dei contadini nei campi. Ottima è la visuale anche sul Monte Terminillo, naturalmente se la giornata è

senza nuvole

048 

049 - una stupenda scala a chiocciola che collega i piani dell’Abbazia e sale fino sulla torre

049 

050 - dopo la visita all’Abbazia si iniziano a tagliare tutti i tornanti della strada principale che collega

Spinacceto a Greccio

050 

051 - uno dei tagli

051 

052 - grande edicola sacra

052 

053 - in vista di Greccio

053 

054 - la piazza di Greccio

054 

055 - Fonte Lupetta

055 

056 - il Santuario di Greccio

056 

057 - una statua di San Francesco che saluta i pellegrini davanti alla scalinata d’ingresso al Santuario

057 

058 - la chiesa del Santuario

058 

059 - un cartello informativo sul piazzale del Santuario

059 

060 -  informazioni sulle cose più importanti da vedere…

060 

061 - …e da sapere  

061