Appennino oltre i 2000 metri

Pizzo Deta; da Prato di Campoli per il Fosso della Fragara

Monte del Passeggio, Monte Fragara, Monte Pratillo, Pizzo Deta

da Prato di Campoli

Introduzione:

Ottima escursione effettuata il 10 Ottobre 2010, lunga cavalcata di cresta molto panoramica.

Km totali percorsi 16

ascesa 1200 m

tempo totale 6 ore

.

Nota:

Il gruppo dei Monti Simbruini è una lunga e complessa catena che confina con le province di Roma, Frosinone, L'Aquila e Rieti.

Comprende alcuni sottogruppi; Monti Ernici, Monti Cantari, Monti Carseolani.

Data la mancanza di veri e propri punti di confine naturali tra i sottogruppi sopra scritti, non è sbagliato chiamare tutto il sistema montuoso con il nome Simbruini.

Fare riferimento alla cartina "I SENTIERI MONTANI DELLA PROVINCIA DELL'AQUILA, 5, I MONTI ERNICI E LA VALLE ROVETO, scala 1.25000, S.E.L.C.A. Firenze"

 

Percorso auto:

Dalla superstrada Sora-Frosinone si esce allo svincolo per Veroli-Abbazia di Casamarì, seguendo le indicazioni per Veroli. All’incrocio, circa 3 chilometri prima di giungere al paese, si va a destra seguendo le tabelle per Prato di Campoli.

Si parcheggia nel piazzale alla fine della strada asfaltata, quota 1143 m.

 

 

Descrizione:

A piedi si passa accanto alla cisterna dei Pozzi Vecchi e si attraversa tutto il pianoro in direzione Nord. Si entra nel bosco e si inizia a risalire il Fosso della Fragara.

Nel primo tratto la valle rimane a destra, più in alto si esce dal bosco e si attraversa il canalone per proseguire sul versante destro (senso di marcia).

Si sale con ampie svolte superando scoscesi prati d’erba, piccole macchie di bosco e ripidi costoni ricoperti da Ginepro Nano.

Ci sono numerose tracce di sentiero e la via principale (via normale) non è sempre evidente, attenzione a non perdere i segni bianco-rossi altrimenti si è costretti a risalire il pendio districandosi tra la bassa e fastidiosa vegetazione.

Comunque, senza nessun problema, si raggiunge l’evidente dorsale alla sella di quota 1938 m tra il Monte Pratillo e il Monte del Passeggio. Qui giunge pure il sentiero che parte dal versante abruzzese (Rendinara, provincia L’Aquila) e che risale la Valle del Rio.

Lungo la panoramica e facile cresta, in direzione Ovest, si raggiunge il Monte del Passeggio 2064 m (Km percorsi 5 - ascesa 950 m - tempo di salita 2,30 ore). Ottimo il panorama su gran parte dell’Appennino Centrale e Meridionale: Monti Cantari, Terminillo, Velino-Sirente, Gran Sasso, Majella, Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise (PNALM), Monti del Matese.

Continuando per cresta a sali e scendi, in direzione Sud, si raggiunge il Monte Fragara 2005 (Km 1 - ascesa 25 m - tempo 15 minuti), chi vuole può continuare ancora per 500 metri per toccare il visibilissimo omino di pietre a quota 1985 m ( Km 0,5 - ascesa 25 m - tempo 15 minuti).

Dalla quota 1985 m si percorre la cresta a ritroso fino alla sella di quota 1938 m da dove si sale, in pochi minuti, sul Monte Pratillo 2007 m (Km 3,2 - ascesa 100 m - 1 ora). Pochi metri sotto la cresta, versante laziale, c’è un Cippo di Confine tra il Regno delle Due Sicilie e lo Stato Pontificio, Termine n. 196. Nelle precedenti escursioni era ritto, ora è atterrato.

Dal Monte Pratillo si continua, in direzione Est, scendendo ad una sella e salendo dall’altra parte fino sulla vetta del Pizzo Deta 2041 m, dove c’è una grossa Croce, una statua sacra raffigurante la Madonna e una di Padre Pio (Km 0,8 - ascesa 100 m - tempo 15 minuti). In discesa si percorre la stessa via di salita (1,45 ore).

001 - il Pizzo Deta, 2041 m, visto dal Prato di Campoli, Veroli, Frosinone

001

002 - dal Prato di Campoli vista di Monte Fragara 2005 m e Monte del Passeggio 2064 m

002

003 - la segnaletica non manca ma crea un pò di confusione

003

004 - salendo da Prato di Campoli verso il Monte del Passeggio

004

005 - salendo da Prato di Campoli verso il Monte del Passeggio

005

006 - salendo da Prato di Campoli verso il Monte del Passeggio, vista del Monte Fragara 2005 m

006

007 - …..ci sono numerose tracce di sentiero e la via principale non è sempre evidente,

attenzione a non perdere i segni bianco-rossi altrimenti si è costretti a risalire il pendio districandosi

tra la bassa e fastidiosa vegetazione…..

007

008 - salendo da Prato di Campoli verso il Monte del Passeggio

008

009 - dalla cresta degli Ernici vista dei Cantari (Monte Viglio)

009

010 - Monte Viglio, Monte Terminillo e Monte Velino

010

011 - Monte Terminillo, Monte Velino, Gran Sasso, Monte Sirente

011

012 - in fondo il Monte Sirente e a sinistra il Gran Sasso

012

013 - il Monte Sirente a sinistra e la Majella a destra

013

014 - in fondo la Majella e in primo piano i monti del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise (PNALM)

014

015 - la cresta degli Ernici, in fondo Monte Pratillo e Pizzo Deta

015

016 - in vista del Monte del Passeggio 2064 m

016

017 - cresta rocciosa tra il Monte del Passeggio e il Monte Pratillo

017

018 - la Valle Roveto, il Terminillo e il Gran Sasso

018

019 - il Monte del Passeggio 2064 m

019

020 - Giuseppe sul Monte del Passeggio 2064 m

020a

021 - dal Monte Fragara vista del Monte Pratillo, Pizzo Deta, Majella e Monti del PNALM

021

022 - il Monte Fragara 2005 m e, in fondo, la quota 1985 m visti dal Monte del Passeggio

022

023 - la cresta tra il Monte del Passeggio e il Monte Fragara

023

024 - Prato di Campoli visto dal Monte Fragara

024

025 - dal Monte Fragara vista della Valle di Femminamorta e i Monti di Campo Catino

025

026 - Giuseppe sulla quota 1985 m, raggiunta dopo aver superato il Monte Fragara 2005 m,

in fondo il Pizzo Deta 2041 m

026

027 - Teresa sulla quota 1985 m, raggiunta dopo aver superato il Monte Fragara 2005 m,

in fondo il Monte del Passeggio 2064 m

027

028 - dal Monte Fragara 2005 m vista del Pizzo Deta e del PNALM

028

029 - dal Monte Fragara 2005 m uno sguardo sui Monti del PNALM e del Matese

029

030 - dal Monte Fragara uno sguardo su Prato di Campoli

030

031 - dal Monte Fragara uno sguardo su Prato di Campoli

031

032 - dal Monte Fragara uno sguardo sul Monte del Passeggio, giù in fondo

032

033 - Pizzo Deta visto dalla cresta tra Monte Fragara e Monte del Passeggio

033

034 - dalla cresta tra il Monte Fragara e Monte del Passeggio vista del Monte Ginepro 2004 m e il Monte Viglio

034

035 - cavalcata di cresta dal Monte Fragara al Pizzo Deta

035

036 - la cresta dal Monte del Passeggio al Pizzo Deta

036

037 - lungo la cresta tra il Monte del Passeggio e il Pizzo Deta

037

038 - lungo la cresta tra il Monte del Passeggio e il Pizzo Deta

038

039 - lungo la cresta tra il Monte del Passeggio e il Pizzo Deta

039

040 - lungo la cresta tra il Monte del Passeggio e il Pizzo Deta

040

041 - lungo la cresta tra il Monte del Passeggio e il Pizzo Deta

041

042 - in primo piano la sella che collega la Valle del Rio (a sinistra, versante abruzzese) con il Fosso

della Fragara (a destra, versante laziale), in fondo il Monte Pratillo 2007 m e il Pizzo Deta 2041 m

042

043 - salendo sul Monte Pratillo 2007 m

043

044 - salendo sul Monte Pratillo vista della sella che collega il Fosso della Fragara (a sinistra, versante laziale)

con la Valle del Rio (a destra, versante abruzzese), in fondo il Monte del Passeggio

044

045 - salendo sul Monte Pratillo 2007 m

045

046 - salendo sul Monte Pratillo 2007 m

046

047 - Teresa sul Monte Pratillo 2007 m, dietro il Pizzo Deta

047

048 - Giuseppe sul Monte Pratillo 2007 m, dietro il Pizzo Deta

048

049 - dal Monte Pratillo vista del Monte del Passeggio e del Monte Fragara

049

050 - Cippo n° 196, sul Monte Pratillo, nuovamente atterrato

050

051 - Cippo n° 196, Monte Pratillo, in fondo il Monte del Passeggio

051

052 - il Pizzo Deta 2041 m, visto dal Monte Pratillo

052

053 - salendo sul Pizzo Deta 2041 m

053

054 - il Monte Pratillo 2007 m visto salendo sul Pizzo Deta

054

055 - il Pizzo Deta 2041 m

055

056 - il Pizzo Deta 2041 m

056

057 - il Pizzo Deta 2041 m

057

058 - Teresa sul Pizzo Deta 2041 m

058

059 - Teresa sul Pizzo Deta 2041 m

059

060 - Giuseppe sul Pizzo Deta 2041 m

060

061 - Giuseppe sul Pizzo Deta 2041 m

061