Appennino oltre i 2000 metri

Monte Corvo: da Prato Selva

                          Vetta Occidentale del Monte Corvo-Monte Corvo

Colle delle Monache

salita da Prato Selva per il valico di Campiglioni

Introduzione:

Il Monte Corvo visto dal Lago di Provvidenza è veramente impressionante, sembra un enorme cono alpino dall’apparenza inespugnabile, è una delle più dure mete dell’Appennino. Da qualsiasi lato lo si attacchi il dislivello è sempre enorme e il tempo di salita sfiora le 5 ore.

Una volta raggiunta la cresta terminale la soddisfazione diventa indescrivibile, grandioso è il panorama su tutto il Gruppo del Gran Sasso, sul Lago di Campotosto e sui Monti della Laga.

Qui descrivo la salita dalla stazione sciistica di Prato Selva (1375 m), comune di Fano Adriano, provincia di Teramo.

fare riferimento alla cartina "Gran Sasso, scala 1:25.000, escursionismo e scialpinismo, Edizioni IL Lupo"

Escursione fatta il 5 Settembre 2008 - Traccia GPX

tempo di salita fino al Colle delle Monache (quota 1942 m) 2 ore - ascesa 600 m - Km 6

tempo di salita fino alla Vetta Occidentale del Monte Corvo (quota 2533 m) 3,30 ore - ascesa 1250 m - Km 8

tempo di salita fino al Monte Corvo (quota 2623 m) 4 ore - ascesa 1400 m - Km 9,2

tempo di discesa 3,30 ore - ascesa 100 m - Km 8

un'altra escursione è la seguente: Monte Corvo dalla Valle del Chiarino 

Percorso auto:

Dalla Strada dei Parchi (autostrada A24 Roma-L’Aquila) si esce al casello L’Aquila Ovest e si prende la Strada Statale del Gran Sasso D’Italia direzione Teramo.

Valicato il Passo delle Capannelle (quota 1300 m) si scende dall’altra parte superando in successione il bivio per Campotosto, Lago di Provvidenza, Cesacastina, Nerito, giungendo così all’incrocio per Fano Adriano e Prato Selva dove si gira a destra per queste località. Si sale a svolte e si giunge ad un altro bivio (a sinistra si va a Pietracamela ma, di solito, la strada è interrotta per frana), si va a destra e prima di entrare nel paese di Fano Adriano ad un ennesimo incrocio si imbocca a sinistra per Prato Selva (comunque le indicazioni non mancano) dove la strada termina nel piazzale degli impianti sciistici, quota 1375 m.

Descrizione:

Dal piazzale di Prato Selva 1375 m, si raggiunge a piedi l’impianto di risalita di destra (fronte montagna), il sentiero, molto ben marcato, sale mantenendosi nel bosco parallelo all’impianto stesso fino alla base del Cimale Abetone dove gira a destra (Sud-Ovest).

Continua parallelo ad un altro impianto di risalita (seggiovia, che collega Prato Selva al Cimale Abetone), sempre nella faggeta e sempre molto evidente e, infine, si immette su un ampia sterrata che si segue a destra. Trascurando gli sbiaditi segnali del CAI, che continuano a seguire l’impianto sciistico, si continua sulla carrabile leggermente in discesa.

Ad un bivio si va a sinistra (la strada di destra scende allontanandosi in maniera evidente dalla nostra meta) e si inizia a salire; dopo alcune curve si giunge su un ampio prato dove c'è uno stazzo (a Sud del Cimale Abetone) e si ritrovano i segnali del CAI, rosso-giallo e bianco-rosso (c’è un po di confusione).

Seguendo i segnali (ci sono numerose tracce di sentiero, comunque tutte portano allo stesso punto) si attraversa un'altra fascia di bosco e si arriva nella Piana San Pietro quota 1800 m dove c'è un incrocio di vie (cartelli), vedi nota1.

Nota1: nella ricognizione fatta il 9 Settembre 2012 i cartelli indicatori non ci sono più perchè posizionati male e abbattuti dalle intemperie

Da qui salendo in direzione Sud si raggiunge il Cimale Andreole e, ancora oltre, si sale sul Mozzone.

I segnali bianco-rosso scendono ad Est verso il Rifugio del Monte; si va, invece, ad Ovest seguendo i segnali giallo-rosso che scendono lungo un fosso secondario fino ad attraversare la Valle Crivellaro a quota 1750 m nel punto dove scorre un filetto d’acqua, vedi Nota2.

Nota2: sempre nella ricognizione fatta il 9 Settembre 2012, la traccia che scende nella scarpata della Valle Crivellaro, a quota 1750 m, in qualche punto è franata, quindi, giunti sul bordo della Valle, conviene non attraversarla (come detto sopra) ma seguirla in salita (anche quì c'è da dire che ci sono numerose tracce e il sentiero del CAI è segnato male e poco evidente) fino a giungere vicino all'evidente strettoia della stessa Valle, 1815 m, dove l'attraversamento è facile e il sentiero principale si fa più visibile.

Il sentiero continua dall’altra parte della valle (Ovest) fino a raggiungere una sella a Sud del Cimale delle Monache, valico di Campiglione, 1906 m (dalla sella in 30 minuti, tra andata e ritorno, direzione Nord-Ovest, si può salire sulla vetta del Colle delle Monache, quota 1942 m, ottimo belvedere sul Lago di Campotosto e su tutta la via di salita che ci accingiamo a percorrere per raggiungere la cima del Monte Corvo).

Dal passo di Campiglione inizia la Cresta Nord della Vetta Occidentale del Monte Corvo, la si risale tutta (non c’è sentiero, all’inizio è un po ripida e con pietrai ma la salita è facilitata da parecchi gradini e omini di pietra) con spettacolo stupendo sul Lago di Campotosto e, più in alto, su tutto il Massiccio del Gran Sasso e sui Monti della Laga.

A quota 2400 m si abbandona la dorsale per fare un traverso a mezza costa verso destra e si esce sulla cresta Ovest (grande spettacolo sulla Cima delle Malecoste, la Sella Malecoste, Cima Nord-Ovest della Sella Malecoste, il Pizzo di Camarda e la Valle Chiarino), in pochi minuti si è sulla Vetta Occidentale del Monte Corvo 2533 m. (tempo salita 3,30 ore - ascesa 1250 m - Km 8).

Cavalcando la cresta a saliscendi in 30 minuti si tocca il Monte Corvo 2623 m (tempo di salita 4 ore - ascesa 1400 m - Km 9,2 ).

Tempo di discesa 3,30 ore - ascesa 100 m - Km 8

cartina 1-3

cartina 1-3 Monte Corvo da Prato Selva

cartina 2-3 (particolare)

cartina 2-3 Monte Corvo da Prato Selva

cartina 3-3 (particolare)

cartina 3-3 Monte Corvo da Prato Selva

001 - Prato Selva 1375 m, Fano Adriano, Teramo

001

002 - base di partenza per la Vetta Occidentale del Monte Corvo

002

003 - I Monti della Laga visti da Prato Selva

003

004 - Il Sentiero che aggira il Cimale Abetone, Prato Selva

004

005 - Il Monte Corvo e il Monte Mozzone

005

006 - Il Monte Mozzone visto dalla Piana San Pietro

006

007 - Piana San Pietro

007

008 - Dalla Piana di San Pietro in primo piano l'Intermesoli

008

009 - Il Monte Corvo e a destra il Mozzone

009

010 - l'imbocco della Valle Crivellaro

010

011 - valico tra la Cresta Nord della Vetta Occidentale del Corvo e il Cimale delle Monache

011

012 - I Monti della Laga visti dalla Valle Crivellaro

012

013 - Il Monte San Franco 2132 m e il Monte Ienca 2208 m

013

014 - Cimale delle Monache e i Monti della Laga

014

015 - Il Lago di Campotosto ci accompagna per tutta l'escursione

015

016 - la Cresta Nord della Vetta Occidentale del Monte Corvo

016

017 - I Prati di Campiglione e Monte San Franco

017

018 - la Cresta Nord della Vetta Occidentale del Monte Corvo 2533 m

018

019 - la Cresta Nord della Vetta Occidentale del Monte Corvo 2533 m

019

020 - la Cresta Nord della Vetta Occidentale del Monte Corvo 2533 m

020

021 - lungo la salita il Mozzone è sempre presente

021

022 - la Cresta del Mozzone vista salendo sulla Vetta Occidentale del  Monte Corvo

022

023 - la Cresta del Mozzone quota 2122 m

023

024 - La Cresta del Mozzone

024

 025 - Monte Mozzone 2290 m e il Gran Sasso

025

026 - Il Mozzone, quota 2290 m, particolare

026

027 - Il Lago di Campotosto visto dalla Cresta Ovest del Monte Corvo

027

028 - mancano pochi metri per raggiungere la Vetta Occidentale del Monte Corvo 2533 m

028

029 - Cima delle Malecoste, Cima Nord-Ovest Sella Malecoste e Pizzo di Camarda

029

030 - Il Monte Mozzone visto dalla Vetta Occidentale del Monte Corvo

030

031 - Dalla Vetta Occidentale del Monte Corvo, vista di Monte Corvo

031

032 - Dalla Vetta Occidentale del Monte Corvo

032

033 - Dalla Vetta Occidentale del Monte Corvo

033

034 - Dalla Vetta Occidentale del Monte Corvo

034

035 - Giuseppe Albrizio sulla Vetta Occidentale del Monte Corvo 2533 m

035

036 - Dalla Vetta Occidentale del Monte Corvo, il Lago di Campotosto

036

036a - sulla Vetta Occidentale del Monte Corvo, 9 Settembre 2012

036a

037 - bella cavalcata di cresta per raggiungere il Monte Corvo

037

038 - il Mozzone e caratteristico anfiteatro nella Valle Crivellaro

038

039 - il caratteristico anfiteatro e il Mozzone Meridionale 2290 m

039

040 - caratteristico e pauroso anfiteatro sulla costa Nord del Monte Corvo

040

041 - La Vetta Occidentale del Monte Corvo 2533 m

041

042 - La Vetta Occidentale del Monte Corvo e il Lago di Campotosto

042

043 - La Valle Chiarino, Monte San Franco, il Morrone e Monte Ienca

043

044 - salendo sul Monte Corvo uno sguardo sul Lago di Campotosto

044

045 - Monte Corvo 2623 m

045

046 - Monte Corvo 2623 m

046

047 - Pizzo d'Intermesoli, La Vetta Settentrionale d'Intermesoli, Corno Piccolo e Grande

047

048 - sul Monte Corvo, 9 Settembre 2012

048

049 - la Croce del Monte Corvo, 9 Settembre 2012 (nella precedente escursione era priva di un braccio)

049