Appennino oltre i 2000 metri

Cima di Iaccio del Vaduccio, Cima delle Malecoste, Cima Giovanni Paolo II o Cima Wojtyla: dalla località Camporanero, Strada Provinciale 86 (Assergi-Passo delle Capannelle)

 

Cima di Iaccio del Vaduccio, Cima delle Malecoste,

Cima Giovanni Paolo II o Cima Wojtyla

 dalla località Camporanero, Strada Provinciale 86 (Assergi-Passo delle Capannelle)

Introduzione:

Per chi transita sull’autostrada L’Aquila-Teramo è inevitabile osservare l’enorme costone che si presenta davanti prima di entrare nel traforo del Gran Sasso.

Una barriera con un salto di circa 1500 m quasi verticale, viene da pensare (e io l’ho pensato ogni volta che vedevo questa lunga costa) che salire lassù partendo dal paese di Assergi o nei suoi pressi era praticamente impossibile.

Invece esiste un bellissimo e comodo sentiero che da quota 1150 m sale allo Iaccio del Vaduccio 2025 m e alla Sella Malecoste 2229 m, punto di incrocio di sentieri che permette di spaziare su tutto questo versante del Gran Sasso

tempo di salita fino alla Cima Giovanni Paolo II: 5,20 ore - ascesa 1500 m - Km 8,5

tempo di discesa per la stessa via: 3,30 ore - ascesa 100 m - Km 8

Nota 1:

le foto dal numero 001 al 036 sono di una escursione fatta il giorno 23 Agosto 2008

le foto dal numero 037 al 049 sono del 24 Giugno 2012

fare riferimento alla “Carta Gran Sasso d’Italia - Carta escursionistica - Scala 1:25.000 - Edizioni IL LUPO” 

Descrizione:

Da Assergi si imbocca la Strada Provinciale n. 86 (chiusa in inverno) che sale al Passo delle Capannelle. Percorsi poco più di 3 Km si giunge nella località Camporanero (a sinistra c’è un ampio parcheggio dove si può lasciare l’auto).

A piedi si continua per altri 300 metri lungo la rotabile fino ad incontrare sulla destra una sterrata (quota 1150 m). Per i primi metri la carrareccia (impraticabile alle auto normali) sale in direzione Est poi ruota in direzione Nord-Ovest.

Si trascura un primo bivio sulla destra e si prende, al secondo bivio (quota 1260 m circa) lo stradino secondario che sale con minima pendenza in direzione Est, più avanti diventa sentiero e porta presso una fonte (senza nome su IGM) con una buona portata d’acqua (la possiamo chiamare Fonte Camporanero quota 1400 m, vedi Nota 2).

Nota 2: ad una ricognizione del 24 Giugno 2012 la fonte era senz’acqua.

Ora la mulattiera sale zigzagando accanto ad un canalone (lato destro, senso di marcia) che si trova ad Ovest della Fonte (ogni tanto si incontrano i segni bianco-rossi del CAI, comunque la traccia è evidente ed in alcuni punti facilmente intuitiva).

Più in alto si attraversa il fosso e lo si segue per un tratto sul lato sinistro per poi fare un traverso a sinistra e un’altra salita a zig-zag su un costone breccioso, infine, dopo un altro traverso a destra, si risale un grosso prato scosceso (Prato Mascepà) e si giunge presso lo Iaccio del Vaduccio 2025 m.

Con una comoda diagonale, direzione Nord-Est, si raggiunge la Sella Malecoste 2229 m.

All’improvviso compare una spettacolare vista sul Monte Corvo, l’Intermesoli, Cima delle Malecoste, Forchetta Falasca e l’Anfiteatro delle Solagne.

Dalla Sella lungo la cresta Nord-Ovest si sale sulla Cima di Iaccio del Vaduccio o Cima Nord-Ovest della Sella Malecoste 2282 m dove lo spettacolo si allarga sul Corno Piccolo, Sella dei Due Corni, Corno Grande, Valle del Chiarino, Lago di Campotosto e il Pizzo di Camarda (tempo di salita 3,30 ore - ascesa 1200 m - Km percorsi 5,5).

Ritornati alla Sella Malecoste, quota 2229 m (20 minuti) si sale in direzione Est il facile e ripido crinale che porta sulla Cima delle Malecoste 2444 m (50 minuti - ascesa 215 m - Km 0,800). Si percorre tutta la larga e panoramica cresta delle Malecoste con leggeri saliscendi fino a raggiungere la Croce della Cima Giovanni Paolo II 2425 m (40 minuti - ascesa 100 m - Km 2).

Al ritorno si segue la stessa via di salita con un tempo di 3,30 ore - ascesa 100 m - Km circa 8.

Escursione del 23 Agosto 2008 (foto 001-036)

001 - Dalla strada tra Assergi e il Passo delle Capannelle si giunge nella località Camporanero

001

002 -  Loalità Camporanero quota  1150 m, base di partenza per l'escursione

002

003 - Base di partenza per la salita sulla Cima Nord-Ovest della Sella Malecoste

003

004 - il sentiero che sale allo Iaccio del Vaduccio è segnato dal CAI

004

005 - si passa presso la Fonte Camporanero 1320 m

005

006 - Fonte Camporanero 1320 m, salendo sulla Cima Nord-Ovest Sella Malecoste

006

007 - Fonte Camporanero 1320 m, salendo sulla Cima Nord-Ovest Sella Malecoste

007

008 - Dopo La Fonte Il sentiero transita "zigzagando" accanto ad un canalone ....

008

009 - .... lato destro senso di marcia, in alto si notano dei salti di roccia ....

009

010 - .... tagliati perpendicolarmente da un ripido Canalino

010

011 - più in alto il sentiero traversa prima verso sinistra ....

011

012 - .... poi risale ancora "zigzagando" un costone breccioso e. ...

012

013 - .... infine traversa verso destra e risale dei prati scoscesi

013

014 - Uno sguardo verso il Passo delle Capannelle, Monte Calvo, Nuria e Terminillo

014

015 - Monte Calvo, Nuria, Terminillo e Monte San Franco

015

016 - La località di San Pietro vista salendo verso La Sella Malecoste

016

017 - Salendo verso la Sella Malecoste

017

018 - Salendo verso la Sella Malecoste

018

019 - Salendo verso la Sella Malecoste passando per lo Iaccio del Vaduccio

019

020 - in prossimità dello Iaccio del Vaduccio 2025 m, Prato Mascepà

020

021 - nei pressi della Sella Malecoste, vista di Assergi

021

022 -- La Sella Malecoste e la Cima delle Malecoste

022

023 - Il Pizzo di Camarda, il Monte Ienca e Monte San Franco

023

024 -- La Cima Nord-Ovest Sella della Malecoste e il Pizzo di Camarda

024

025 - salendo sulla Cima Nord-Ovest della Sella Malecoste 2282 m, vista della...

025

026 - .... Cima delle Malecoste e Pizzo d'Intermesoli ....

026

027 - .... Forchetta Falasca, Pizzo d'Intermesoli e Vetta Settentrionale ....

027

028 - ....Forchetta Falasca, Cima Sud della Sella Venacquaro (Cima Falasca)....

028

029 - .... Monte Corvo, Cima Sud della Sella di Monte Corvo (Cima Venacquaro )....

029

030 - .... Monte Corvo, Vetta Occidentale del Monte Corvo ....

030

031 - ....La Valle Chiarino, Il Lago di Campotosto e La Laga

031

032 - dalla Cima Nord-Ovest Sella Malecoste 2282 m, la Valle Chiarino....

032

033 - Cima Sud della Sella Venacquaro e Cima Sud della Sella Monte Corvo

033

034 - Particolare della Forchetta Falasca

034

035 - Giuseppe sulla Sella Malecoste 2229 m

035

036 - Giuseppe .... in fondo la Cima Nord-Ovest della Sella Malecoste

036

Escursione del 24 Giugno 2012 (foto 037-049)

037 - la Sella delle Malecoste 2229 m e la Cima delle Malecoste 2444 m

037 

038 - salendo sulla Cima delle Malecoste; in fondo il Monte Terminillo

038 

039 - in primo piano la Sella delle Malecoste, la Cima di Iaccio del Vaduccio e il Pizzo di Camarda  

039 

040 - salendo verso la Cima delle Malecoste vista del Lago di Campotosto 

040 

041 - il Pizzo d'Intermesoli, il Corno Piccolo e il Corno Grande

041 

042 - il Pizzo d'Intermesoli

042 

043 - sulla Cima delle Malecoste 2444 m

043 

044 - il Pizzo Cefalone visto dalla Cima delle Malecoste (foto ricordo con alcuni escursionisti

incontrati per caso)

044 

045 - i Due Corni visti dalle Malecoste

045 

046 - il Monte Corvo visto dalle Malecoste

046 

047 - la Cima Wojtyla o Giovanni Paolo II, 2425 m

047 

048 - la cresta che dalla Cima Giovanni Paolo II porta sul Pizzo Cefalone

048 

049 - dalla Cima Giovanni Paolo II vista di Assergi

049